Home Tags Italia

Tag: italia

Matrimonio omosessuale riconosciuto in Italia. E’ la prima volta!

2

Cristian e Federico si sono sposati tre anni fa a Londra.

Tante coppie omosessuali decidono di andare all’estero per potersi unire in matrimonio e coronare così il loro sogno d’amore. Una volta ritornati in Italia, però, nulla a livello sociale ed ufficiale muta in queste coppie poichè l’unione tra coppie gay non è riconosciuta nel nostro Paese.

Per la prima volta, invece, qualcosa è cambiato. Cristian e Federico, dopo aver intrapreso una battaglia legale, si sono visti riconoscere la propria unione anche da parte di un’istituzione italiana come il comune di Milano. Quest’ultimo, infatti,  ha permesso loro di iscriversi nel registro delle unioni civili grazie ad una sentenza favorevole del tribunale civile. E’ la prima volta che ciò accade in Italia!

Maxi sequestro di falsi prodotti biologici in tutta Italia

0

Solo ieri vi abbiamo parlato del maxi sequestro di shampoo lisciante tossico (potete leggere l’articolo cliccando qui). Oggi arriva la notizia di un altro mega sequestro: questa volta riguarda i prodotti alimentari biologici.

Sono stati sequestrati circa 1.500 tonnellate di soia, mais e grano tenero ucraino certificati come biologici ma che in realtà non lo erano. Addirittura erano prodotti ad alto contenuto di Ogm! Sono state sequestrate anche  30 tonnellate di soia indiana contaminata con pesticidi. Una vera truffa per il consumatore abituato a comprare biologico perchè sensibile alle tematiche ambientali e perchè intenzionato a salvaguardare la propria salute!

“Morire per una pelliccia”: video choc sugli allevamenti italiani di visone

0

Gli allevamenti di visone italiani sono una realtà poco conosciuta: allevare un animale per mangiarselo è un fatto purtroppo accettato socialmente ma allevarlo per avere la sua pelliccia destinata ad addobbare i nostri abiti forse non è cosa gradita per la maggior parte delle persone. E probabilmente è per questo motivo che si cerca di non parlarne.

Ma ci hanno pensato Nemesi Animale ed essereAnimali a rendere pubblico ciò che avviene in un allevamento di visone italiano. Hanno creato un documentario-denuncia formato da riprese effettuate con telecamera nascosta.

Carne di cavallo: in Italia Nestlè ritira ravioli e tortellini

0

Lo scandalo della carne di cavallo spacciata per manzo ha coinvolto anche l‘Italia. Il caso era scoppiato in Gran Bretagna con alcuni prodotti Findus. Ora la multinazionale svizzera Nestlè ha deciso per il ritiro dai mercati di Italia e Spagna due suoi prodotti: i «Ravioli di Brasato Buitoni» e «I Tortellini di Carne»

Perchè il ritiro? A causa dei test effettuati: dalle analisi dei prodotti Nestlè sono emerse tracce di Dna di cavallo pari a poco più dell’1%.

Pensate che appena una settimana fa la multinazionale alimentare più famosa del mondo aveva rassicurato i propri consumatori dichiarando che i propri prodotti a base di manzo non contenevano in modo assoluto alcuna traccia di carne di cavallo.

“Girlfriend in a Coma”: l’Italia ne proibisce la proiezione

0

“Girlfriend in a Coma” è un film-documentario sull’Italia realizzato dall’ex-direttore dell’Economist Bill Emmott insieme alla giornalista italiana Annalisa Piras.

Il film doveva essere proiettato il 13 Febbraio a Roma, ma il Ministero delle Attività culturali ha deciso che l’appuntamento verrà slittato ad una data da definirsi dopo le elezioni.

Questa la dichiarazione ufficiale riguardo alle disposizioni che “non consentono di ospitare nello spazio del museo qualunque iniziativa che possa essere letta secondo connotazioni politiche, nell`imminenza della competizione elettorale”.

L’intenzione di Emmott è quella di voler creare una “una campagna per svegliare l’Italia”. Queste le sue parole: “Corruzione, poteri occulti, monopolio dei media… davvero troppo per la democrazia”.

Italia: paese di cemento

0

In Italia c’è sempre più cemento. E questo fatto oltre a rendere “brutto” il paesaggio lo rovina con conseguenze devastanti per il territorio e per la salute dell’uomo.

Produciamo una quantità di cemento esagerata e per crearlo sono necessari servono sabbia, ghiaia e pietrisco. E così scaviamo come delle talpe instancabili, violentando l’ambiente: le cave continuano in questo modo ad aumentare.

Un’alternativa alle cave esiste ed è anche ecologica: basta recuperare, come avviene in molti paesi europei, i materiali dalle costruzioni e dalle demolizioni. Possono essere piccoli o grandi recuperi ma tutti fondamentali. Pensate chi in Danimarca il quantitativo di materiale edile riciclato è di ben il 94,9%. Questo accade perchè proprio in Danimarca il rifiuto edile è tassato in modo molto salato e di conseguenza viene preferito il riciclo.

Formaggi francesi ritirati per la presenza di un batterio. Sono venduti anche in Italia

0

In alcuni formaggi prodotti dall’azienda francese Fromagerie de Jussac è stata rilevata la presenza di un batterio (la listeria) pericoloso per la salute dell’uomo. I formaggi contaminati sono stati esportati anche in 12 Paesi e l’Italia è uno di questi (Carrefour è l’azienda che nella penisola distribuisce il formaggio).

La listeria può causare la listeriosi, una malattia pericolosa nel caso di bambini, anziani, donne in gravidanza e immunodepressi. I sintomi della malattia possono rendersi evidenti tra i due giorni e i due mesi successivi al consumo dell’alimento contaminato: gli effetti non sono quindi immediati.

Carceri italiani condannati per sovraffollamento

0
Carceri-Italiane-sovraffollamento

Carceri-Italiane-sovraffollamentoLa Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha condannato proprio oggi l’Italia accusandola di trattamento inumano e degradante di 7 carcerati detenuti nel carcere di Busto Arsizio e in quello di Piacenza.

Anche i detenuti hanno dei diritti, uno dei quali è proprio quello di poter stare in celle adeguate dal punto di vista dello spazio:  l’Italia ha violato questo diritto tenendo i detenuti in celle dove potevano avere a disposizione meno di 3 metri quadrati.

Il nostro Paese deve così pagare ai 7 carcerati 100 mila euro per danni morali e deve nell’immediato trovare soluzioni idonee al sovraffollamento nelle prigioni.

Acqua all’arsenico, chiusi i rubinetti di 40 comuni italiani

0

Dal primo Gennaio molti sindaci delle zone del Lazio, Roma, Latina e Viterbo si sono visti costretti a vietare l’uso dell’acqua del rubinetto, ma non solo per berla, ma anche il divieto di impiegarla per cucinare, lavarsi i denti e fare la doccia se affetti da patologie cutanee.

L’allarme è stato dato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), un’esposizione prolungata nel tempo all’arsenico contenuto nell’acqua potabile e nel cibo può causare cancro, lesioni cutanee, malattie cardiovascolari, effetti sullo sviluppo, danni al sistema nervoso e diabete.

I comuni che hanno vietato l’uso delle acque dei rubinetti sono una quarantina e quasi 300mila le persone coinvolte.

Le chiese di Napoli, un patrimonio culturale in degrado

0
Santa Maria della Scorziata.
Santa Severino e Sossio.

Fanno parte del nostro patrimonio culturale, non è necessario essere cattolici, praticanti o meno per rendersi conto delle opere d’arte contenute nelle chiese, e anche le chiese stesse sono spesso e volentieri opere d’arte, create da antichi costruttori, che contengono una storia da raccontare. Eppure le stiamo perdendo. Sopratutto a Napoli e a parlerne è un ex ricettatore di opere d’arte, che uscito dal carcere ha deciso di redimersi: «So tutt vacant… nun c’è rimasto niente. Qua a Napoli nelle chiese hanno fatto stragi».  «Nelle chiese napoletane non c’è più niente perché sono abbandonate ed è stato facile prendersi tutto. Ce ne stanno tantissime chiuse», assicura.