Home Tags Green hill

Tag: green hill

Green Hill: dissequestro dei beagle?

0

Dalla LAV ci giunge notizia che il Tribunale del Riesame di Brescia si è riservato di decidere sulla istanza di dissequestro dei cani dell’allevamento di Green Hill, presentato dalla società proprietaria.

I custodi giudiziari, stanno operando affinché le operazioni di affido dei beagle possano riprendere il più presto possibile.

Verificate le disponibilità degli operatori, ognuno fondamentale per il corretto svolgimento delle attività, LAV e Legambiente annunciano la ripresa da venerdì 3 agosto, fino al ricevimento della notizia della decisione del Tribunale del Riesame.

In giornata i custodi giudiziari comunicheranno le modalità di svolgimento delle operazioni di affidamento.

Sos Green Hill: morto uno dei cuccioli

0

Arriva direttamente dalla LAV la notizia che uno dei due cuccioli ricoverati ieri, dopo un controllo per l’affido, no ce l’ha fatta e l’altro è in condizioni gravi.

La morte è avvenuta presso una clinica veterinaria cittadina ed ora le associazioni LAV e Legambienta, custodi giudiziari dei cani in uscita dall’allevamento sotto sequestro probatorio, hanno chiesto disposizioni alla Procura per gli accertamenti dovuti sul corpo dell’animale.

E’ successo tutto ieri sera, i due cuccioli erano arrivati con l’ambulanza veterinaria dell’Enpa condotta da una guardia zoofila presso l’area allestita a Montichiari per il controllo veterinario ma uno dei veterinari che li ha visitati ha subito visto le gravi condizioni dei cani e ne ha disposto l’immediato ricovero.

Come occuparsi dei beagle di Green Hill

0

Purtroppo i cagnolini che stanno dando in affido in questi giorni, reduci dalla prigionia di un lager asettico, hanno bisogno di cure particolari. 

Prima di tutto se siete tra i fortunati che sono stati richiamati per l’affido dovrete procurarvi un trasportino adatto per il cane che andrete a ritirare. Se non ne siete provvisti nell’immediato potete chiedere al vostro veterinario di fiducia se può eventualmente prestarvene uno o al massimo affittarlo.

Green Hill: il video dei primi affidi

0

Un’emozione vedere questi cagnolini che dopo essere stati sempre  costretti in gabbie, vedono per la prima volta la luce del sole, vengono accarezzati con amore e possono finalmente giocare felici. Venerdì scorso un centinaio di beagle provenienti dal lager Green Hill hanno finalmente trovato famiglia, molti i controlli sia veterinari che di documentazione che di valutazione per l’affido, ma molta anche la soddisfazione e l’emozione nei volti sia delle guardie forestali che delle nuove famiglie ma sopratutto negli occhi di questi animali.

E per concludere la giornata dei primi affidi cosa c’è di meglio di una sostanziosa donazione?

Affidato il primo Beagle di Green Hill

1
“Lei si chiama Liberatutti, è la prima “fattrice” liberata da Green Hill. Finora è stata usata come una macchina da cuccioli. Da oggi speriamo che possa fare semplicemente la mamma.” Queste le parole con la quale la cagnolina viene affidata a Giuliano, attivista del Coordinamento Fermare Green Hill.


E’ stata consegnata stamattina la prima beagle simbolo di questa lotta, cominciata da più di due anni e che adesso ha portato questa splendida cagnolina a vedere per la prima volta nella sua vita la luce del sole.

Venerdì il via agli affidi dei beagle

0

Vi ripostiamo in toto il comunicato stampa della LAV col quale Venerdì daranno il via ai primi affidi dei beagle sequestrati.

Inoltre voglio ricordare che l’adozione non è per tutti… i cani sono spaventati e alcuni malati, hanno subito shock e quindi hanno bisogno di ambienti idonei alla loro tranquillità, tutte le spese mediche e di sostentamento sono a carico della famiglia affidataria ma sopratutto ricordate che in qualsiasi momento potrebbero essere chiesti indietro e non si può in nessun modo evitare che vengano ripresi. inoltre LAV e Legambiente avranno potere di vigilanza su ogni animale affidato.

 

Green Hill: Affidati i Beagle

0

La Procura di Brescia ha firmato il decreto per l’affidamento provvisorio dei 2700 cani a Legambiente e LAV.

Dopo il sequestro di mercoledì scorso, i cani erano stati affidati alla stessa Green Hill oltre che al Comune e all’Asl, ma le proteste dei vari gruppi animalisti hanno fatto smuovere le acque, e oggi sono stati afidati alle due associazioni che si sono maggiormente mosse per far chiudere Green Hill.

I beagle di Green Hill, per ora in custodia giudiziale

0

La struttura di Green Hill di Montichiari per ora è sotto sequestro probatorio, nel frattempo sono emersi altri dati, sono tre le persone indagate per il reato di maltrattamento di animali (art.544 ter del codice penale).

Per adesso i cuccioli di beagle non potranno uscire dall’azienda: ogni spedizione è stata sospesa e, almeno per ora, siamo certi che i cuccioli non andranno a finire su un tavolo da laboratorio. Già il giorno dopo la messa sotto sequestro della struttura di Montichiari, il popolo del web si è mosso in massa: sono moltissime le richieste di adozione pervenute direttamente alla Procura di Brescia e alle principali associazioni animalisti.

Green Hill ecco come controbatte

0

In seguito al sequestro avvenuto ieri del lager di Green Hill di Monticelli, vi riportiamo un’intervista di un inviato della Stampa a Ghislaine Rondot, responsabile per Green Hill in Italia. Il responsabile dice che questo è stato un atto politico che non ha fondamenti e sopratutto mette l’Italia in contrasto col resto dell’Europa.

Perché parla di atto politico?
«Montichiari è stato oggetto di perquisizioni nel novembre 2010, ha subito ben 16 ispezioni che hanno appurato il rispetto delle norme vigenti senza riscontrare alcuna violazione ed ora, a sorpresa, ci accusano di maltrattamenti e chiudono l’impianto. Le ragioni non solo legali ma politiche».

Sequestrato Green Hill, la soddisfazione della LAV

1

Grande soddisfazione da parte della LAV per il sequestro di Green Hill. Questo ciò che si può leggere entrando nel sito www.LAV.it

 

«Esprimiamo grande soddisfazione per la notizia della disposizione del sequestro probatorio di Green Hill, confermato anche dall’eloquente foto pubblicata dal sito del Corriere della Sera.