Iniziare bene il 2017, possibile anche in tempi così difficili? Certo, perché non sono affatto rare le storie di uomini e donne rinate in questa fase di declino economico, che chiudono alcune porte per aprirne molte altre. Ciò che è vecchio e inutile è destinato alla scomparsa. Non è un processo semplice, tutt’altro, ma la sua importanza è fondamentale.

Lo scopo è, a mio parere, fare posto all’io più autentico. Ed è proprio per questo che molti individui, a dispetto delle circostanze sfavorevoli, riscoprono talenti inespressi, nascosti per anni, riuscendo addirittura a farne una professione, anziché un semplice hobby. La vita ci apre le porte se lasciamo spazio alla nostra vera natura. Credo sia questo, al momento, uno dei principali scopi dell’umanità. Ma per farlo non basta la materia, è fondamentale addentrarsi nell’essenza delle cose, imparare a credere nell’energia che permea tutto e avere fede nell’universo. Una fede, questa, che non esclude ma include.

I piccoli rituali che ti espongo di seguito non sono frutto del caso ma dell’esperienza di donne che posseggono questa fede. Donne che mi accompagnano, vicine o lontane, nel cammino di riscoperta di me stessa, convinte che il mondo sia ricco di meravigliosi doni destinati a ognuno di noi. Ma è necessario mettersi alla prova in prima persona per percepire la magia. E visto che il 2017 è alle porte, perché non provarci proprio ora? Non costa nulla, al massimo un po’ di tempo perso.

1) Saluta l’anno passato

Prima di prepararti al nuovo anno è indispensabile fare una ricapitolazione dell’anno appena trascorso. Lo scopo è salutare ciò che è stato e lasciarlo andare definitivamente, in modo costruttivo. Esistono numerosi rituali tesi allo scopo, alcuni basati sulla ruota zodiacale come ci suggerisce la spiritual coach Ilaria Cusano (il suo metodo va eseguito nei 12 giorni successivi al Natale), altri molto più semplici. Ciò che conta, a mio parere, è credere in quello che fai.

Detto questo, ti propongo di partire da una tecnica semplice, che potrai eventualmente ampliare e personalizzare. Metti nero su bianco emozioni, episodi, lezioni apprese, eventi del 2016, ma se non ti piace scrivere, ricorri pure al disegno, al collage o altro. E’ una ricapitolazione importante che ti aiuta a ricordare gli episodi salienti e a lasciarli andare.

2) La parola magica del 2017 di Ilaria Ruggeri

parola-magica

La Personal Musa Ilaria Ruggeri, specializzata in crescita personale al femminile, suggerisce nel suo blog di trovare una parola magica per l’anno nuovo, il cui scopo è aiutarci a mantenere una direzione. La parola magica arriva spontaneamente sebbene esistano esercizi che ci aiutano a rintracciarla. E’ un po’ come il colpo di fulmine, capisci che è quella giusta al primo sguardo o non appena ti balza in mente. Ovviamente è importante volerla trovare, anzi direi che è lo step fondamentale.

E una volta rintracciata, Ilaria suggerisce di scriverla nero su bianco. Personalmente le migliori ispirazioni mi giungono di notte: mi concentro prima di prendere sonno sul desiderio (in questo caso la parola magica) e al mattino, al massimo dopo qualche giorno, giunge puntuale l’epifania. Provaci anche tu, potrebbe funzionare. Quest’anno ne ho trovate addirittura 2 e ho deciso di inserirle in bellavista nella mia Inspiration Board. Cos’è? E’ l’altro trucco per iniziare alla grande il 2016. Ora te lo spiego passo passo.

3) L’Inspiration Board di Giada Carta

inspiration-board
Ho scoperto l’Inspiration Board grazie a due donne straordinarie, conosciute sul web: Ilaria Ruggeri, di cui ti ho appena parlato, e la sua amica Giada Carta, specializzata in “percorsi verso la dea interiore”. Anche lei, come Ilaria, aiuta le donne a riscoprire il proprio potenziale. Ed è proprio sul suo blog che mi sono imbattuta nell’Inspiration Board, ovvero un collage di ispirazione per l’anno nuovo.

Come farlo? Mi attengo ai suggerimenti di Giada visto che è la prima volta che sperimento questa tecnica, già ansiosa di vedere i risultati. Primo step: scrivi gli obiettivi e i desideri per il 2017. Giada ci invita a essere specifiche, quindi se vuoi cambiare lavoro è importante precisare la tipologia di professione desiderata. Dopodiché crea un collage di immagini rappresentative dei tuoi obiettivi e desideri. Vanno tagliate e incollate su un cartoncino, che andrà posizionato in bellavista. L’Inspiration Board va osservata ogni giorno in modo tale da focalizzare l’attenzione sugli obiettivi e non perderli di vista nel corso dell’anno. Il potere della visualizzazione, assicura Giada, è magico. Provare per credere!

4) Meditare 10 minuti al giorno

meditazione
E infine non dimenticare la tecnica magica per eccellenza, ormai approvata anche dalla scienza: la meditazione. Non occorre ritagliarsi molto tempo, bastano 10 minuti di silenzio interiore per rigenerare corpo e anima. Il mattino, come saprai, è il momento migliore visto che la mente è più libera da preoccupazioni e altre fonti di stress rispetto a fine serata. Ma se ti fosse impossibile meditare appena sveglia poco importa, ciò che conta è trovare, nel corso della giornata, almeno 10 minuti solo per te stesso. Ricorda: nulla è impossibile.

Laura De Rosa

www.yinyangtherapy.it