Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Arte

Tag: arte

Hermann Hesse: Cosa Ci Insegna La Sua Vita

0
Vita di Hermann Hesse

Hermann Hesse, artista e Premio Nobel per la letteratura, nacque il 2 luglio 1877 in Germania, in una famiglia pietista che gli impartì un’educazione assai rigida, dove l’arte non aveva il suo posto ed era considerata come superficiale.

Hermann Hesse un giorno scrisse in proposito alla sorella Adelaide: “Accadeva spesso che mamma e papà esprimessero approvazione per una poesia o un componimento musicale, aggiungendo però subito che tutto ciò, naturalmente, era solamente atmosfera, solamente vuota bellezza, solamente arte, senza mai attingere un valore elevato come la morale, la volontà, il carattere, ecc. Questa teoria mi ha rovinato l’esistenza e da essa mi sono distaccato senza possibilità di ritorno“.

Come Liberarti Dalle Emozioni Represse Trattenute Troppo A Lungo

0
liberare emozioni ripresse

Le emozioni sono un po’ ciò che colora la tua vita: possono aggiungere degli schizzi vivaci ed allegri ad una giornata oppure dare una sfumatura tetra ad un periodo della tua vita, ma sicuramente avrai già sperimentato un’intera palette di emozioni, a volte anche senza volerlo, senza averne il controllo.

“Non dimentichiamo che le piccole emozioni sono i grandi capitani della nostra vita e che obbediamo a loro senza saperlo.”
— Vincent Van Gogh

Le fotografie di Lucienne Bloch a Frida Kahlo: un’amicizia per la vita

0
lucienne-bloch-foto
Foto di Lucienne Bloch

Lucienne Bloch è conosciuta dal grande pubblico per l’amicizia che la legò a Frida Kahlo, di cui riuscì a catturare scatti intimi, privati, delicati. Entrambe artiste e donne libere dalle convenzioni dell’epoca, si conobbero per la prima volta a New York nel 1931, all’età di circa 20 anni. Lucienne divenne assistente di Rivera, il marito di Frida, e ben presto amica intima dell’artista messicana.

Fu a lei che Frida confessò il tradimento consumato da Diego con la sorella, che l’aveva profondamente ferita. Fu con lei che condivise tanti attimi di vita privata, ma anche di politica e impegno sociale. Entrambe erano infatti contrarie alle imposizioni cui erano costrette le donne della loro epoca.

Le 7 mostre d’arte del 2018 da non lasciarsi sfuggire

0
frida-kahlo-milano-mudec

Visitare una mostra d’arte fa bene agli occhi, alla mente e al cuore perché a dispetto delle apparenze è un’esperienza multisensoriale. Un’opera d’arte è infatti in grado di suscitare emozioni intense, si può persino percepirne la voce, a volte delicata, altre acuta o profonda. Oppure odorarne il profumo. Ci avete mai fatto caso all’odore delle mostre? Se la risposta è no, il 2018 vi offre l’opportunità di provarci, l’anno in corso pullula infatti di esposizioni mozzafiato, inaugurazioni e vernissage, dal nord al sud d’Italia. Ecco allora le 7 mostre d’arte del 2018 da non lasciarsi sfuggire.

Claude Monet e la Sua Arte Energetica in Mostra a Roma

0
Claude Monet
Claude Monet, I papaveri (1873); olio su tela, 50×65 cm, museo d'Orsay, Parigi

E’ in mostra al Complesso del Vittoriano – Ala Brasini di Roma dal 19 ottobre 2017 all’11 febbraio 2018, il grande artista, padre dell’Impressionismo, Claude-Oscar Monet; le sessanta opere esposte provengono dal Musée Marmottan Monet di Parigi, e sono quelle che egli stesso conservava nella sua ultima dimora di Giverny e che il figlio Michel donò al Museo.

Collage: una Forma d’Arte Contemporanea all’Insegna del Riciclo

0
collage

Estrapolano pezzetti di mondi, tempi, culture, riassemblandoli secondo un ordine tutto nuovo, sono i collage, o papiers collés, sdoganati nel mondo dell’arte a partire dagli inizi del Novecento, sebbene abbiano origini più antiche. Li utilizzarono come forme d’arte espressiva Braque e Picasso, i Futuristi, i Dadaisti, la Bauhaus, le Avanguardie Russe, George Grosz, Raoul Hausmann e molti altri artisti.

George Braque li inserì nei suoi disegni a carboncino mentre Pablo Picasso iniziò a sperimentare l’innovativa tecnica dei papiers collés nel 1912, ritagliando e incollando non solo pezzi di carta ma anche ticket, carte da gioco, pacchetti di sigarette.

Giardino delle Cascate: dopo 56 Anni Riapre il Gioiello dell’Eur

0
Giardino delle Cascate

Dopo ben 56 anni riapre al pubblico lo spettacolare Giardino delle Cascate dell’Eur, un gioiello di architettura paesaggistica realizzato nel 1961 su progetto di Raffaele De Vico. Esempio di moderno giardino di paesaggio ispirato alla tradizione italiana, si fa apprezzare per la sua simmetria e regolarità e colpisce il visitatore con giochi d’acqua, fontane zampillanti, scogliere, pietre naturali e numerose piante di varie specie. Un momento di pace e relax, in barba al caos e allo stressante traffico cittadino quotidiano.

Quartiere Coppedè: un angolo da fiaba della Capitale

0

Suggestivo, fantasioso, eclettico e sfarzoso: con questi quattro aggettivi potremmo definire il quartiere Coppedè a Roma, un angolo elegante e pittoresco della Capitale, meno conosciuto rispetto alle principali attrazioni della Città Eterna.

Creazione artistico-architettonica tra le più innovative di inizio Novecento, è un luogo incantevole che sorge nel quartiere Trieste-Salario, tra piazza Buenos Aires e via Tagliamento. Si tratta di un complesso di sette fabbricati, dieci palazzine e 18 villini con fulcro centrale in piazza Mincio, progettato dall’architetto, scultore e decoratore fiorentino Gino Coppedè (1866-1927), su commissione della Società Anonima Edilizia Moderna. Il risultato? Un insediamento di circa 30mila mq caratterizzato da un incredibile mescolanza di stili architettonici, dal Liberty all’Art Déco, al neogotico, al barocco, al manierismo fino all’arte greca (non a caso riconducibile alla corrente del Neoeclettismo), che vide la luce negli anni dal 1915 al 1927 e ancora oggi immerge i visitatori in un’atmosfera fiabesca e surreale, tra archi, fontane, torri, loggiati, vetrate, balconi, stucchi, fregi e un’infinita serie di decorazioni multicolori.

Braccialetti Dell’amicizia: Significato E Realizzazione

0
Braccialetti Dell'amicizia

I Braccialetti Dell’amicizia hanno origini antiche, ma ultimamente sono tornati di gran moda; la loro ribalta si può far risalire al 1980 quando venivano indossati durante le proteste riguardanti la scomparsa dei Maya indiani e dei contadini in Guatemala. I braccialetti di amicizia sono stati portati negli Stati Uniti da parte di gruppi religiosi per l’utilizzo in raduni politici, ma possono avere molti significati e usi simbolici, come l’amicizia, lo sviluppo di un’arte popolare o anche essere il simbolo di dichiarazioni sociali.

Braccialetti Dell'amicizia

Anche se è generalmente accettato che le origini di questi braccialetti colorati si debbano dei nativi d’America del Centro e del Sud, alcuni bracciali annodati decorativi possono essere fatti risalire alla Cina 481-221 aC.

Labirinto della Masone: il parco culturale regno dei bambù

0

A Fontanellato, in provincia di Parma, si trova un suggestivo parco culturale con il più grande labirinto al mondo di bambù, che dal 1° gennaio 2015 è entrato a far parte del prestigioso circuito di Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

Stiamo parlando del Labirinto della Masone, nato da un’idea dell’editore, designer, collezionista d’arte e bibliofilo Franco Maria Ricci. Originale luogo di cultura esteso su ben otto ettari di terreno, è stato progettato con gli architetti Pier Carlo Bontempi, autore degli edifici, e Davide Dutto, a cui spetta la geometria del parco. Inaugurato nel maggio 2015, questo dedalo elegante accresce il già straordinario patrimonio artistico di Fontanellato ed è frutto di una promessa fatta nel 1977 dallo stesso Ricci al grande scrittore argentino Jorge Luis Borges, che interpretava il simbolo del labirinto come metafora della condizione umana.