Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Storia

Tag: storia

Nel Monastero di San Bruzio Avviene L’Incontro Con Il Proprio Destino

0
monastero di San Bruzio

Questo piccolo pezzo di storia che è il monastero di San Bruzio si trova nella campagna a sud-est di Magliano in Toscana, lungo la strada che conduce a Sant’Andrea, a circa due chilometri dal capoluogo.

Ormai del monastero rimangono solo alcune parti; costruita verso l’anno 1000 dai frati benedettini e terminata solo verso la fine del XII secolo, la chiesa che si può vedere oggi è composta solo più dall’abside, dalle pareti orientali del transetto e dagli archi che sostenevano la cupola con i pennacchi da cui si sviluppava la calotta ottagonale e si imposta ancora la base del tiburio.

Agosto, Il Mese Dedicato Alle Dee Madri e Alle Guarigioni

0

Aneddoto sulle origini di agosto: anche dietro ad un imperatore c’è una madre che veglia

Come luglio, il mese di agosto prende il suo nome dal primo imperatore romano: Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto, meglio conosciuto come Ottaviano o Augusto, deceduto il 19 agosto dell’anno 14 a.c. Fu in seguito alla decisione del senato romano che questo mese cambiò nome, passando dal sextilis del calendario di Romolo all’agosto che conosciamo ancora oggi.

La Storia Del Saggio Contadino Cinese Ci Insegna Che La Sfortuna Non Esiste

0
fortuna o sfortuna

Questa notte, sono stata svegliata da un crepitio strano in camera da letto. Pensavo che fosse il solito cimice che si era incastrato chi sa dove quando io e mio marito abbiamo cominciato a sentire uno strano odore di bruciato. La presa elettrica collegata allo split della pompa di calore che riscaldava la camera stava bruciando! Che dire? Svegliarsi alle 3 di notte da una presa elettrica che brucia non è il massimo ma fortuna vuole che proprio per il fatto che era notte ed era tutto silenzioso, abbiamo sentito il rumore in tempo e potuto intervenire tempestivamente.

Il Carciofo Non E’ Una Verdura Ma Un Fiore Di Rara Bellezza

0
fiore di carciofo

Forse non tutti sanno che il carciofo non è una verdura ma è un fiore, un bellissimo fiore che se lasciato sbocciare è capace di lasciare a bocca aperta chiunque ami il colore viola.

fiore di carciofo

L’origine di questa pianta è antichissima, tipicamente mediterranea era già conosciuta agli egizi che al tempo di Tolomeo Everegete, re dell’Egitto dal 246 al 221 a.C., lo faceva mangiare ai soldati per renderli più forti e coraggiosi; in Italia arrivò grazie agli etruschi, nell’anno mille gli arabi lo portarono dalla Sicilia alla Spagna mentre nel 1466 Filippo Strozzi lo portò da Napoli a Firenze mentre Caterina de’ Medici, golosa dei cuori di carciofo, lo esportò fino in Francia quando sposò il re Enrico II.

La Storia dei Due Cani: il mondo intorno a noi è un riflesso di ciò che siamo

0
Storia dei Due Cani

Vi è mai capitato di sentirvi dire “Come sei negativo oggi!” oppure “Come sei contento oggi!“, è normale che ognuno di noi esprima sia verbalmente che emotivamente la propria condizione, ma questo influenza molto sia le persone che vi stanno intorno sia il vostro modo di vedere e concepire le reazioni altrui.

Storia dei Due Cani

La storia dei due cani è l’esempio classico di come il nostro umore, la nostra positività o la nostra negatività influenzi le nostre prospettive.

I Grandi Pacifisti della Storia

0
grandi pacifisti

Discutevo su facebook dell’immigrazione dopo essermi imbattuta in un’ interessante riflessione sulla paura del diverso nella nostra società. Interagendo con altri utenti, mi è stato suggerito di guardare un video su Thomas Sankara, politico e rivoluzionario burkinabè che conoscevo da tempo, sebbene non avessi mai approfondito la sua storia. Guardando il filmato, ne sono rimasta piacevolmente colpita perché i personaggi come Sankara, più che tirar su l’umore, rigenerano l’anima, qualunque cosa essa sia. Mi è così sorto il desiderio di scrivere un pezzo sui grandi pacifisti, uomini e donne, della storia. Per ragioni di sintesi non potrò includerli tutti ma spero che i nomi scelti siano un buon inizio.

Donne Famose che Hanno Vissuto sul Lago di Garda

0
Lago di Garda

Quando si parla di questo scintillante lago blu e dei personaggi famosi che l’hanno visitato, non si fa altro che parlare di uomini: dal poeta Goethe, innamoratosi di Torbole, al pittore Dürer, che ha immortalato Arco in un suo quadro, da Mussolini e la sua residenza di Gargnano – paese dove ha vissuto diversi mesi anche lo scrittore D.H. Lawrence – al filosofo Nietzsche, che ha vissuto un mese a Riva, fino al poeta tedesco Rilke, innamoratosi come Dürer di Arco, e ovviamente non manca mai una menzione al poeta latino Catullo e le sue “grotte” e al poeta abruzzese Gabriele D’Annunzio, per via della sua villa-museo-mausoleo con vista lago in quel di Gardone Riviera.

Donne che Hanno Lottato per La libertà di Portare i Pantaloni

0
Portare i Pantaloni

Da quando noi donne abbiamo la libertà di portare i pantaloni in pubblico e in casa senza dare scandalo, rischiare il divorzio o l’arresto?
Da molto meno di quanto non si pensi…


Fino al 1993, negli evoluti Stati Uniti, non si poteva accedere al Senato con i pantaloni, se si era donne. La legge fu cambiata solo quell’anno, dopo essere stata apertamente sfidata da due senatrici.
La stessa Hilary Clinton fu la prima First Lady  a indossare i pantaloni in un ritratto ufficiale.
Chi dobbiamo ringraziare se possiamo indossare questo capo di abbigliamento e muoverci liberamente?
Coco Chanel, ci dicono gli stilisti.  Marlene Dietrich ci dicono i fan del cinema.
Sono queste due dive che hanno reso i pantaloni un abbigliamento alla moda per le donne occidentali.
Vero, verissimo.

Aborigeni Australiani: Un Popolo in Estinzione a Causa Del Razzismo

0
aborigeni australiani

Nel corso della mia vita sono entrata in contatto con etnie difficilmente avvicinabili ma non ho mai incontrato una tribù indigena in loco. E’ un sogno nel cassetto che spero prima o poi di esaudire. Le popolazioni indigene mi affascinano perché trovo incredibile, non solo curioso, che siano riuscite a conservare le proprie radici e uno stretto rapporto con la natura circostante a dispetto dei cambiamenti intercorsi nel tempo. La loro estraneità allo sviluppo economico e tecnologico è un aspetto importantissimo perché se avessero seguito le orme del mondo cosiddetto civilizzato, avrebbero inevitabilmente perso tutta una serie di conoscenze. Ciò nonostante non è mia intenzione esaltare i popoli indigeni affermando che siano migliori, li ritengo semplicemente diversi e per questo estremamente interessanti.

La Storia di Alice Paul, una Donna in Marcia per la Liberazione delle Donne

0

La storia di Alice Paul è la storia di coincidenze casuali, che poi tanto casuali non furono, di grandi marce epocali e di entusiasmi che superano ogni ostacolo.
Alice era nata negli Stati Uniti nel 1885. Si era laureata in biologia, una delle primissime donne a riuscirci, e dopo la laurea era partita per un viaggio di studio in Inghilterra, a Birmingham.
Le donne sposate al tempo non potevano studiare in Università (cosa che a sua mamma era sempre rimasta parecchio indigesta, dato che aveva dovuto lasciare gli studi a un passo dal finirli, dopo il matrimonio). Alice si era rifatta anche per lei probabilmente (e non si sposò mai).