Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Figli

Tag: figli

Viviamo In Una Società Che Vuole Mettere A Tacere L’Istinto Materno

0

Ai tempi di mia nonna, la nascita di un figlio veniva vissuta con l’appoggio dell’intera comunità femminile. Ci si raccoglieva nella casa dove era avvenuta la nascita, si preparavano pasti, si puliva, si permetteva alla neomamma di riposare dalle cure del neonato, si portava la propria compagnia, si donava sostegno. In una parola: ci si prendeva “CURA”. Della mamma, del bambino, della casa, del marito e degli altri figli se già c’erano. Tutto era incentrato sulla cura della famiglia, al fine di permettere un Ben-Essere di cui tutti potessero beneficiare.

Genitori Separati: Non E’ Un Fallimento Ma Una Scelta Dolorosa D’Amore

0

Quando due genitori decidono di separarsi, si innescano una serie di emozioni difficili da decifrare e soprattutto da regolare. L’elaborazione del lutto, perché di lutto si tratta, ha necessità di tempo, presenza, consapevolezza, sgravio di sensi di colpa, di inadeguatezza sia verso la relazione in questione (il partner) sia verso i figli.

Perchè si rompe una coppia, ma anche una famiglia e l’idea stessa del termine per come lo si è vissuto fino ad ora.

Insegniamo Ai Nostri Figli A Vivere Anche Senza Di Noi

0

Da genitore le riflessioni che nascono sono milioni in un giorno. Una in particolare mi è nata tra un film e una chiacchiera con un’amica.

IL COMPITO PIU’ DIFFICILE PER UN GENITORE E’ INSEGNARE AL PROPRIO FIGLIO A VIVERE ANCHE SENZA DI LUI.

Questo vale per tutti i genitori, biologici e non. Solo che quando si pensa di prendere in affido un bambino, ci si blocca dinnanzi alla possibilità che egli non possa vivere per sempre con noi. Ma non è forse la stessa cosa per un figlio naturale? Certo, sicuramente un figlio biologico sarà lui a scegliere quando e come andare via, mentre un bambino in affido no. Alle volte capita che venga reinserito in famiglia e non si abbiano più rapporti con i genitori affidatari, ma il più delle volte non è così e in ogni caso, il compito per cui siamo chiamati, resta il medesimo.

Ascoltare Con Attenzione Un Bambino E’ L’Atto Educativo Più Importante

0

“Un bambino ha bisogno più di un ascolto che di una buona parola” (Anonimo)

Spesso dinnanzi al problema di un bambino vogliamo offrire soluzioni o consigli. Questo ha un duplice effetto:
-il bambino non si sente compreso, perchè nessuno lo aiuta ad esprimere e a riconoscere ciò che sente
-avverte la supremazia intellettuale dell’adulto e questo da un lato non gli consente di sviluppare la capacità di problem solving e dall’altro mette a rischio la sua autostima.

 Anche l’aiuto non richiesto si può considerare superbia

Come reagire dunque di fronte ad una difficoltà del proprio bambino?

Mary Poppins: Più Che Aiutare I Figli A Crescere Aiuta I Genitori A Cambiare

0
Mary Poppins

Alzi la mano chi almeno una volta non si sia trovato a nominare Mary Poppins, vuoi per la sua borsa magica che tanto assomiglia alla borsa di migliaia di donne, vuoi per la maestria con la quale ha saputo portare la gioia in una famiglia diventando la tata di due pestiferi fratelli che ne combinavano di ogni tipo.

Alzi la mano chi non ha canticchiato almeno una volta “Basta un poco di zucchero e la pillola va giù, tutto brillerà di più“… oppure “Supercalifragilistichespiralidoso“…

Mia Figlia Cresce Ed Io Non Sono Pronta A Vederla Volare Lontano Da Me

0

Mia figlia cresce ed io non sono pronta.

Non sono pronta a vederla volare alto, lontana da me, in un mondo che non conosco, fatto di regole nuove, di paure diverse, di dinamiche relazionali che cambiano velocemente.

Ha iniziato a fare a meno del suo peluche per la nanna, a cambiare cuscino, a parlare di regole sociali, di buoni comportamenti, di alcool, droga, morte. A interrogarsi non tanto sulla nascita di un bambino, che ormai sono anni che sa come funziona, ma a chiedersi e chiedermi, se fa male, come ti senti dopo, se hai paura, se sei felice.

Siete Madri Troppo Stanche? Attente alla Sindrome da Burnout

0
Sindrome-da-burnout

La definizione fornita da Wikipedia per la sindrome da burnout (o più semplicemente burnout) è: “esito patologico di un processo stressogeno che interessa, in varia misura, diversi operatori e professionisti che sono impegnati quotidianamente e ripetutamente in attività che implicano le relazioni interpersonali”.

Sindrome-da-burnout

Quindi perché una madre dovrebbe soffrire della patologia di burnout? La risposta è semplice, le mamme vogliono avere tutto sotto controllo: lavoro, famiglia, casa, amici… e se è vero che non si tratta di una “professione”, l’essere madri implica una certa responsabilità che sommata alle altre che la vita impone, diventa impegnativa oltre ogni limite.

“Mamma, Lasciami Crescere” una Lettera Diventata Virale

0

Noi mamme si sa a volte siamo iperprotettive verso i nostri pargoletti, eppure dovremmo imparare a dare molto meno peso ai piccoli incidenti che accadono durante il percorso della loro vita. Siamo sempre a preoccuparci se avrà caldo, avrà freddo, avrà sete avrà fame, si farà male, si prenderà il raffreddore… ma dovremmo veramente imparare ad aspettare che se la cavi da solo in modo da imparare per poter poi affrontarle nuovamente con la saggezza che deriva proprio dall’esperienza.

lettera

La meravigliosa missione di vita dei primogeniti

0

I primogeniti sono i figli nati per primi, le persone che possono diventare fratelli o sorelle maggiori oppure rimanere figli unici. In entrambi i casi sono anime speciali giunti per compiere delle grandi imprese.

Innanzitutto trasformano una coppia in una famiglia. Ciò che era prima di loro non tornerà mai più in quella coppia, conducono con un’energia vitale impressionante quella mamma e quel papà in una vita completamente diversa.

“Non Insegnate ai Bambini”: il Grande Insegnamento di Giorgio Gaber

0
Non insegnate ai bambini

Sono di un grande cantautore le parole di cui voglio parlarvi oggi, Giorgio Gaber ha composto questa canzone ma non ne ha mai potuto vederne l’uscita infatti è morto ventitré giorni prima che l’album “Io non mi sento italiano” fosse pubblicato nel 2003; in ogni caso resta una delle più belle canzoni di sempre ma soprattutto con un grande insegnamento per i genitori rispetto all’educazione dei propri figli.

Non insegnate ai bambini

Le parole di questa canzone insegnano, infatti, il modo corretto per educare i figli lasciandoli liberi di essere se stessi, senza che siano condizionati da nessuno, liberi di esprimere il proprio potenziale e liberi di vivere le proprie esperienze.