Home Tags Consapevolezza

Tag: consapevolezza

Cosa Insegna La Luna Della Quercia In Questo Momento

0

L’ora più buia è quella che precede l’alba e questa affermazione vale anche per il nostro viaggio interiore nella ruota del Tempo, rappresentata dallo zodiaco. Dopo il tempo dello Scorpione che ci ha invitati a tuffarci con coraggio nella nostra oscurità più profonda, stiamo volgendo lo sguardo lentamente verso il solstizio d’inverno e il momento della rinascita, il tempo in cui risorgerà il Sole, il tempo in cui riemergerà la coscienza dal suo viaggio interiore.

Approfitta Dei Momenti Di Crisi Per Risvegliare Il Tuo Intuito

0
crisi

Come ogni persona sulla faccia della Terra, mi capita di vivere dei momenti di crisi. Non sto parlando soltanto della grande crisi esistenziale ma anche di tanti piccoli momenti di crisi in cui le certezze consolidate al sudore della fronte barcollano e sembrano andare via col vento.

Ho maturato nel tempo una certa familiarità con questi momenti a volte dolorosi, spesso destabilizzanti, praticamente mai desiderati. E ho imparato una lezione importante in merito, ovvero, se la crisi soffia dalle tue parti, porta con sé un dono e questo è proprio la distruzione: la distruzione di ciò che non sta in piedi, che ti fa sentire stretto nella tua vita, che non ti corrisponde più.

Genitori Separati: Non E’ Un Fallimento Ma Una Scelta Dolorosa D’Amore

0

Quando due genitori decidono di separarsi, si innescano una serie di emozioni difficili da decifrare e soprattutto da regolare. L’elaborazione del lutto, perché di lutto si tratta, ha necessità di tempo, presenza, consapevolezza, sgravio di sensi di colpa, di inadeguatezza sia verso la relazione in questione (il partner) sia verso i figli.

Perchè si rompe una coppia, ma anche una famiglia e l’idea stessa del termine per come lo si è vissuto fino ad ora.

Le Storie Che Ci Raccontiamo Diventano La Nostra Realtà

0

“Noi prendiamo una manciata di sabbia dal panorama infinito delle percezioni e la chiamiamo mondo.”
(Robert M. Pirsig)

La nostra realtà consiste nel modo in cui percepiamo il mondo. Percepiamo il mondo attraverso i nostri 5 sensi e in un secondo momento la mente rielabora l’insieme di queste percezioni per aiutarci a creare un’immagine, un’elaborazione mentale che fungerà da scorciatoia cognitiva sul mondo, cosicché ogni volta che avremmo un contatto con un determinato oggetto di percezione, la mente sarà sempre più veloce ad elaborare il pensiero, ma nello stesso tempo, le nostre percezioni saranno sempre più superficiali, fino, a volte, ad essere totalmente ignorate dalla mente.

Non Dimenticarti Mai Di Te

0
ascoltare i propri bisogni

Quando ero piccola, assieme ai miei amici giocavo al re del silenzio. Consisteva semplicemente nel rimanere il più tempo possibile senza parlare, senza fare rumore. E all’epoca, mi chiesi se una persona rimasta per anni senza proferire parola si sarebbe dimenticata del suono della sua voce.

Oggi, riflettendoci meglio, credo che sia possibile perché lo facciamo spesso con la nostra voce interiore: dimentichiamo quali sono i nostri reali bisogni, quali sono le nostre aspirazioni, i nostri talenti, rinunciamo ai nostri sogni. Ci dimentichiamo di noi e fatichiamo a fare la differenza tra ciò che ci nutre e ciò che ci rende sempre più svogliati, stanchi, infelici.

Non Voltare Mai le Spalle Al Tuo “Succo Umano”: E’ Ciò Che Nutre La Tua Anima

0

Puoi bistrattare, abbandonare, rinnegare, cambiare tutto quello che vuoi, ma non tradire mai il tuo succo umano.

Il succo umano è ciò che dà spazio alla tua anima di parlare, è un polmone aperto verso l’altro, l’essere veri nel comunicare nel corpo e nella parola, a prescindere dalla tenerezza o dalla durezza dei contenuti e della tua verità.

Non voltare mai le spalle al tuo succo umano. Non toglierlo alle persone che si sono relazionate con te, mai, per nessun motivo. Non esiste dolore più grande. Solo la morte può darci la scusa per farlo, ma se lo fai da vivo, ferirai peggio di una spada.

Quando Ho Smesso Di Fuggire Da Me Stessa, Mi Sono Sentita Finalmente A Casa

0
casa è dove trovi il tuo posto nel mondo

Sono nata a 1200 km da casa mia, da quel luogo al quale sento di appartenere, corpo e anima. È stata una ricerca lunga ed estenuante, fatta di momenti difficili, paure, smarrimenti e parecchie “inversioni a U” in corso di strada perché il cuore mi portava da una parte e la testa, da un’altra; ma alla fine ho scelto il cuore. Ora, lì dove sono, sento di poter mettere radici profonde perché quella terra mi chiama, la sento affine a me, sento che mi sostiene. Non sento più il disagio di non appartenere al luogo dove vivo. Non sento più la voglia di fuggire. Ho trovato la mia terra, il mio posto nel mondo.

Non Combatterò Più Le Tue Battaglie, Mi Merito La Pace

0
battaglie altrui

Quante volte ti sei ritrovato a combattere battaglie che non erano tue? Quante responsabilità altrui hai fatto tue? Quante volte hai deciso di prendere sulle tue spalle dei pesi che non ti spettavano e ogni volta il peso era sempre più?

Speravi di aiutare gli altri, di fare un favore, ma in realtà ti sei fatto violenza perché chi ti ha visto forte, talmente forte da sopportare il peso che spettava ad altri, ti ha confuso per una roccia incrollabile e non ti ha creduto quando dicevi “basta!”, quando stavi crollando, quando cadevi a pezzi.

Autobiografia: Quando Scrivere Di Te Diventa Un’esperienza Catartica

0

Hai mai pensato di scrivere di te? Al di là dell’esperienza letteraria e creativa che l’autobiografia potrebbe rappresentare, raccontarti attraverso la scrittura può essere un’esperienza profondamente catartica. Affidare alle pagine i tuoi stati d’animo, le dinamiche passate, i successi e i dolori può permetterti di inserire tutti questi eventi in un quadro generale che spesso tende a sfuggire mentre lo si vive ma che può palesarsi con più chiarezza mentre lo si mette per iscritto in maniera più strutturata.

Le Mani Compiono Dei Riti Ogni Volta Che Sono Connesse Al Cuore

0

Ogni volta che siamo connessi al cuore, le nostre mani compiono riti. Ogni volta che facciamo qualcosa con presenza e consapevolezza, il corpo diventa veicolo di una conoscenza in grado di agire sulla percezione che abbiamo del mondo e della nostra vita.

Per esempio, lavarsi i capelli può diventare un atto di purificazione: laviamo via la tristezza, i pensieri pesanti, le preoccupazioni; fare il pane in casa diventa un atto di creazione: la materia inerte diventa viva, lievita, prende forma sotto le nostre dita e poi diventa cibo, nutre il corpo e lo spirito; cucire diventa un atto di riparazione: riunire ciò che è stato separato, riparare ciò che è stato rotto e farlo con bellezza aggiungendoci un tocco di creatività, qualche toppa colorata qua e là.