Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Yoga

Tag: yoga

La Bioenergetica di Alexander Lowen: quando la paura di vivere ci fa ammalare

0

Corpo, mente, anima: i tre poli che costituiscono l’individuo e il cui equilibrio permette di realizzare una situazione reale non solo di serenità e consapevolezza ma proprio di salute, da intendersi come vigore fisico e mentale radicato nell’impulso del cuore. Un concetto di salute che diventa più ampio, mezzo e obiettivo per il raggiungimento di una condizione esistenziale di pienezza e totalità.

Meditazione Vipassana: l’arte di vivere per ricercare la Verità

1

“Possano tutti liberarsi dalle loro impurità, dalla loro miseria. Possano godere della vera pace, della vera armonia, della vera felicità.” (S.N. Goenka)

L’approccio alla meditazione è sempre più diffuso. Dall’Oriente questa saggezza che trova radice nell’alba dei tempi si sta facendo spazio fra la routine, il pensiero meccanicistico, l’interesse verso la materia ed il pragmatismo che caratterizza la civiltà occidentale. Saremo il frutto della storia del luogo in cui siamo nati fisicamente, finché non riusciremo a ricongiungerci con la dimensione più alta, più profonda, che ha generato le nostre anime prima dei nostri corpi… e la meditazione è uno degli strumenti per attraversare questo ponte. In generale, sperimentata da autodidatti o seguendo le indicazioni di una specifica disciplina, meditare apporta il grande beneficio di riabituare al “qui ed ora”, conferendo chiarezza, acquietando la mente in tormento, trasmettendo positività e prospettiva nell’affrontare gli alti e bassi, le sfide della vita.

Infovisione: riconoscere ciò che ci circonda senza l’uso dei 5 sensi

0

Normalmente, ciò che ci permette di entrare in contatto con il mondo è la percezione sensoriale. Vista, udito, gusto, olfatto e tatto reagiscono in risposta agli stimoli esterni creando in noi delle sensazioni più o meno piacevoli, controllabili, sorprendenti. Esiste però un altro livello di percezione che non è ancora spiegata scientificamente, figlia dell’incontro fra un chiaroveggente e uno scettico ingegnere chimico russo circa 12 anni fa. Il nome di questo esperto è Mark Kommissarov e quello della tecnica “Infovisione”, la capacità di saper riconoscere ciò che ci circonda senza l’uso dei 5 sensi.

info.visione

La Tecnica del Rebirthing per liberare tensioni e tossine. Rinascere in un respiro

0

Il respiro è l’elemento chiave in molte discipline come la meditazione o lo yoga, veicolo dell’energia vitale, il prana.

Il respiro viene utilizzato come mezzo per focalizzarsi sul momento presente, il qui e ora, o per mantenere uno stato di concentrazione che permette di superare i momenti di presunto limite fisico per sostenere una posizione che crea maggior centratura.

Biodanza, la danza della vita

0

Dall’alba dei tempi la musica e la danza sono state considerate modalità di espressione sacre utilizzate in ogni tipo di rituale tribale, non solo come mezzi per produrre reazioni o scatenare emozioni, ma anche per espandere vibrazioni in grado di risuonare nell’individuo, nella collettività con l’obiettivo di scioglierne i blocchi o di ripristinare il contatto con la sostanza universale di cui siamo costituiti.
L’espressione corporea associata a diverse tipologie di suoni faceva parte della dimensione quotidiana della persona nella comunità; sentire attraverso il corpo era una pratica esaltata a pura connessione con la propria essenza, ed esprimere il sé era cosa benedetta. Il corpo diventava, in base a necessità e situazioni, un grande orecchio per sentire oltre le parole, un grande occhio per guardare oltre l’evidenza, un grande naso per affidarsi all’istinto, una grande bocca per assaporare piacere e dolore come opposti complementari, una grande mano per non perdere le redini della vita.
Un’attitudine, questa, congelata dall’idea di peccato e di improbabile pudore tutta occidentale, che ha bloccato gli impulsi e le spinte vitali del corpo focalizzandosi sul pensare e programmare più che sul “sentire”. Fortunatamente, però, fino al nostro tempo e spazio sono giunte anime in grado di scuotere la percezione assopita e impaurita dalla rigidità cui siamo stati istruiti, per risvegliare la scintilla di vita che genera vita all’interno del corpo.

Dien Chan: dal Vietnam, una tecnica di riflessologia facciale per guarire e guarirsi

0

Sono molte le tecniche di guarigione fra cui è possibile scegliere ogni giorno per recuperare il proprio benessere e la consapevolezza di sé, attraverso l’uso di strumenti in apparenza semplici: il tocco di una mano, il colore di un cristallo, una asana di yoga che fa tornare il nostro corpo a respirare dopo una giornata di chiusura. L’approccio olistico alla guarigione è sempre più diffuso. Vi è sempre una maggior consapevolezza della necessità di andare oltre il sintomo, riconoscendolo come la manifestazione di un disagio, di un disequilibrio, per risolvere in profondità dinamiche spesso legate al mondo affettivo ed emozionale.

Campane tibetane: benefici, come sono nate e perché averle in casa

0
Nepal singing bowl in the hand, close up

Abbiamo già parlato dei benefici dei bagni di gong ma che dire delle famose campane tibetane? Strumenti originari del Tibet, diffusi in molti altri paesi, oggigiorno vengono utilizzate anche alle nostre latitudini, soprattutto in ambito meditativo essendo considerate strumenti vibrazionali potenti.

Rispetto alle campane classiche, quelle tibetane sono statiche poiché vengono tenute in mano o posizionate a terra con la parte cava rivolta in alto. A contribuire alla loro efficacia è la composizione particolare, frutto della lega di 7 metalli principali (ma in alcuni casi anche di più): l’oro collegato al Sole, l’argento collegato alla luna, il mercurio collegato a Mercurio, il rame collegato a Venere, il ferro collegato a Marte, lo stagno collegato a Giove, il piombo collegato a Saturno. Il procedimento originariamente impiegato per creare questa lega è tuttora sconosciuto.

Sahaja Yoga: cos’è e perché praticarlo

0
meditazione sahaja yoga

Sahaja Yoga, da yoga “unione” e sahaja “innato o spontaneo”, un metodo diffuso capillarmente in tutto il mondo, concepito dalla fondatrice Shri Mataji Nirmala Devi. Rispetto ad altre tecniche, lo Sahaja Yoga privilegia l’aspetto meditativo e ha per scopo ultimo il risveglio dell’energia Kundalini, addormentata in prossimità dell’osso sacro, grazie alla quale si ha il risveglio del sé, ovvero della pura essenza di ogni essere vivente.

La cucina degli Hare Krishna: una cucina divina

1

Lo scopo di questo articolo è di farvi gustare, oltre a cibi squisiti, anche la storia e la spiritualità che li hanno prodotti nel corso del tempo. Il pasto veloce e preconfezionato dei giorni nostri ci ha abituato a un’attitudine passiva nei confronti del cibo e dell’alimentazione. Sebbene questo articolo vi proponga un’antichissima scienza gastronomica che esclude decisamente dalla tavola la carne, le uova, il pesce e gli alcolici, è opportuno chiarire che l’alimentazione vedica è ricchissima di gusti e di sapori. Alcuni guardano con sospetto al vegetarianesimo considerandolo una dieta inferiore, ma la tradizione millenaria vedica ci dimostrerà che essere vegetariani non significa mangiare solo pane, pasta e formaggio. I piatti che ci presentano sono squisiti, facili da preparare e privi di inutili violenze, perché non crediate che tutti i cibi siano portatori di pace.

Iniziare bene il 2017: piccoli rituali per un anno strepitoso

1

Iniziare bene il 2017, possibile anche in tempi così difficili? Certo, perché non sono affatto rare le storie di uomini e donne rinate in questa fase di declino economico, che chiudono alcune porte per aprirne molte altre. Ciò che è vecchio e inutile è destinato alla scomparsa. Non è un processo semplice, tutt’altro, ma la sua importanza è fondamentale.