Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Libertà

Tag: libertà

I Bambini Devono Ritornare A Lavorare Con Le Mani

0

“Il lavoro delle mani

Il Segreto Per Scacciare I Brutti Pensieri E’ Aprirti Alla Tua Creatività Innata

0
lasciare andare per vivere bene

Abbiamo la testa talmente piena, talmente occupata, che non ci rendiamo conto a che punto il nostro cuore è pesante, congestionato da emozioni che spesso non riusciamo nemmeno a definire con chiarezza, o quanto il nostro corpo soffre e viene messo a tacere. Siamo talmente impegnati a rincorrere i nostri impegni, i nostri pensieri (tra passato e futuro), che ci scordiamo di noi, di ciò che conta, di come vorremmo trascorrere la nostra vita.

lasciare andare

E poi, giunti all’ultimo respiro, ce ne andiamo chiedendoci dove siamo stati durante questa vita: cosa ne abbiamo fatto di tutto quel tempo?

Per Un Bambino Le Regole Sono Importanti Tanto Quanto L’Amore

0

Esistono regole sociali che vanno rispettate. Questo perché si vive in una comunità ed è anche attraverso gli occhi di questa comunità che io cerco la conferma del mio valore.

Per un bambino molto piccolo, la prima comunità è la famiglia. Mamma e papà rappresentano tutto il suo mondo, che piano piano si allarga a nonni, zii, cugini..

Thelma e Louise: ribelli, libere e alla conquista di se stesse

0
thelma-e-louise

Che le donne abbiano fatto passi da gigante è una realtà ma la parità è ancora lontana. Lo urlano le disparità di stipendi, le violenze perpetrate ai danni di tante, troppe, donne, i silenzi da parte di coloro che dovrebbero proteggerci, i ruoli nella vita quotidiana nonostante l’indipendenza economica, le battutine a sfondo sessuale che spesso ci vengono rivolte quando non rientriamo nei canoni del perbenismo. Un po’ più libere sì, ma di strada ce n’è ancora molta da fare.

Karma: quali sono i 12 anelli della sofferenza e come uscirne

0
12 anelli della sofferenza

Alcuni di noi pensano che la nostra vita è predeterminata e che non si può scappare al proprio destino, del tipo: “Se sei nato sotto una cattiva stella, ti toccherà subire una lunga vita di dolori, sfide e sofferenze”. Deprimente, vero?

In realtà è peggio ancora perché questo pensiero ci toglie dalle mani l’unico strumento in grado di uscire da quel girone infernale. Scopriremo più avanti di cosa si tratta, ma prima vediamo assieme qual è la catena del Karma che ci imprigiona nella sofferenza e nell’illusione.

→ Leggi anche: “Il Karma. Cos’è e come funziona”

In ogni bambino albergano almeno altri 7 bambini venuti prima di lui

0

Ogni bambino ha dentro di sè una storia. Cadremmo in errore però se pensassimo che conti solo la sua di storia, perché in realtà, in ognuno di noi, c’è molto di più…

Diversi studi dimostrano che le nostre cellule, la parte più genetica del nostro essere, viene influenzata da almeno 7 generazioni precedenti… quindi, ad onor del vero, nel nostro albero genealogico dovremmo partire da molto tempo prima della nostra nascita per comprendere le nostre origini, la nostra biologia e non per ultimo, i nostri comportamenti e le reazioni a certe dinamiche che si presentano nella nostra vita.

“Non Insegnate ai Bambini”: il Grande Insegnamento di Giorgio Gaber

0
Non insegnate ai bambini

Sono di un grande cantautore le parole di cui voglio parlarvi oggi, Giorgio Gaber ha composto questa canzone ma non ne ha mai potuto vederne l’uscita infatti è morto ventitré giorni prima che l’album “Io non mi sento italiano” fosse pubblicato nel 2003; in ogni caso resta una delle più belle canzoni di sempre ma soprattutto con un grande insegnamento per i genitori rispetto all’educazione dei propri figli.

Non insegnate ai bambini

Le parole di questa canzone insegnano, infatti, il modo corretto per educare i figli lasciandoli liberi di essere se stessi, senza che siano condizionati da nessuno, liberi di esprimere il proprio potenziale e liberi di vivere le proprie esperienze.

Avere una Relazione Non Vuol Dire Perdere la Libertà

0
Perdere la Libertà

E’ difficile pensare ad una relazione di coppia e allo stesso tempo associarla alla libertà, eppure non è così complicato da realizzare; siamo tutti propensi a pensare che quando si inizia un legame con qualcuno la nostra libertà ne uscirà sconfitta, e spesso proprio per questo motivo molti fanno fatica a legarsi, ad intraprendere la strada per una vita a due.

Perdere la Libertà

E’ anche vero che nonostante il nostro desiderio di libertà ci sia anche un grande desiderio di unione, di complicità e affiatamento, e bisogna trovare il giusto compromesso per riuscire a far convivere le due cose: unione e libertà.

Donne che Hanno Lottato per La libertà di Portare i Pantaloni

0
Portare i Pantaloni

Da quando noi donne abbiamo la libertà di portare i pantaloni in pubblico e in casa senza dare scandalo, rischiare il divorzio o l’arresto?
Da molto meno di quanto non si pensi…


Fino al 1993, negli evoluti Stati Uniti, non si poteva accedere al Senato con i pantaloni, se si era donne. La legge fu cambiata solo quell’anno, dopo essere stata apertamente sfidata da due senatrici.
La stessa Hilary Clinton fu la prima First Lady  a indossare i pantaloni in un ritratto ufficiale.
Chi dobbiamo ringraziare se possiamo indossare questo capo di abbigliamento e muoverci liberamente?
Coco Chanel, ci dicono gli stilisti.  Marlene Dietrich ci dicono i fan del cinema.
Sono queste due dive che hanno reso i pantaloni un abbigliamento alla moda per le donne occidentali.
Vero, verissimo.

Lady Constance Lytton una Donna che Liberò le Donne

0

Da dove ci arriva lo stereotipo della zitella racchia, con gli occhialini, il cappellaccio, lo sguardo triste, sola e compianta?
In parte, anche da questa leggendaria foto di una nobildonna inglese vegetariana che ha fatto la storia.
Si chiamava Lady Constance Bulwer-Lytton (e in realtà era molto bella).

I cognomi Lytton e Bulwer a noi non dicono nulla, ma in Inghilterra nel 1869, anno di nascita di Constance, tutti avrebbero capito di chi era figlia.
Suo papà era Vice-re d’India, la madre una Contessa, il fratello lavorava in Parlamento, la sua bisnonna era stata una delle prime femministe e il nonno era un romanziere famoso, lo scrittore Edward Bulwer-Lytton, che ha coniato la frase:  “La penna è più potente della spada”.