Notizie
Primo piano

Carceri italiani condannati per sovraffollamento

Di Elena Bernabè - 8 Gennaio 2013

Carceri-Italiane-sovraffollamentoLa Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha condannato proprio oggi l’Italia accusandola di trattamento inumano e degradante di 7 carcerati detenuti nel carcere di Busto Arsizio e in quello di Piacenza.
Anche i detenuti hanno dei diritti, uno dei quali è proprio quello di poter stare in celle adeguate dal punto di vista dello spazio: l’Italia ha violato questo diritto tenendo i detenuti in celle dove potevano avere a disposizione meno di 3 metri quadrati.
Il nostro Paese deve così pagare ai 7 carcerati 100 mila euro per danni morali e deve nell’immediato trovare soluzioni idonee al sovraffollamento nelle prigioni.
Il problema del sovraffollamento carcerario non riguarda dolo i 7 detenuti in questione ma è diffuso un pò in tutta la penisola: l’Italia è purtroppo maglia nera in Europa per la condizione degli istituti. Il tasso di sovraffollamento delle carceri italiane è del 142,5% secondo l’ultimo rapporto di Antigone, l’associazione che si batte per i diritti nelle carceri: questo vuol dire che ci sono oltre 140 detenuti ogni 100 posti letto. La media europea è del 99,6%.
E’ già la seconda volta che il nostro Paese riceve una condanna di questo tipo: la prima condanna risale al 2009 e riguardava un detenuto nel carcere di Rebibbia di Roma. In seguito a questa prima condanna l’Italia ha messo a punto il “piano carceri” (costruzione di nuovi penitenziari, ampliamento di quelli esistenti e ricorso a pene alternative al carcere) ma forse da allora poco è cambiato.
Fonte: Ansa.it
 
 





Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:


Questo sito è protetto da reCAPTCHA e vengono applicati la Privacy Policy e i termini di serizio di Google.



© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)