Home Tags Bambini

Tag: bambini

Grazie Agli Insegnanti Che Hanno Dovuto Reinventarsi Per Amore Dei Propri Alunni

0

“Mi mancano i “ miei” bambini! Mi mancano terribilmente.”

Sono queste le parole che sento dentro e intorno a me. Parole di amore e di sconforto. Parole di insegnanti che amano i loro bambini, che tentano la sfida della didattica online pur di non abbandonare i loro alunni. E ce la mettono tutta. Passano ore e ore sul pc per preparare un video con fumetti, immagini ricercate, testi. Scelgono con cura le parole, il font, i colori e le immagini da usare. Cercano modi semplici, immediati, per tentare di arrivare a tutti i loro studenti. Perché non tutti hanno una famiglia alle spalle che li può supportare. Quindi il lavoro dell’insegnante viene calibrato sulle capacità dei suoi studenti.

Che Sia Stato Lui, Il Bambino, A Catapultarci In Questo Tempo?

0

I bambini non vanno informati.

Vanno protetti.

Dalle paure degli adulti.

I bambini vanno solo nutriti.

Di buon cibo, di attenzione, di ascolto, di fiabe, di ritmo, di meraviglia, di tempo, di racconti, di gioco.

Non di paure. Non di informazioni.

Che servono solo all’adulto per comprendere, per scegliere e per agire. E per proteggere il bambino che, soprattutto il più piccolo, vive di immagini, di fiabe, di simboli.

Il resto non lo può masticare e perciò nemmeno digerire.

La Solitudine Ci Permette Di Spegnere Il Rumore Dell’Altro E Di Ascoltare Noi Stessi

0

Solitudine: dal dizionario ” Esclusione da ogni rapporto di presenza o vicinanza altrui desiderato o ricercato come motivo di pace o di raccolta intimità, oppure sofferto in conseguenza di una totale mancanza d’affetti, di sostegno e di conforto”.

Dunque essa può essere pace o sofferenza. Anche lei ci mostra due lati della stessa medaglia.
In questo momento siamo chiamati alla solitudine. Allo stare soli, al ritirarci nelle nostre case e nei nostri pensieri, nelle nostre emozioni. In un momento di caos, di ribaltamento del sistema, ci è chiesto di non agire. Di rimanere fermi, nell’attesa. Attendere è difficile. Pensiamo ai bambini nell’attesa del Natale. Stare a guardare i pacchi sotto l’albero senza poterli aprire (anche se sai che non sono i tuoi, sei comunque invogliato ad aprirli) può sembrare una vera tortura.

Insegniamo Ai Nostri Figli A Vivere Anche Senza Di Noi

0

Da genitore le riflessioni che nascono sono milioni in un giorno. Una in particolare mi è nata tra un film e una chiacchiera con un’amica.

IL COMPITO PIU’ DIFFICILE PER UN GENITORE E’ INSEGNARE AL PROPRIO FIGLIO A VIVERE ANCHE SENZA DI LUI.

Questo vale per tutti i genitori, biologici e non. Solo che quando si pensa di prendere in affido un bambino, ci si blocca dinnanzi alla possibilità che egli non possa vivere per sempre con noi. Ma non è forse la stessa cosa per un figlio naturale? Certo, sicuramente un figlio biologico sarà lui a scegliere quando e come andare via, mentre un bambino in affido no. Alle volte capita che venga reinserito in famiglia e non si abbiano più rapporti con i genitori affidatari, ma il più delle volte non è così e in ogni caso, il compito per cui siamo chiamati, resta il medesimo.

Ascoltare Con Attenzione Un Bambino E’ L’Atto Educativo Più Importante

0

“Un bambino ha bisogno più di un ascolto che di una buona parola” (Anonimo)

Spesso dinnanzi al problema di un bambino vogliamo offrire soluzioni o consigli. Questo ha un duplice effetto:
-il bambino non si sente compreso, perchè nessuno lo aiuta ad esprimere e a riconoscere ciò che sente
-avverte la supremazia intellettuale dell’adulto e questo da un lato non gli consente di sviluppare la capacità di problem solving e dall’altro mette a rischio la sua autostima.

 Anche l’aiuto non richiesto si può considerare superbia

Come reagire dunque di fronte ad una difficoltà del proprio bambino?

Lasciare Andare I Nostri Figli Non Vuol Dire Amarli Di Meno

0

Lasciarli andare non vuol dire amarli di meno

Quando il nostro bambino piange, scattano in noi delle emozioni viscerali per cui reagiamo come Superman di fronte ad un’ingiustizia. Partiamo in modalità protezione e, alle volte, non ci accorgiamo della situazione in sè. Ma ci sono tante situazioni diverse e va compreso il REALE bisogno del bambino, anche quello taciuto o “mal” espresso.

Vediamo alcune situazioni tipo:

Neonato che piange

I Bambini Hanno Diritto Alla Noia Estiva: 10 Consigli Pratici

0

Estate, il tempo del raccolto. È finita la semina, la cura, la dedizione al lavoro. Ora si raccoglie. E-state. Fermi. Ad osservare il mondo, il battito di ciglia di un bambino, i temporali che arrivano improvvisi, l’erba che cresce, i frutti rossi e arancioni. Il tempo che scorre lentamente, che si dilata, il sole fino a sera inoltrata. È il tempo del riposo. La scuola finisce, le attività extra scolastiche anche.

I Bambini E I Ragazzi Hanno Bisogno Di Sorridere Mentre Apprendono

0

La scuola DEVE essere un luogo di crescita felice. Un posto dove imparare con gioia, dove la paura è bandita, dove sentirsi a casa.

Troppo spesso si pensa che educare significhi imporre.

La scuola è la seconda comunità che il bambino conosce. Una scuola basata sulla sola didattica e sull’imposizione di regole sociali con il clima del “terrore”, non fa che allontanare il Bambino dalle relazioni umane, dalla fiducia e dal rispetto per l’altro.

Come Cambierà La Tua Vita Se Lascerai Posto Alla Meraviglia

0
meraviglia

“Io continuo a stupirmi. È la sola cosa che mi renda la vita degna di essere vissuta.”
(Oscar Wilde)

Stupore, ammirazione, incanto,… Chiamala, se vuoi, meraviglia.

La meraviglia è la mia meditazione preferita: non puoi meravigliarti se non sei nel qui e ora, non puoi sentire la poesia del mondo se non sei centrato in te e metti a tacere la mente, non puoi vedere la bellezza che ti toglie il fiato se non c’è pace in te.

fare progetti

Certo, la meraviglia è sfuggente, dura solo un’istante, ma nello stesso tempo è eternità.