Home Tags Leggende

Tag: leggende

La Simbologia della Tartaruga: Una Connessione tra Cielo e Terra

0
Simbologia della Tartaruga

Il più antico fossile di tartaruga rinvenuto risale a 215milioni di anni fa, questo fa pensare che questo animale possa aver attraversato intere ere senza subire l’estinzione che ha invece portato alla fine dei dinosauri; ed è proprio per questa sua peculiarità che la tartaruga è da sempre considerata un animale speciale, un simbolo di connessione tra la terra e il cielo, saggezza e immortalità: infatti il suo carapace tondeggiante rappresenta la cupola celeste, il Cielo, mentre la parte inferiore, piatta, rappresenta la Terra; la sua capacità di adeguarsi, e sopravvivere per milioni di anni la rende saggia e praticamente immortale.

Leggenda Sioux sulle relazioni di coppia: il vero amore unisce ma non vincola

0

Nel libro “American Indian Stories”, l’autrice Sioux Zitkala-Sa, ha raccolto una serie di racconti e leggende del suo popolo d’origine. Fra questi una curiosa leggenda riguardante le relazioni di coppia.

La leggenda racconta che un mattino una coppia di indigeni Sioux raggiunse lo sciamano del villaggio. Il ragazzo era un guerriero molto coraggioso, la ragazza una donna decisa molto innamorata del futuro sposo. I due chiesero consulto allo sciamano perché temevano che la loro relazione potesse in futuro spezzarsi e volevano quindi che lo stregone fornisse loro una protezione. Lo sciamano prese la mano della ragazza e le disse che per far durare la relazione, avrebbe dovuto salire su una collina catturando con le mani il più forte falco, per poi riportarglielo vivo il terzo giorno dopo la Luna piena. Il ragazzo avrebbe dovuto scalare una montagna e prendere l’aquila più vigorosa e selvaggia, quindi portarla allo sciamano lo stesso giorno in cui la ragazza avrebbe portato il falco.

Il Mito di Atlantide di Platone: Realtà o Leggenda?

0

Al di là di quello stretto di mare chiamato Le Colonne d’Ercole, si trovava allora un’isola più grande della Libia e dell’Asia messe insieme, e da essa si poteva passare ad altre isole, e da queste isole alla terraferma di fronte. In quell’isola chiamata Atlantide v’ era un regno che dominava non solo tutta l’isola, ma anche molte altre isole nonché alcune regioni del continente al di là: il suo potere si spingeva, inoltre, al di qua delle Colonne d’Ercole; includendo la Libia, l’Egitto e altre regioni dell’Europa fino alla Tirrenia.” Crizia, Platone

Riti per Celebrare la Nascita

0
celebrare la nascita

Cosa si intende con la parola rito? Di solito il termine si riferisce a un atto o a un insieme di atti eseguiti in sequenza, che prevedono l’utilizzo di formule verbali codificate, seguendo precise regole e complesse simbologie.

Di solito i riti vengono effettuati in momenti cruciali della vita e la nascita fa parte di questi passaggi decisivi, in cui l’uomo sente la necessità di affidarsi a qualcosa di più grande, per esempio Dio, uno spirito o qualche altra forza invisibile.

Il significato dei riti non si esaurisce qui, si tratta infatti di un argomento complesso che richiederebbe ulteriori approfondimenti ma per ora ci fermiamo focalizzando l’attenzione sui rituali che celebrano la nascita.

La Leggenda della Finestra di Firenze e altri Misteri del Capoluogo Toscano

0

L’Italia pullula di leggende misteriose che raccontano la sua storia in modo poco ufficiale ma sicuramente curioso. Di seguito abbiamo selezionato alcune leggende famose della città di Firenze, che potrebbero ispirare un itinerario turistico alternativo.

La leggenda della finestra aperta di Palazzo Grifuni

La leggenda della finestra aperta di Palazzo Budini-Gattai o Palazzo Grifuni, sul lato opposto della Basilica di piazza Santissima Annunziata, è molto nota a Firenze e dintorni, perché cela una storia romantica.

 

Si narra che la moglie di un Grifuni si trasferì nel palazzo omonimo insieme al marito, che però dovette abbandonarla ben presto per andare in guerra insieme ai nobili fiorentini. La donna che era molto innamorata gli porse l’ultimo saluto dalla finestra della sua stanza.

Leggende Africane sull’Origine dell’Umanità

0
leggende africane

L’origine dell’umanità è un argomento che popola spesso i miti e le leggende delle diverse etnie, scopriamo cosa ne pensano alcuni popoli africani.

La leggenda di Wang’Ilonga del Camerun

In Camerun si narra che il mondo sia stato creato da Wang’Ilonga. Il primo uomo nacque all’interno di un albero boamba, che si aprì al comando di Wang’Ilonga. Fu chiamato Lianja. Ma l’uomo chiese per quale motivo fosse solo e a quella domanda Wang’Ilonga rispose di scendere in acqua per incontrare la donna. Lianja si diresse quindi verso lo stagno dove scorse Lsongo, una donna che si reggeva in piedi alla base di un termitaio.

Dogon del Mali: il misterioso popolo delle stelle

0

E’ uno dei popoli africani che hanno maggiormente incuriosito il mondo occidentale. Si narra provengano dalla stella Sirio e che abbiano avuto contatti con una civiltà extraterrestre molto evoluta.

Ad oggi vivono principalmente di agricoltura. Le origini sono incerte: alcuni studiosi affermano siano originari della regione del Nilo, secondo altri si sarebbero staccati dal popolo Mossi del Burkina Faso in seguito a lotte tribali.

Molto conosciuta è la loro architettura ed è curioso notare su case e capanne, decorazioni che rimandano alla concezione del cosmo intrise di simbolismi arcani. Tra i maggiori ricercatori che si interessarono a questa etnia si annoverano Marcel Griaule e Germaine Dieterlen, che vissero a stretto contatto con questo popolo trascrivendole la cosmogonia, attraverso la quale è possibile comprendere il loro modo di intendere la vita.

Iperico o erba di San Giovanni: proprietà e leggende

0
fiori di iperico
Credit foto © Pexels

L’iperico o erba di San Giovanni è una pianta officinale dai caratteristici fiori gialli. Si narra che raccolta nella notte del 24 giugno, giorno di San Giovanni, sprigionerebbe secondo le leggende poteri magici, rivelandosi utile per difendersi dalle malattie e dagli spiriti maligni. Anche la medicina tradizionale sfrutta le sue proprietà antidepressive e antivirali.

In passato i contadini lo coltivavano spesso vicino a casa o ne appendevano piccoli mazzi su porte e finestre, a mo’ di amuleti, e veniva collocato anche nelle stalle per proteggere il bestiame. Era considerata una pianta protettrice e custode di energie vitali, una vera e propria erba medicinale conosciuta fin dall’antichità.

Convolvolo: Leggende del Fiore delle Fate e della Crescita

0
convolvolo

Il Convolvolo è una pianta rampicante il cui nome deriva da “convolvere”, avvolgere in latino. In effetti il Convolvolo si attorciglia facilmente su qualunque supporto ed è anche piuttosto invadente nonostante l’apparente delicatezza dei suoi fiori, simili a campanule.

Digitale Purpurea: Il Fiore della Sensualità Proibita e la sua Leggenda

0
digitalis-purpurea

La Digitale Purpurea appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae, si tratta di una pianta con fiori porpora tubolari che assomigliano a delle campanule. E’ diffusa soprattutto nelle zone temperate europee, in Asia e in America. I fiori sono distribuiti lungo lo stelo e ne esistono molte specie diverse, sia biennali che perenni. E’ una pianta che può sopravvivere sia all’ombra che al sole e di solito non necessita di molta acqua. Si dice sia in grado di crescere prima di altre piante sui terreni che per qualche ragione “traumatica”, per esempio incendi, sono rimasti senza vegetazione, anche detti disturbed grounds. Per quanto riguarda le proprietà si ritiene abbia principi attivi che agiscono sul cuore sebbene si tratti pur sempre di una pianta velenosa. Nel linguaggio dei fiori simboleggia la sensualità proibita, la trasgressione.