Home Tags Resilienza

Tag: resilienza

“Luce”, la poesia che fece conoscere al mondo Alda Merini

0
leggere-un-libro-vicino-a-finestra-con-la-luce
Credit foto ©Pexels

La poesia esprime i moti dell’anima al di là dello stile e della ritmica delle parole e molti poeti condividono un passato travagliato, tormentato, che ebbe per effetto collaterale quello di avvicinarli al mistero che alberga nel cuore umano. Non fece eccezione una delle più grandi poetesse del Novecento: Alda Merini, scrittrice dalla piuma prolifica e variegata che seppe toccare il cuore a volte in maniera delicata e gentile, altre volte con fare incisivo e brutale, come a testimoniare della sua ricca vita interiore, fatta di luci ed ombre.

X agosto, la poesia di Giovanni Pascoli sulla notte di San Lorenzo

0
stelle-cadenti-nella-notte-di-san-lorenzo
Credit foto © Pexels

La notte di San Lorenzo è una delle notti più attese dell’anno; complice la bella stagione e il cielo terso che caratterizzano di solito l’estate, è possibile osservare lo spettacolo mozzafiato del cielo stellato che prende vita sotto ai nostri occhi; la notte di San Lorenzo è conosciuta come la notte delle stelle cadenti, o “lacrime di San Lorenzo” in onore del Santo martire.

Ad accendere la notte e gli occhi dei sognatori è in realtà lo sciame delle Perseidi che prendono il loro nome da Perseo, una costellazione settentrionale che ospita il radiante dello sciame meteorico.

La splendida poesia di Kipling che parla alla nostra anima

0
bambina-sul-divano-legge-il-libro-della-giungle-di-Rudyard-Kipling
Credit foto ©Pexels

L’ultimo giorno della scuola superiore, il mio professore di storia dedicò una poesia a tutta la classe. Lo faceva ogni anno come augurio a questi ragazzi che da lì a poco sarebbero stati chiamati a diventare degli adulti responsabili, a dover prendere in mano la loro vita, ad avere un posto nel mondo e a dover agire nella società. Quella poesia mi è rimasta impressa nella memoria per il suo profondo significato, per la sua bellezza, per le lezioni di umiltà e di umanità che veicolava, e per un aneddoto in grado di dare coraggio e speranza.

La Guarigione E’ Una Nostra Responsabilità, Anche Se Il Dolore E’ Stato Immenso

0

Non ci è dato conoscere la profondità delle ferite delle persone che incontriamo ogni giorno perché non si vedono in superficie e non è raro scoprire un passato doloroso e sofferto nella vita delle persone più solari che conosciamo. Grandi e piccoli drammi si accoccolano intorno al cuore e lo rendono più pesante ma alcuni riescono a non lasciarsi intralciare il cammino da questi pesi e si rimboccano le maniche per guarire loro stessi e andare oltre il segno delle cicatrici che si portavano dentro, accogliendo la vita per ciò che è: fatta di belle sorprese, piccole e grandi sfide.

Per Superare Gli Ostacoli Rimanendo Fedele a Te Stesso, Sii Come l’Acqua

0

“Al mondo niente è più cedevole dell’acqua.
La Via dell’acqua è infinitamente ampia è incalcolabilmente profonda.
Si estende indefinitamente e fluisce senza limiti.
Abbraccia tutta la Vita senza preferenze.
Non cerca ricompense, arricchisce il mondo intero senza mai esaurirsi.
La sua Natura sottile non può essere afferrata, colpiscila e non la danneggerai, forala e non la ferirai, tagliala e non la squarcerai, bruciala e non farà fumo.
Cedevole e fluida non può essere distrutta, riesce a penetrare anche nel metallo e nella pietra.
È così forte da sommergere il mondo intero.
Si concede a tutti gli esseri, senza ordine di preferenza.
Essa è definita suprema virtù.
Il motivo per cui l’acqua impersona questa suprema virtù è perché essa è cedevole e morbida. Quindi, io dico che le cose più morbide dominano le cose più dure.
Il non-essere non ha lacune, perciò la Via è davvero grande.”
(Lao Tzu)

La Storia Del Saggio Contadino Cinese Ci Insegna Che La Sfortuna Non Esiste

0
fortuna o sfortuna

Questa notte, sono stata svegliata da un crepitio strano in camera da letto. Pensavo che fosse il solito cimice che si era incastrato chi sa dove quando io e mio marito abbiamo cominciato a sentire uno strano odore di bruciato. La presa elettrica collegata allo split della pompa di calore che riscaldava la camera stava bruciando! Che dire? Svegliarsi alle 3 di notte da una presa elettrica che brucia non è il massimo ma fortuna vuole che proprio per il fatto che era notte ed era tutto silenzioso, abbiamo sentito il rumore in tempo e potuto intervenire tempestivamente.

Shikata ga nai: Abbraccia la Tua Vulnerabilità

0
Shikata ga nai

Shikata ga nai in giapponese 仕方がない, significa letteralmente “non c’è niente da fare“, è una frase di rassegnazione paragonabile a “C‘est la vie in francese, è diventata di uso comune dopo lo tsunami del 2011 e rappresenta alla perfezione la capacità del popolo giapponese di mantenere la dignità di fronte a una tragedia inevitabile, accettare l’inevitabile ed andare avanti, abbracciare in un certo senso la propria vulnerabilità, rendersi conto che alcune cose, alcuni fatti non possono essere controllati, ma indica anche la capacità di sopportare senza lamentarsi.

Shikata ga nai

I 5 sigilli dell’entusiasmo: come recuperare il gusto della vita

0

Perché l’entusiasmo è così importante nella nostra vita?

Secondo la sua etimologia nascerebbe da un’ispirazione divina: enthusiasmòs deriva dal greco antico ed è formato da en– (in) e theos (dio) e che significa letteralmente “con dio dentro di sé”. Si tratta di un sentimento forte, potente, capace di farci spostare le montagne.

gioia

“L’entusiasta è un infaticabile sognatore, un inventore di progetti, un creatore di strategie, che contagia gli altri con i suoi sogni. Non è cieco, non è incosciente. Sa che ci sono difficoltà, ostacoli talvolta insolubili. Sa che su dieci iniziative nove falliscono. Ma non si abbatte. Ricomincia da capo, si rinnova. La sua mente è fertile. Cerca continuamente strade, sentieri alternativi. E’ un creatore di possibilità.”
— Francesco Alberoni

Persone terapeutiche: 7 modi di nutrire l’anima di chi le incontra!

0

Le persone terapeutiche sono portatrici di buone vibrazioni

La persona terapeutica è quel genere di persona che, anche senza dire nulla, riesce a farti sentire bene e al tuo agio. A volte avrai anche l’impressione che basta starle vicino per ricaricare le tue batterie. Al suo fianco, la vita ha un altro sapore: si ha più coraggio e volontà, si torna a sorridere alla vita; è come se la sua presenza ti nutrisse il cuore.

Ma qual è il segreto delle persone terapeutiche? Cosa hanno di particolare?

“È un brutto momento, non una brutta vita”

0

La vita è fatta di alti e bassi, di momenti belli in cui sentiamo di poter spostare le montagne ed altri in cui crolliamo e ci sembra di non combinarne una di giusta. In quei momenti difficili, abbiamo bisogno di un incentivo che ci aiuti a guardare oltre le nostre “miserie” – errori, fallimenti, “sfortune”, brutte figure, ecc. – ma dove trovarlo, questo incentivo?

Immagina di essere nelle sabbie moventi e di andare sempre più giù. A cosa ti aggrapperai per uscire? A quell’albero dal tronco flessibile e lungo, aiuto “ideale”, che si trova fuori dalla tua portata oppure alle erbe e ai rami che hai a portata di mano e grazie ai quali riusciresti a tirarti fuori dalla melma?