Home Tags Bambino

Tag: bambino

L’importanza di saper dire no

0
donna da sola che sorride con gli occhi chiusi
Credit foto ©Pexels

“Di solito, in molte occasioni, per convenienza, simpatia, costrizione o falsità, diciamo di sì. È la maniera peggiore per mettere in mostra la nostra personalità scadente. Bisogna avere il coraggio di dire no quando l’occasione lo richiede. Solo così non avremo rimpianti e saremo orgogliosi della nostra scelta. La vita è piena di sì sprecati e di no taciuti.”

Romano Battaglia, Incanto, 2008

Proviamo a pensare a quanti no e a quanti sì abbiamo detto nella nostra vita. C’è chi dice di no a tutto e chi invece non riesce a dirne nemmeno uno: la soluzione non è, come si può pensare, nel bilanciamento delle due risposte ma nel dire sì o no in modo autentico e vero.

Il meraviglioso significato del pianto del bambino

0
bambino che piange
Credit foto © Pixabay

Che sia un neonato, un bimbo di pochi anni o un fanciullo più grande poco importa: il pianto di un bambino ha il potere di destare l’adulto assopito e di condurlo in mondi più interessanti e veri. Mondi che però rimangono per lo più sconosciuti a chi non riesce ad aprire cuore e mente.

Quando piange un bambino la reazione dell’adulto è sempre di fastidio, di timore, di incomprensione, quasi di terrore. Abbiamo perso la connessione con il nostro istinto, non siamo in grado di osservarci e di conseguenza non sappiamo come comportarci. Ci innervosiamo, sgridiamo il bambino, facciamo di tutto e di più per farlo smettere di piangere al più presto quando invece la chiave di tutto è proprio quel pianto… quel disperato, sano, vitale e fondamentale pianto.

La relazione con nostra mamma può farci guarire o ammalare

0
mamma e figlia foto in bianco e nero
Credit foto © Pexels

Lei è la custode originaria della nostra vita, ci ha accolto nel suo corpo e nella sua mente, ci ha condotto pian piano a divenire adulti. Essere mamma ha un impatto emotivo, sociale, personale e storico molto forte. Si dice infatti che “La mano che fa dondolare la culla è la mano che regge il mondo. “(William Ross Wallace). Il mistero, il fascino e la magia di una mamma con il suo bambino ha qualcosa di sacro e divino.

Diventare mamma

Nel momento in cui un bambino nasce anche una madre sta nascendo.
Lei non è mai esistita prima.
La donna esisteva, ma la madre, mai.
Una madre è qualcosa di assolutamente nuovo.
(Osho)

Autoefficacia nei bambini: la felicità di essere capaci

0
Bambino che cerca di alzare un pezzo di legno
Credit foto © Pexels

Quante volte nella vita ci è capitato di avere la sensazione di non riuscirci, di dirci “non riuscirò mai” e poi invece assaporare un misto di soddisfazione e orgoglio quando si arriva al successo, anche molto piccolo?

Capita sicuramente a noi adulti, ma è frequente anche nei bambini. È quello che accade quando si impara a leggere, a scrivere, a fari i conti, ma anche ad andare in bicicletta, nuotare, vestirsi da soli, allacciarsi le scarpe ecc.

Insomma, la sensazione di potercela fare o, viceversa non fare, è qualcosa che accompagna la nostra vita e, inevitabilmente influenza il modo di affrontare le cose.

Il Bambino Ha Bisogno Di Arrampicarsi Sugli Alberi

0
Credit foto © Pexels

Viviamo in una società che vieta in modo più o meno implicito al bambino di arrampicarsi sugli alberi ignorando l’immensa utilità psicofisica di quest’attività divertente, antica e naturale.

Provate a portare un bambino anche piccolo, di 2-3 anni, dinnanzi ad un albero con i rami bassi, alla sua portata. Egli inizierà a suo modo ad arrampicarsi. E ciò avviene d’istinto, senza aver visto nessuno farlo, non è una questione di imitazione ma proprio di una spinta interna alla scalata. Il bambino ha bisogno di arrampicarsi!

Eppure pochi bambini oggi lo fanno ancora quotidianamente.

Se Il Bambino Non E’ Al Centro Del Mondo E’ Il Mondo Stesso Che Fallisce

0

Ogni Paese ha una sua identità, un modo di essere diverso dagli altri. Un’identità scaturita dalla sua storia, dalle sue radici, dagli aspetti ambientali, culturali e relazionali dei popoli che vi abitano. E le decisioni di un Paese, soprattutto durante una crisi, rispecchiano questa identità.

In questi giorni, forse più che mai, è emersa l’evidenza che il bambino non è al centro del mondo dell’adulto. La nostra identità di popolo non presta attenzione al bambino.

Né al bambino reale né al bambino interiore.

In Questo Momento Di Grande Caos Non Dimentichiamoci Dei Bambini

0

Cari genitori,
in questo momento di grande caos, di limitazioni, di rivolta del sistema, non dimentichiamoci dei bambini.

Non solo è necessario cullare le loro paure, prendersi cura della rabbia e della frustrazione, è necessario, oggi più di ieri, mantenere una quotidianità salda e costante, al fine di non perdere il contatto con la realtà “sana” del prima.

Quel prima che sembra scomparso, quel mondo che pare non esistere più per come lo conoscevamo. Esisterà ancora care mamme e cari papà. Esisterà e noi dobbiamo essere pronti ad accoglierlo nuovamente. Avrà sicuramente un volto più nuovo, ci apparirà più bello, più commovente, più vicino al cuore.

Quando Proteggiamo Troppo I Nostri Figli, Spezziamo Loro le Ali Per Volare

0

Viviamo in un mondo che mostra solo pericoli, sfaceli, guerre, odio. Un mondo in cui si inizia presto a sentirsi sbagliati, non voluti, diversi. Sempre più fiction, film, libri, conferenze, trattano il tema del bullismo in giovane età. Si inizia dalle medie ad avere la sensazione di vivere in un mondo marcio. Un mondo di apparenze, un universo virtuale, dove sembra di poter esercitare un grande potere.

Il Corpo Del Bambino E’ La Sua Casa E L’Adulto Ha Il Dovere Di Rispettarlo

0

Una delle caratteristiche più richieste nella società di oggi sia in campo lavorativo che come aspirazione personale è l’EMPATIA.
Dal dizionario : “Capacità di comprendere immediatamente i processi psichici dell’altro.”
Etimologicamente: “sentire dentro”.

Perché è così importante mettersi nei panni dell’altro e sentire, connetterci con ciò che prova?
Nelle professioni che richiedono il contatto con gli altri, l’EMPATIA permette di creare una sintonia che stimola l’altro a connettersi con ciò che sentiamo e desideriamo, portandoci a compiere azioni o pensieri che possano in qualche modo soddisfare questo sentire.
In amicizia “sentire dentro” il dolore di un amico ci porta a soffrire come se fosse una sofferenza nostra, ma allo stesso modo ci porta a gioire profondamente.
In amore ci consente di sentire sulla pelle il punto di vista dell’altro, di comprendere nel profondo i suoi sentimenti rispetto ad una situazione.

Lasciare Andare I Nostri Figli Non Vuol Dire Amarli Di Meno

0

Lasciarli andare non vuol dire amarli di meno

Quando il nostro bambino piange, scattano in noi delle emozioni viscerali per cui reagiamo come Superman di fronte ad un’ingiustizia. Partiamo in modalità protezione e, alle volte, non ci accorgiamo della situazione in sè. Ma ci sono tante situazioni diverse e va compreso il REALE bisogno del bambino, anche quello taciuto o “mal” espresso.

Vediamo alcune situazioni tipo:

Neonato che piange