Home Tags Leggende

Tag: leggende

Le più Belle Leggende sulla Primavera e sull’Estate

0
persefone

Ogni stagione ha le sue leggende e primavera ed estate non potevano essere da meno. Tra storie inquietanti, altre suggestive o romantiche, ecco una selezione delle più belle.

La leggenda di Persefone

Ecco una versione estremamente semplificata della leggenda che vede protagonista Kore/Persefone.

Le Campanule sono i Fiori della Speranza: Ecco Perchè

0
campanule

Le campanule appartengono alla famiglia delle Campanulaceae e il nome deriva dalla tipica forma a campana che le contraddistingue. Probabilmente venne introdotto dal naturalista belga Rembert Dodoens nel 500′.

Il significato simbolico di questo fiore è ambiguo: da un latto infatti è considerato simbolo di speranza e perseveranza perché è una pianta molto resistente, dall’altro si dice sia legato alla morte, come confermano alcune leggende che lo vedono protagonista. Ne esistono numerose specie, alcune delle quali spontanee come la campanula rapunculoides e la campanula persicaefolia, che un tempo venivano coltivate come ortaggi per merito delle radici dolciastre. Le foglie e i fiori della pianta sono stati usati spesso dalla medicina popolare nella preparazione di colluttori anti-infiammatori. Le campanule vivono prevalentemente nelle regioni temperate e subtropicali dell’emisfero boreale, sono molto diffuse in montagna, sia in Europa che in Asia Minore. Diverse specie proliferano nel nord America. Scopriamo le leggende più belle che le vedono protagoniste.

La Leggenda del Ranuncolo o Botton d’Oro

0
Ranuncolo

Il ranuncolo, anche noto con il nome di Botton d’oro per la forma che ricorda i vecchi bottoni, è uno dei miei fiori preferiti. Appartiene alla famiglia delle ranuncolaceae e viene chiamato anche trollius europeanus. Il termine trollius è di origine incerta, c’è chi dice risalga al 1555 quando il naturalista Conrad Gessner vide per la prima volta un troll blume, secondo altre fonti il nome sarebbe da ricollegare con i troll del Nord Europa, creature malvage associate alla pianta in quanto molto velenosa. In effetti il Botton d’oro, a dispetto dell’aspetto invitante e del nome squisito, cela una natura insidiosa, dovuta alla presenza dell’anemonina, una sostanza altamente velenosa. E’ un fiore dalla bellezza malinconica, presente soprattutto nelle zone montane europee e fiorisce da maggio ad ottobre. Il nome Ranunculus significherebbe invece “rana” perché questo fiore predilige le zone umide, ombrose e paludose. La leggenda di origine cristiana dice che i ranuncoli furono creati da Gesù che, volendo rendere omaggio alla Madre, trasformò le stelle in fiori.

Il Riccio: Le Leggende Più Belle

0
riccio-leggende

E’ un piccolo mammifero dalle abitudini notturne, un po’ impacciato a vedersi, eppure molto rapido nei movimenti, soprattutto nel nuoto. Simboleggia la Fede, intesa come fiducia nella vita, da conservare anche nelle circostanze più difficili. Ma anche l’amicizia, l’innocenza e la spensieratezza, per merito del suo atteggiamento pacifico, poco rissoso. E’ anche simbolo di auto-difesa perché, com’è noto, si ritira in se stesso in caso di pericolo, sfoderando gli aculei.

La Nascita della Tradizione dell’Uovo di Pasqua

0
Tradizione dell'Uovo di Pasqua

Da sempre le uova rivestono il ruolo di simbolo della vita e della sacralità, già nei secoli lontani alcune credenze pagane e mitologiche narravano che cielo e terra fossero due emisferi che creavano un unico uovo; anche gli Egizi erano affascinati da questa forma particolare tanto da farlo coincidere con il fulcro dei quattro elementi dell’universo (acqua, aria, terra e fuoco).

Il donare uova come tradizione la possiamo trovare già nell’antica Persia, dove le uova di gallina venivano regalate per annunciare l’arrivo della primavera, quando gli uccellini iniziavano a prepararsi il nido per deporre le uova, era sintomo che il freddo era ormai passato; in molte culture come quelle egizie, greche e cinesi, le uova venivano decorate a mano, e in molte altre culture si sono ritrovati resti di uova di creta, addirittura le statue di Dioniso trovate nelle tombe in Beozia hanno un piccolo uovo in mano simbolo del ritorno alla vita.

L’Ipogeo del Giardino di Babuk

0
Ipogeo del Giardino di Babuk

” L’Ipogeo del Giardino di Babuk” è un misterioso percorso che si sviluppa sotto Napoli e precisamente sotto il fabbricato di Via Giuseppe Piazzi n°55, un palazzo eretto sul finire del XVI secolo dalla famiglia Caracciolo del Sole; questo sito incredibile è di proprietà del profes­sor Gennaro Oliviero, docente per diversi anni di Diritto del la­voro alla Federico II e compo­nente dell’associazione «Amici di Marcel Proust», il quale ha trasformato il giardino mettendo fiori, alberi di limone e fontane e riscoprendo anche ceppi di antichissimi alberi e affreschi.

La Befana E’ Una Figura Femminile Importante: E’ La Stella Che Guida I Re Magi

0

I dodici giorni compresi tra Natale ed Epifania vengono considerati “sacri”, una sorta di frattura temporale, come suggerisce lo studioso di folklore Arnold van Gennep. In questo non tempo i cieli del mondo sono popolati di personaggi particolari, che mettono in comunicazione l’aldiqua con l’aldilà.

Rispetto a Babbo Natale che ha definitivamente abbandonato gli alleati oscuri (vedi i Krampus di San Nicolò, versione cristiana di Babbo), la Befana ha conservato una certa ambiguità che ne sottolinea il legame con il regno dei morti. Ne è simbolo lo stesso sacco che porta appresso, di cui la calza appesa ai camini è una versione in miniatura. A cosa serve? Si dice funga da passaggio tra i due mondi.

Il Bastone della Pioggia: Cos’è e Come Realizzarlo Facilmente

0
Bastone della Pioggia

Anticamente sulla terra non cadeva mai pioggia, sicchè un giorno, nella laguna del cielo, un indio Kaxinawà gettò un pesce dorato in direzione dell’ uccello pescatore.
Il volatile si lanciò sull’ inaspettata preda e, così facendo liberò il foro che con le zampe stava otturando. Sulla Terra piovve per la prima volta.
Ancor oggi, prima che la pioggia cada, il cielo è pervaso da bagliori: sono i pesci dorati lanciati dall’ indio. E la fine pioggerellina che a volte scende indica che, per la concitata attesa del volo, l’uccello pescatore si sta equilibrando su di una zampa sola.

Bastone della Pioggia

Il Bastone Della Parola, Cos’è e Come si Usa

0
Il bastone della parola

Ci sono diverse situazioni in cui è difficile comunicare, sia tra due persone che in un gruppo, in questi casi è possibile utilizzare un oggetto per regolare il flusso sia delle parole che dei pensieri e delle emozioni, si tratta del Bastone della Parola.

La sua storia è antichissima tanto che se ne sono perse le origini, di sicuro si sa che è sempre stato considerato un potente strumento non solo di pace ma anche di politica.

Il bastone della parola

5 Idee di Riciclo per Fare Delle Tartarughe Fai Da Te

0
Tartarughe fai da te 6

Le prime tartarughe esistite sul nostro pianeta risalgono al periodo tardo Triassico dell’era mesozoica, circa 220 milioni di anni fa, non a caso esistono molte leggende legate a questo rettile dotato di carapace per proteggersi da ogni cosa.

Tartarughe fai da te 6

La tartaruga simboleggia la saggezza proprio perché è riuscita a sopravvivere e ad assistere ai più grandi cambiamenti del mondo, ed è anche associata all’immortalità data la sua longevità, alcune raggiungono anche i 250 anni, è il caso di Adwaita la tartaruga più vecchia al mondo, scomparsa nel 2006 proprio alla veneranda età di 250 anni.