Home Tags Giappone

Tag: giappone

Wabi Sabi, lo splendore della vita imperfetta

0
Selene Calloni Williams
Credit foto ph. Adrian McCourt per gentile concessione di Selene Calloni Williams

Wabi Sabi. Due termini giapponesi che racchiudono un tesoro immenso. Letteralmente significano “semplicità” e “bellezza dello scorrere del tempo“. Due parole che ci catapultano nel pensiero giapponese e che ci guidano ad amare l’imperfezione della vita.

Su questo concetto, così semplice e complesso allo stesso tempo, Selene Calloni Williams ha basato il suo ultimo libro. Selene è scrittrice, viaggiatrice, documentarista, autrice di numerosi libri e documentari che trattano di psicologia ed ecologia profonda, di sciamanismo, yoga, filosofia e antropologia.

Abbiamo avuto il piacere e l’onore di intervistarla per poter comprendere maggiormente il potere del Wabi Sabi e per sapere qualcosa di più sul suo ultimo interessantissimo libro.

Lezioni di vita meravigliose nelle opere di Murakami

0
lanterne giapponesi
Credit foto © Pexels

Murakami è fra gli scrittori giapponesi più amati e apprezzati anche in occidente per la sua scrittura poetica e emozionalmente coinvolgente capace di arrivare dritta al cuore.

Molti simboli della cultura giapponese e leggende popolari giapponesi affascinano l’occidente, come molti proverbi giapponesi sull’amore. Murakami è forse però uno degli autori che meglio riesce a tradurre la filosofia giapponese in un linguaggio emotivamente impattante e decodificabile anche da una mente occidentale. In Murakami ritroviamo quella profondità introversa e malinconica tipica della sensibilità giapponese che costringe noi occidentali, sempre così freneticamente rivolti a ciò che accade all’esterno, a fermarci e contattare i nostri stati interni, i movimenti anche sottili della nostra anima, l’importanza delle piccole cose sussurrate, appena accennate eppure così potenti da aprire uno squarcio là dove vedevamo solo il buio della notte.

Sakura, il Fiore di Ciliegio Giapponese dal Significato Affascinante

0
Credit foto ©Pixabay

Sakura è il nome giapponese del fiore di ciliegio.

Durante la primavera il Giappone si colora a festa grazie ai suoi tantissimi alberi di ciliegi sparsi in tutte le vie e questo periodo dell’anno è chiamato Hanami. E’ un trionfo di colore, di profumo, di vita che sboccia e che rende il paese incantato e meraviglioso. I giapponesi s’immergono nella natura per ammirare questi fiori che danno spettacolo (“Hanami” vuol dire infatti “osservare i fiori”).

Si rimane incantati dinnanzi a tanta bellezza e solo dopo aver avuto la fortuna di ammirarla dal vivo si possono comprendere a fondo le parole del poeta Pablo Neruda “Voglio fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi”.

Vivere In Giappone: Il Racconto Di Un Italiano Che Vive Nel Sol Levante

0
Credit foto © GiulianoMagalini

Il Giappone è un Paese che affascina. Abbiamo perciò voluto porre a Giuliano Magalini, italiano che vive da alcuni anni in Giappone e ideatore del sito www.miticogiappone.com, alcune domande sulla vita in un luogo così lontano da noi. Fin da bambino è sempre stato affascinato dal Sol Levante ed ora là ci abita e ha formato anche una famiglia.

Vivere in piccoli spazi: Ecco Perché Rende più Felici

0
spazi

Solitamente siamo abituati a sognare la casa ideale con ampi spazi aperti, tante e grandi stanze, scale, cucine spaziose e magari anche due o più bagni… ma è proprio questo che dà felicità o si può vivere bene e magari anche meglio in spazi ridotti?

Ad insegnarci come vivere in piccoli appartamenti è la filosofia di vita giapponese riportata da Dominique Loreau nel suo libro “Vivere in piccolo – la gioia di abitare in un pugno di metri quadri” dove l’autrice spiega l’importanza della serenità e delle cose essenziali e ad eliminare il superfluo, proprio come succede in Giappone.

Vivere in piccoli spazi

La Cerimonia del Tè per Creare Pace, Armonia e Serenità

0

La Cerimonia del Tè giapponese, chiamata Cha no yu (茶の湯, “acqua calda per il tè”) è un’attività meditativa che si basa sulla realizzazione e la presentazione del tè ma porta con se anche connotazioni spirituali e sociali; i giapponesi sono molto rigidi nel seguire le varie fasi del rituale, compresi anche la scelta dei vestiti e della stanza, oltre alle porcellane da utilizzare.

Si racconta che questa cerimonia debba le sue origini  in Giappone al monaco tendai Eisai, vissuto tra il 1141 e il 1215, che per primo lo portò dalla Cina, ma fu solo molti anni dopo quando il monaco Murata Jukō, vissuto tra il 1423 e il 1502, fondò il culto vero e proprio della cerimonia e dell’origine dello stile wabi-cha, che trasformò il rito cinese della preparazione del tè in una cerimonia giapponese autonoma.

Le Curiose Usanze Giapponesi

0

Avete mai visitato il Giappone o ci avete mai vissuto? Io non ci sono mai stata ma è una terra affascinante e ricca di curiosità. Anche per quanto riguarda usanze e abitudini. Eccone alcune, piuttosto strane, segnalate da diverse fonti online fra cui il sito Sognandoilgiappone. Che ne dite di contribuire con la vostra esperienza facendoci sapere se è proprio così e se ne conoscete delle altre rigorosamente Made in Japan?

Allarme Adolescenti: Sempre Più Chiusi nelle Proprie Stanze

0

E’ un fenomeno che dal Giappone si sta diffondendo ovunque, anche in Italia. Sarebbero circa 30mila i casi di giovani che si chiudono in casa, per l’esattezza in camera, per mesi o anni, uscendo raramente, a volte mai. Si parla di sintomi caratteristici quali avversione nei confronti della società, fobia per la scuola, malinconia, utilizzo del web come unico strumento di comunicazione con il resto del mondo. Lo chiamano “disagio” e lo è sicuramente ma chi è il vero malato? Amo guardare le cose da prospettive diverse e detesto le etichette. Vale anche per gli Hikikomori, giovani classificati come “malati, depressi, disagiati“. E’ davvero così? Cerchiamo innanzitutto di capire chi sono.

Il Tuo Gruppo Sanguigno Dice Chi Sei

0

Non solo le stelle, ora ci pensa anche il gruppo sanguigno a svelare la nostra identità “interiore”. Perdonate il sarcasmo ma a forza di imbattermi in predizioni e discutibili teorie introspettive, sono diventata scettica persino io. Da non credere considerato che credo ancora nelle fate! Eppure è così e vi spiego, prima di introdurre il metodo giapponese del gruppo sanguigno, per quale motivo sono giunta a questo punto… di non ritorno.

Shinrin-Yoku Ovvero Guarire lo Stress Immergendosi Nella Natura

0
Shinrin-yoku

Shinrin-yoku significa “trarre giovamento dell’atmosfera della foresta” o “bagno nella foresta” ed è un termine giapponese usato per indicare un metodo della medicina popolare, comparabile all’aromaterapia, diffusosi nel corso degli anni ottanta.

Shinrin-yoku

Questa terapia consiste nel respirare le sostanze volatili durante le passeggiate nei boschi e proprio come l’aromaterapia queste sostanze consentono al corpo di migliorare le proprie difese immunitarie ma soprattutto di ristabilire una connessione con la Terra e ridurre ansia e rabbia.

I profumi del bosco arrivano dalle piante che lo abitano come le conifere, ricche di oli essenziali legnosi che vengono spesso usati nei rimedi erboristici tradizionali.