Home Tags Morte

Tag: morte

Coscienza dopo la morte: cosa accade quando moriamo?

1

Esiste una coscienza dopo la morte? Dove andremo? E soprattutto se andremo da qualche parte, la nostra coscienza, il nostro ego, la nostra capacità di percepire noi stessi e il mondo esterno rimarranno inalterate o sarà tutto perso nell’oblio?

Questa domanda affastella la mente dell’uomo da sempre, il grande mistero della vita a cui tutte le religioni e le filosofie hanno cercato di trovare una risposta o una scappatoia, è ancora al centro di molte ricerche.

coscienza-dopo-la-morte

L’Università di Southampton, ha finanziato una ricerca per cercare di stabilire qual è il grado di percezioni dei pazienti in assenza di battito cardiaco.

Come spiegare la morte ai bambini?

0

Con questo articolo non ho la pretesa di dare una risposta ad un qualcosa su cui l’umanità si interroga da sempre, ma solo proporre dei piccoli spunti maturati dalla mia esperienza personale e lavorativa.

Comune è la paura della morte, anche i più fortunati, che si possono aggrappare ad una fede che li rassicura, la temono. Quando questa arriva e compare nella nostra vita colpendo qualcuno a cui vogliamo bene le emozioni che emergono sono la rabbia, la tristezza, il senso di colpa, il disorientamento e la paura. Inoltre, quando il decesso si verifica in una famiglia in cui sono presenti dei bambini, solitamente si aggiunge l’imbarazzo; spesso non si sa come affrontare l’argomento e, in buona fede, si commettono degli errori.

Porta: significato e bellezza in 53 foto

0
Porta aperta

Non c’è niente come una porta per segnare un confine, un gesto semplice come varcare l’uscio è visto in molte culture come simbolo di cambiamento. Una porta è un mezzo di comunicazione tra due mondi, o un mezzo di separazione.

Porta aperta

Una porta chiusa è sempre un ostacolo da superare. In astronomia ci sono due porte solstiziali che sono rappresentate dal solstizio d’inverno (21 dicembre) e dal solstizio d’estate (21 giugno).

Lentamente muore: la potente poesia di Martha Medeiros

8
libro aperto
Credit foto ©Pexels

Dicono sia meglio un giorno da leoni che cento da pecora, ma chi dice questo? E perché? Chi crede in questo proverbio crede in una vita vissuta al massimo, crede in una vita piena di “vita“, di felicità, di emozioni, di empatia, di sensazioni, di amicizia, di amori, di incontri, di scoperte… Chi non vive, lentamente muore. E a rendere chiaro il concetto è Martha Medeiros una scrittrice giornalista brasiliana nata a Porto Alegre, 20 agosto 1961. Autrice di molte opere ma di una su tutte, una poesia che è un’ode alla vita, che racconta nel dettaglio come una vita non vissuta non fa altro che avvicinare l’uomo alla sua sconfitta, alla morte.

Eugenio Montale e la poesia per il suo amore perduto

0
scala a spirale

Eugenio Montale scrisse una poesia toccante intitolata “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale”. E’ la n°5 di Xenia, dedicata alla moglie Drusilla Tanzi, composta nel 1967.

Ma questa è molto più di una poesia dedicata all’amata. E’ un percorso di vita fatto insieme, il discorso di un uomo che ha vissuto con sua moglie, che ha affrontato le difficoltà insieme a lei e che ora si sente solo.

Un vuoto che pesa ad ogni gradino sempre di più.

Ancona: Settimana Mondiale per l’Abolizione della Carne [Video]

0

Le SMAC tornano a far parte delle città del mondo, ma cosa sono le SMAC?? E’ semplice SMAC sta per  Settimana Mondiale per l’Abolizione della Carne è ha lo scopo di promuovere il dibattito politico intorno all’idea di abolire e condannare la produzione e il consumo di carne di esseri senzienti.

Vengono svolte in periodi diversi a Parigi, Lione, Orleans, Lussemburgo, Berna, Milano, Montreal, New York, Toronto, Londra, Kassel, Istanbul, Tolosa, Ancona, Cremona, Grosseto, Trento, Pordenone, Nantes, Roma, Palermo, Alessandria, Kidderminster, Montpellier, Anversa, Bordeaux, Rennes, Bergamo, Saint-Imier, Marsilia, Varese, Mulhouse, Blankenberge, Quebec, San Paolo, Genova, Sassari, San Diego, Vannes, Ponta Grossatutto il mondo partecipa alle SMAC (per informazioni dettagliate sui singoli eventi potete visitare il sito SMAC delle azioni programmate).

La vita raccontata con le frasi più toccanti di Gabriel García Márquez

0

Il famoso scrittore Gabriel García Márquez è morto il 17 aprile del 2014 a 87 anni. I suoi libri hanno innamorato il mondo, le sue parole entrano inevitabilmente nei cuori di chi le legge. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di ricordarlo con le sue frasi più toccanti.

——————————————————————————————————

Non è vero che le persone smettono di inseguire i sogni perché invecchiano, diventano vecchi perché smettono d’inseguire sogni.

——————————————————————————————————

Il segreto per invecchiare bene è aver fatto un patto di onestà con la solitudine.

——————————————————————————————————

Andare veloce serve solo ad andarsene in fretta [Video]

0

Un amico vi invita ad un incontro, ci andate con la convinzione di passare una piacevole giornata insieme… ma quando arrivate c’è molta gente seduta, vi fanno entrare in una stanza dove una bara troneggia davanti agli invitati. Adesso cosa state pensando? Immaginatelo. Poi pian piano vi rendete conto che non è un funerale qualsiasi, dei vostri parenti, conoscenti e amici si alzano e iniziano a parlare di voi… e lentamente cominciate a capire che è il vostro di funerale.

Io non so come reagirei, forse potrei arrabbiarmi, pensare ad uno scherzo di cattivo gusto, ma poi mi renderei conto del motivo per il quale hanno messo in scena il mio funerale.

Il Genocidio Ruandese Raccontato dalle Foto di James Nachtwey

0

Nel 1994 fotografo James Nachtwey ha vissuto attraverso i suoi occhi gli effetti devastanti del genocidio ruandese. Per l’anniversario dei 17 anni, il fotografo regala una carrellata di immagini sulla tragedia e fa alcune riflessioni, ora di anni ne sono passati 20, ma le sue parole sono come lame nel buio e non si possono non ascoltare.