Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Yoga

Tag: yoga

Altare domestico: perchè averne uno e come organizzarlo

1

Nel film Medea di Pier Paolo Pasolini c’è una scena in cui Medea (Maria Callas), Giasone e i suoi marinai sbarcano dalla nave Argo per riposarsi e mangiare qualcosa. Appena scesi a terra, una terra arida e senz’alberi, sotto a un cielo spietatamente azzurro, gli uomini si mettono allegramente all’opera: montano le tende e preparano da mangiare. Allora Medea, la maga asiatica che ha tradito suo padre e abbandonato la sua terra natale per fuggire insieme al greco di cui si è innamorata, impazzisce. Di punto in bianco inizia a urlare, esterrefatta dal comportamento degli uomini: “Questo luogo sprofonderà perché è senza sostegno! Non pregate Dio perché benedica le vostre tende? Non ripetete il primo atto di Dio? Voi non cercate il centro, non segnate il centro! No! Cercate un albero, un palo, una pietra! (Medea si allontana dal gruppo) Parlami Terra, fammi sentir la tua voce. Non ricordo più la tua voce! Parlami Sole. Dov’è il posto dove posso ascoltar la vostra voce?” Gli uomini assistono alla scena ridacchiando e scambiandosi occhiate scettiche. Sono maschi, sono Greci. Non possono capire il profondo spaesamento di Medea.

Il vero sé: 5 esercizi per liberarlo

1

vero-sè

Il compito di tutta la nostra vita è quello di far uscire il nostro vero sé. Banale come obiettivo? Non proprio ai giorni d’oggi!

Ognuno dentro di sé ha doti, ispirazioni, inclinazioni, interessi, sogni, desideri e pensieri che vengono continuamente influenzati dalla realtà circostante, nel bene e nel male. Tutto ciò che ci circonda, infatti, può aprirci o farci chiudere occhi, mente e cuore. La famiglia, la scuola, il lavoro, la società ma anche l’amore e l’amicizia sono fondamentali per la nostra crescita come persone ma talvolta ci mettono i bastoni tra le ruote, ci costringono a cambiare direzione, ci spingono su una via che non è la nostra…

Alberi e personalità: l’oroscopo celtico rivela qual è il vostro albero

0
alberi-personalità

alberi-personalità

Gli alberi ci accompagnano fin dall’antichità, la loro immagine è carica di significati simbolici, è universale, archetipica. Tra le simbologie più diffuse vi è quella che li vede mediatori fra cielo/mondo in alto, luminoso, e terra/mondo in basso, oscuro. In quest’ottica simboleggiano anche il percorso di crescita ed evoluzione. Oggigiorno, finalmente, iniziamo a prestare loro rinnovato rispetto ed ascolto attraverso pratiche come la silvoterapia, mutuata dalla tradizione celtica, che ci invita ad abbracciare gli alberi per beneficiare della loro energia positiva e sentirci letteralmente rigenerati.

Mangiare è un atto magico

1

“Cosa c’è di più semplice che mangiare una mela? Eppure, cosa potrebbe esserci di più sacro e significativo? In questo caso, non stiamo soltanto mangiando una mela come fosse una cosa separata da noi. Entra in noi, si dissolve, ci nutre e diventa noi. Ogni mela rappresenta molto di più! Mangiandola mangiamo la pioggia, le nuvole, tutti gli alberi che hanno portato alla nascita della pianta da cui è spuntata nonché le lacrime, il sudore, i corpi e i respiri delle innumerevoli generazioni di animali, piante e persone che, a loro volta, sono diventati la pioggia, l’humus e il vento che hanno nutrito il melo”  (W. Tuttle, Cibo per la Pace, p. 18, Ed. Sonda 2014)

8 motivi per rimanere ad occhi chiusi tante volte durante il giorno

0

Questo mondo va troppo di fretta e noi abbiamo il dovere di farlo rallentare per poter vivere meglio. Un modo per farlo è rimanere ad occhi chiusi per pochi attimi o per tanto tempo varie volte al giorno. E’ un modo di raccoglierci, di rigenerarci, di fermarsi.

rimanere-ad-occhi-chiusi

Senza rendercene conto lo facciamo già: quando chiudiamo le palpebre innumerevoli volte al giorno. Compiamo questo gesto per due motivi principali: il primo è per rispondere alla necessità di lubrificazione oculare, il secondo è per soddisfare l’esigenza del cervello di prendersi una pausa. E’ una pausa minima, quasi impercettibile ma necessaria: durante il battito delle ciglia le zone del cervello collegate all’attenzione vanno come a riposo.

Ognuno di noi deve liberare la propria energia femminile

0

energia-femminile

Ogni persona, ogni uomo e ogni donna, è attraversato da energie femminili e da energie maschili che insieme si mescolano, combattono a volte, discutono, giungono all’equilibrio per poi ricominciare tutto dall’inizio. E’ la nostra vita, è il cammino che dobbiamo percorrere che non ci fa mai arrivare ma sempre viaggiare per conoscere mondi nuovi, per comprendere più noi stessi e gli altri. Se vogliamo a tutti costi arrivare ci perdiamo la bellezza del viaggio e gli insegnamenti che solo da esso possiamo avere e, soprattutto, non arriviamo da nessuna parte.

Sciamanesimo: il modo per ritrovare la strada maestra

1
sciamanesimo-cos'è

sciamanesimo-cos'è

Lo sciamanesimo è un’antichissima pratica spirituale diffusa in moltissime culture del mondo: dall’America all’Africa, dall’Australia all’Asia. Il termine deriverebbe dalla parola sanscrita sramana, monaco. La radice indoeuropea sa- è invece correlata al verbo sapere, mentre mánu indica l’uomo, quindi “uomo che sa”, ovvero lo sciamano.

Cos’è la Cabala e come può migliorare la nostra vita

0

cabala

Cos’è la Cabala o Kabbalah? Letteralmente il termine significa “ricevere”, ma anche “tradizione”, e di fatto indica una serie di insegnamenti esoterici e mistici di origine ebraica, il cui scopo è investigare i segreti del cosmo e della vita. Non si tratta di una religione, nonostante venga utilizzata da diverse correnti ebraiche, piuttosto di un’interpretazione mistica degli insegnamenti divini.

Psoas il Muscolo dell’Anima

2
muscolo dell'anima

muscolo dell'animaA volte si usa l’espressione “ho male a muscoli che non sapevo neppure di avere” per indicare che si è fatta un’attività fisica importante e si è messo in gioco parti del corpo ne normalmente non vengono utilizzate, ma c’è un muscolo che tutti dovrebbero conoscere e che la maggior parte delle persone non sa di avere: è il muscolo dell’anima.

No niente di strano ed esoterico, il muscolo così detto dell’anima (in alcune filosofie orientali) è un muscolo vero e proprio ed è un centro di energia principale del corpo, si tratta del muscolo grande psoas.

Facciamo entrare la lentezza nelle nostre vite: ecco 10 modi per farlo!

2

Viviamo in un mondo dove essere lenti è sinonimo di debolezza, di anormalità, di perdita di tempo. E così ci ritroviamo a correre per non perdere il nostro posto nel mondo, per essere riconosciuti socialmente normali e per non perdere alcun secondo del nostro tempo.

La lentezza è una nemica da vincere. I bambini non hanno il lusso nè di nascere nè di apprendere con calma, i fanciulli non hanno la possibilità di annoiarsi e di risolvere la loro noia nella creatività, gli adulti sono sempre di fretta. Nel lavoro, nelle relazioni, mentre mangiano, mentre pensano.