Home Tags Bambini

Tag: bambini

Semplifichiamo il mondo dei bambini per farli crescere più sereni

0
bambino che sorride
Credit foto © Pexels

Ci lamentiamo sempre più di avere a che fare con bambini agitati, scontrosi e maleducati. Ma queste non sono espressioni della loro natura o del loro carattere, bensì risposte ad un mondo che non fa più per loro.

Credendo di fare loro del bene, quindi agendo in buona fede, riempiamo le loro giornate di attività e di oggetti, lasciando poco o nessuno spazio per la noia (grande alleata della creatività), per il libero gioco e per un ritmo naturale di vita.

Abbiamo reso difficile il loro mondo perché siamo convinti che solo seguendo questa via possiamo portare ricchezza mentre la semplicità è collegata alla povertà. Niente di più sbagliato!

Non intromettersi nella solitudine dei bambini li renderà più forti

0
bambino solo che gioca
Credit foto © Pexels

La solitudine è spesso vista come qualcosa di molto doloroso e triste, qualcosa da cercare in tutti modi di evitare o di colmare. Questo spaventa ancora di più se ad apparire soli o vivere momenti in solitaria sono i bambini. Mamme, papà, nonni tutti sempre pronti a riempire i momenti di più piccoli e di rendere la loro vita prima della sensazione e condizione di essere soli, di sperimentare la solitudine.

“Se sei triste quando sei da solo, probabilmente sei in cattiva compagnia.”

Jean-paul sartre

Cosa nasconde il cuore di una persona irascibile

0
Ragazza che urla perché arrabbiata
Credit foto © Pexels

Un bambino che si infuria per qualsiasi cosa, un partner sempre arrabbiato o nervoso, un capo prepotente e scontroso, un collega sempre crucciato, un proprio scatto d’ira ingiustificato. Sono solo alcuni degli esempi di scatti d’ira o atteggiamenti caratterizzati da difficoltà nella gestione della rabbia.

Ci sono persone che più di altre faticano nella gestione di questa emozione arrivando ad avere degli eccessi e manifestazioni inappropriate senza magari comprendere davvero cosa sta accadendo e la sua motivazione causando nell’altro l’istintivo bisogno di difendersi dalle persone aggressive.

Come sviluppare l’empatia: le tecniche per sentire con il cuore degli altri

0
Credit foto © Pexels

Avete presente quando ascoltate qualcuno raccontare la propria storia commovente e sapete di dover trattenere le lacrime ed essere la “parte” forte? O quando una persona a voi cara soffre o è felice e voi non riuscite a essere impassibili e fermi ma vi fate travolgere dalla sua emozione? O ancora quando i bambini, seppur voi cerchiate di mascherare e nascondere le vostre emozioni, si avvicinano, vi abbracciano e vanno via, comunicandovi in quel gesto una cosa come “ci sono, ho capito cosa provi e lo vivo con te”?

Ecco in tutte queste situazioni entra in gioco qualcosa di potentissimo e travolgente: l’empatia.

Lo sviluppo delle emozioni nell’infanzia, impariamo ad ascoltarle noi adulti

0
Bambino che piange arrabbiato
Credit foto © Pexels

Sroufe (1986) definisce l’emozione come “una reazione soggettiva ad un evento saliente, caratterizzata da cambiamenti fisiologici, esperienziali e comportamentali”.

Questa è une delle possibili definizioni di emozione e permette di comprendere come questa sia un’esperienza complessa ed estremamente articolata e come tale implica differenti aspetti e attiva abilità e competenze importanti a più livelli. La competenza emotiva richiede infatti molte abilità che si apprendono e sviluppano nell’arco della vita e che, inevitabilmente, risentono delle esperienze di vita, dei modelli educativi e affettivi, della cultura, nonché di vissuti più o meno piacevoli o traumatici.

La Didattica A Distanza Alla Scuola Primaria E’ Un Atto Educativo?

0
Credit foto © Pexels

Didattica A Distanza ed Educazione: possono coesistere?

In questo periodo la Didattica A Distanza coinvolge quasi tutte le scuole d’Italia, dalla scuola primaria fino all’università. Certe realtà propongono qualcosa di simile, seppur di breve durata e con intenti diversi, addirittura alla scuola materna.

Non è questa la sede per avviare dibattiti riguardo alla scelta più o meno corretta di chiudere le scuole italiane. Vorrei invece porre un grande interrogativo: la Didattica A Distanza è un atto educativo? Perché se la scuola è la sede regina dell’insegnamento e dell’educazione non può e non deve trasformarsi in qualcosa che non è, nemmeno in questo periodo di pandemia.

Non Insegnate Ai Vostri Figli Ad Adattarsi Alla Società

0

C’è una convinzione di base riguardo all’educazione che è bene affrontare. Soprattutto in questo periodo di disorientamento educativo.

Educare un bambino non vuol dire, come invece si crede, aiutarlo ad adattarsi alla società. Vuol dire guidarlo a far emergere i propri talenti, accompagnarlo a guardare i suoi lati più bui e a scoprire cosa vogliono comunicare, mostrargli gli strumenti per aiutarlo a conoscersi ogni giorno di più. Per andare in contro al mondo con creatività, fiducia, ed entusiasmo.

Distanziamento A Scuola: Una Voragine Emotiva E Relazionale

0

In questo tempo ogni scelta risulta sbagliata, inopportuna, inadeguata. Ci siamo ritrovati catapultati in una situazione che appare surreale, da film, talmente irreale che stentiamo a crederci. I media e i giornali ci parlano di qualcosa di invisibile che colpisce però nel profondo. C’è chi entra nella paura, chi nella rabbia, chi resta fermo nel suo stato d’animo di positività perenne, chi non si smuove dal disfattismo. Ognuno di noi mette in campo le risorse che ha.

Un argomento che preoccupa, che scatena pensieri e parole a profusione e in contraddizione, è la scuola.

 

Cosa Ci Stanno Insegnando I Bambini In Questa Quarantena

0

Li osservo in questi giorni. Molto più di prima.

E quello che mi stanno mettendo sotto gli occhi è un mondo che vorrei far mio. Il più possibile. Aldilà della fatica, della preoccupazione, degli ostacoli e delle privazioni che questo isolamento ha portato a tutti. Soprattutto a loro. I nostri bambini.

Mi sono concentrata ad osservarli e a viverli in un tempo che non hanno mai vissuto e che, si spera, mai più ritornerà. In un tempo che li priva e li ostacola sotto molti punti di vista. Ma che contemporaneamente dona loro anche una indiscutibile quiete.

In Questo Momento Di Grande Caos Non Dimentichiamoci Dei Bambini

0

Cari genitori,
in questo momento di grande caos, di limitazioni, di rivolta del sistema, non dimentichiamoci dei bambini.

Non solo è necessario cullare le loro paure, prendersi cura della rabbia e della frustrazione, è necessario, oggi più di ieri, mantenere una quotidianità salda e costante, al fine di non perdere il contatto con la realtà “sana” del prima.

Quel prima che sembra scomparso, quel mondo che pare non esistere più per come lo conoscevamo. Esisterà ancora care mamme e cari papà. Esisterà e noi dobbiamo essere pronti ad accoglierlo nuovamente. Avrà sicuramente un volto più nuovo, ci apparirà più bello, più commovente, più vicino al cuore.