Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Cambiamento

Tag: cambiamento

Per Tracciare Il tuo Destino, Dovrai Scegliere di Vincere La Paura

0

C’è molta confusione sul tema del destino: c’è chi pensa che ancora prima di nascere, tutte le nostre gioie e tristezze siano già tracciate, negando quasi l’esistenza del libero arbitrio, e poi c’è chi costruisce il proprio destino ogni giorno grazie alle sue scelte ed azioni. Possiamo davvero scrivere la trama della nostra vita oppure tutto è predestinato e non possiamo fare altro che subire passivamente gli eventi della nostra vita?

I diversi destini della nostra vita

“Ho notato che anche le persone che affermano che tutto è già scritto e che non possiamo far nulla per cambiare il destino, si guardano intorno prima di attraversare la strada.”
(Stephen Hawking)

L’autunno Non È Una Stagione, Ma Uno Stato D’animo

0
autunno

L’autunno e le sue foglie colorate di oro, bronzo e rame, rappresentano per molti non solo la più bella delle stagioni durante la quale è possibile godere della generosità della natura, ma anche un nuovo inizio, un momento in cui assieme alle foglie che cadono, si tagliano i rami secchi, si risparmia energia e si rinasce a se stessi.

→ Potrebbe interessarti: Per vivere bene bisogna tagliare i rami secchi

Per Vivere Bene Bisogna Tagliare I Rami Secchi

0

Quante volte ci sentiamo invischiati in situazioni che non ci corrispondono, che non riflettono ciò che siamo? Quante volte ci capita di voler davvero cambiare vita e di non farcela perché dietro di noi ci trasciniamo delle relazioni, delle situazioni, che stanno in piedi solo perché abbiamo paura del poi e del vuoto che potrebbero lasciare dopo la loro scomparsa?

alberi morti e rami secchi

Forse la vera domanda da farsi è un’altra: a quanto della nostra felicità, vita, realizzazione, rinunciamo nutrendo con il nostro tempo e la nostra energia ciò che in verità ci uccide lentamente?

Come Chiudere I Cicli: La Regola Dei 3 Presenti

0

Quante volte ricadiamo nelle stesse trappole e ogni volta ci ripromettiamo di non ricaderci più? È come se scegliessimo di farci deliberatamente del male, sapendo benissimo come andrà a finire ma è più forte di noi: siamo intrappolati in un girone infernale e non c’è verso di uscirne.

Sto parlando delle cattive abitudini che ci fanno ammalare, del tira e molla con l’ex storico, delle credenze e loop mentali che ci spingono a prendere le solite decisioni infelici,…

Facciamo Tornare La Gentilezza Di Moda: Ne Abbiamo Bisogno!

0

Quando eravamo piccoli, ci insegnavano a dire “buongiorno”, “per favore” e “grazie”. Era questione di buona educazione. Oggi, sembra che queste piccole parole magiche siano scomparse assieme al sorriso delle persone. In realtà, dietro queste semplici parole dimenticate, c’è un fenomeno ben più grave che sta dilagando: la gentilezza sta lentamente scomparendo dal mondo.

E dire che ci vorrebbe davvero poco per illuminarci la giornata (e illuminare quella degli altri), pensaci! Quand’è stata l’ultima volta che hai visto una persona sorriderti col cuore, ma di quei sorrisi caldi come un abbraccio, che ti danno la sensazione di aver ricevuto qualcosa di profondamente bello. Te lo ricordi?

Cambiare idea non è solo un tuo diritto ma anche una prova di maturità

0

Rimettersi in questione presuppone riuscire a mollare un vecchio sistema di pensiero per abbracciarne un nuovo, significa avere il coraggio di lasciare una vecchia strada, sicura e ben conosciuta, per iniziare un nuovo percorso che ci porterà chi sa dove. Rimettersi in questione presuppone che abbiamo una qualità che manca alla maggior parte delle persone: il coraggio, perché ce ne vuole per riuscire a mollare le proprie certezze, per cercare la verità invece della semplice sicurezza.

“Conosco delle barche che si dimenticano di partire… hanno paura del mare a furia di invecchiare.”
— Jacques Brel

Il Principio della Rana Bollita di Noam Chomsky

0
Principio della Rana Bollita

Conoscete il “principio della rana bollita”? E’ utilizzato dal filosofo americano Noam Chomsky per descrivere la Società e i Popoli che accettando passivamente, il degrado, le vessazioni, la scomparsa dei valori e dell’etica, accettando di fatto la deriva.

Non ci sono basi scientifiche a dimostrare questo principio, ma è un ottimo spunto, valido in sociologia e psicologia, per spiegare determinati comportamenti.

Principio della Rana Bollita

Ma cominciamo dall’inizio, di cosa stiamo parlando? Mica penserete davvero che vogliamo mostrarvi come bollire una rana!! Assolutamente no, questo principio serve a spiegare la capacità di adattamento che ha l’uomo e che spesso questo adagiarsi e accettare gli eventi porta inesorabilmente alla morte, e infatti c’è chi afferma che non ha importanza la durata della vita, ma la qualità.

Abituarsi ai Cambiamenti per Vivere Pienamente la Vita

0
Abituarsi ai cambiamenti

Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle” ~ Denis Waitley

A tutti capita nella vita di dover cambiare qualcosa, ci abituiamo alla nostra routine e quando qualcosa la spezza ed entra in gioco il cambiamento si entra in una sorta di panico psicologico più o meno forte che ci lascia per un po’ inebetiti e incapaci di reagire.

Abituarsi ai cambiamenti

La Disobbedienza Secondo Igor Sibaldi: Perché i Problemi sono Utilissimi

0
disobbedienza

Esiste il principio di causa effetto? Nella nostra società è una verità indiscutibile. Ma secondo Igor Sibaldi se imparassimo a sostituire l’idea di causa con l’idea di scopo, la nostra realtà cambierebbe radicalmente. Un atto di disobbedienza che richiede coraggio.

Cosa significa? Pensiamo a una malattia: nell’impostazione basata sul principio di causa-effetto il medico cerca le cause della malattia nel passato del paziente. Rimpiazzando la causa con lo scopo il medico si preoccuperebbe di indagare il suo atteggiamento verso il futuro. Le domande cambierebbero radicalmente: non più “qual è la causa” ma “perché l’hai voluto?”, “perché vuoi guarire?”. Questo ribaltamento di prospettiva rende l’individuo protagonista della propria vita, non più spettatore passivo né vittima del passato.

Abbraccia il cambiamento, abbi cura di splendere!

0

Il cambiamento è l’unica costante nella vita dell’uomo. Nascere, crescere, sperimentare, fallire, gioire, persistere, lasciare, ricominciare. Ogni fase rintocca alla mezzanotte dell’attimo nell’animo, che arriva quasi sempre inaspettata. Perché la vita è esattamente come quel navigatore cui ti affidi con l’intento di raggiungere una meta prefissata. L’indirizzo lo conosci ed idealmente sai esattamente dove dovresti/vorresti arrivare: gira a destra, prosegui dritto, svolta a sinistra fra 100 metri. Poi, all’improvviso, si perde il contatto con il satellite della mente perché le necessità del cuore fanno interferenza, il dispositivo va in tilt, come la vita che avevamo programmato al minuto aspettandoci funzionasse e che si ribella e non risponde alla tabella di marcia.