Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Meditazione

Tag: meditazione

Non Voltare Mai le Spalle Al Tuo “Succo Umano”: E’ Ciò Che Nutre La Tua Anima

0

Puoi bistrattare, abbandonare, rinnegare, cambiare tutto quello che vuoi, ma non tradire mai il tuo succo umano.

Il succo umano è ciò che dà spazio alla tua anima di parlare, è un polmone aperto verso l’altro, l’essere veri nel comunicare nel corpo e nella parola, a prescindere dalla tenerezza o dalla durezza dei contenuti e della tua verità.

Non voltare mai le spalle al tuo succo umano. Non toglierlo alle persone che si sono relazionate con te, mai, per nessun motivo. Non esiste dolore più grande. Solo la morte può darci la scusa per farlo, ma se lo fai da vivo, ferirai peggio di una spada.

La Parte Nera Del Tao

0

Il TAO è l’antico simbolo cinese che rappresenta la completezza del cosmo, il costante movimento del flusso che genera la realtà, nei suoi elementi opposti, complementari e interconnessi di yin e yang, bianco e nero, maschile e femminile – senza alcuna accezione di carattere morale.

Ma nella nostra vita terrena, spesso viviamo questo continuum come separato, giudicando un evento come negativo o positivo ed estrapolandolo dal contesto generale e universale.

La parte nera del tao è quella che ti compare davanti quando qualcuno ti risponde male, quando ti senti attaccato, quando qualcuno ti delude.

La Pratica Del Trataka: Come Fermare Gli Occhi Per Fermare La Mente

0

Dio solo sa quanto abbiamo bisogno di pace!
Quanto vorremmo zittire i pensieri ossessivi che ci tormentano da giorni, mesi, addirittura anni. Soddisfare il nostro bisogno di “stare meglio”, di uscire dallo stato di malessere emozionale che ci fa leggere la realtà in modo alterato (ingigantendo alcuni aspetti e non vedendone altri).

Senza la pace non possiamo né stare meglio, né tantomeno essere felici davvero, nel profondo.

La Danza Dei Chakra: Un Modo Di Sbocciare Insieme Alla Natura

0

Confesso che mi manca tanto camminare nella mia campagna e nel mio parco preferito. Sentire l’erba sotto i piedi, accarezzare i fiori, abbracciare gli alberi, lasciarmi baciare dal sole, odorare l’aria che profuma di primavera.
Mi manca toccare con tutti i miei sensi la terra per percepirne la sua abbondanza, per sentirmi unita con tutti i regni di natura e per dimostrarle il mio amore e la mia riconoscenza per tutte le meraviglie che ci dona ogni giorno.

Meditazione Da Ascoltare: Siamo Tutti Divisi Ma Non Separati

0

Sono nata con un angioma stellato in viso, sullo zigomo sinistro.
A me piaceva tantissimo e mi è dispiaciuto quando si è riassorbito.
Una volta un maestro mi disse che quell’angioma mi doveva ricordare di essere “figlia delle stelle” e che di esse avevo dentro di me tutta la loro luce.

Non è un momento semplice quello che stiamo attraversando ed è normale sentirsi spaventati, disorientati e soli. Se però portiamo la nostra attenzione solo sui problemi con cui ci dobbiamo confrontare e sui nostri limiti, avremo una visione della realtà distorta e a poco a poco ci convinceremo che esiste solo questa piccola realtà. In questo modo è come se ci dimenticassimo di avere dentro di noi la luce delle stelle e ci accontentassimo di vedere solo la luce fioca di una candela che il più piccolo soffio di vento può spegnere da un momento all’altro.

Siamo Stati Isolati Per Allenarci A Vivere La Vera Vicinanza

0

Siamo come delle isole.

Lontani dai nostri famigliari, dai nostri amici, da tutte le persone che solitamente incontriamo nella nostra quotidianità.

E non riusciamo a percepire il mare che ci collega tutti.

Questo tempo è giunto per insegnarci molte cose. Una di queste è senza dubbio il significato più profondo della vicinanza.

L’essere vicini fisicamente non può essere scambiato con la vera essenza della vicinanza. Può essere una sua parte, una sua manifestazione finale, un suo completamento.

Ma la vicinanza è ben altro.

La Paura Arriva Per Svegliarci: Come Riuscirci Con La Posizione Del Guerriero

0

Mentre scrivo è in atto il flash mob contro il Coronavirus: affrontare la paura con la musica.
Ci sono un papà e una bambina che suonano insieme sul proprio balcone: lui la tromba e lei il flauto traverso, c’è un ragazzo col suo cane che suona la chitarra in giardino e mamma e figlia che cantano a due voci dalla finestra accompagnate da un pianoforte.

La musica é Dio che sorride all’uomo” e la paura ci ricorda che siamo scintille divine, che abbiamo delle risorse infinite se solo cambiamo mentalità.
Quando abbiamo paura ci accorgiamo che c’è qualcosa che non sappiamo, che non conosciamo e allora tutte le nostre certezze svaniscono.

Quale Felicità Stai Cercando Di Raggiungere Nella Tua Vita?

0

La maggioranza di noi cerca di vivere una vita felice, ma in cosa consiste la felicità? Nessuno di noi ha le idee molto chiare in proposito: sappiamo ciò che la felicità non contempla per noi ma non riusciamo a definirla con precisione. In poche parole, sappiamo ciò che la felicità non è e a partire da questo tentiamo di costruirci un’idea vaga, approssimativa, di ciò che potrebbe essere.

Già nell’antica Grecia i filosofi discutevano della sostanza della felicità: di cos’era composta, come si esprimeva nella vita delle persone, quali erano i suoi effetti nella società. Alcuni tipi di felicità dipendevano dagli uomini, come l’Olbos o L’Eudaimonìa, altri dipendevano da fattori esterni, come l’Eutychìa o la Fortuna.

Le Mani Compiono Dei Riti Ogni Volta Che Sono Connesse Al Cuore

0

Ogni volta che siamo connessi al cuore, le nostre mani compiono riti. Ogni volta che facciamo qualcosa con presenza e consapevolezza, il corpo diventa veicolo di una conoscenza in grado di agire sulla percezione che abbiamo del mondo e della nostra vita.

Per esempio, lavarsi i capelli può diventare un atto di purificazione: laviamo via la tristezza, i pensieri pesanti, le preoccupazioni; fare il pane in casa diventa un atto di creazione: la materia inerte diventa viva, lievita, prende forma sotto le nostre dita e poi diventa cibo, nutre il corpo e lo spirito; cucire diventa un atto di riparazione: riunire ciò che è stato separato, riparare ciò che è stato rotto e farlo con bellezza aggiungendoci un tocco di creatività, qualche toppa colorata qua e là.

Il Potere Dei “Tempi Morti”: Non Sono Momenti Inutili Ma Occasioni Preziose

0

La vita frenetica che ci ritroviamo a vivere, mentre ci destreggiamo tra impegni professionali e familiari, ci porta a dimenticarci che nelle 24 ore che compongono le giornate della nostra vita dovrebbe esserci un piccolo momento dedicato all’ascolto attento del silenzio, alla contemplazione di uno spazio vuoto che ci permetta di riconnetterci con la nostra interiorità, col nostro essere essenziale. Ma tant’è… ormai ci siamo abituati a riempire ogni singolo intervallo di tempo che ci rimane tra un impegno e l’altro, correndo e affannandoci come un criceto nella sua ruota, per poi stupirci a fine corsa che la nostra vita è già scivolata via… e non l’abbiamo nemmeno capita! La nostra vita è certo stata piena, colma, forse troppo in realtà ma allora cos’è mancato di così importante nell’aiutarci a comprendere il senso della nostra vita, del nostro essere?