Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Sentimenti

Tag: sentimenti

Non Perdono Ciò Che Hai Fatto Ma Posso Perdonare Te

0
ti perdono

Perdonare è difficile, a volte è un processo che può richiedere anni di lavoro perché non bastano le parole per renderlo effettivo, non basta provare a dimenticare il torto oppure tentare di “stendere un velo pietoso”. No, perdonare davvero è difficile perché ci costringe, oltre a leccare le nostre ferite, a fare un viaggio dentro di noi per liberarci dal rancore e dalla sofferenza; perché il perdono parla di questo: riuscire a lasciare andare, liberarci, noi per primi.

Come Affrontare il Dolore dell’Abbandono

0
abbandono

Con ogni addio impari. E impari che l’amore non è appoggiarsi a qualcuno e la compagnia non è sicurezza.
E inizi a imparare che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse.

~ Jorge Louis Borges ~

Si sente spesso parlare della ferita dell’abbandono, ritenuta una delle peggiori, difficile da rimarginare, per alcuni impossibile da superare. Ma se guardassimo le cose da una prospettiva capovolta, l’abbandono non potrebbe essere un dono? Se ripenso agli abbandoni più temuti della mia vita, la memoria mi riporta al momento traumatico ma anche al periodo immediatamente successivo. Periodo di cambiamento profondo che mi ha sempre portata in direzioni nuove, avvincenti, inaspettate.

Cosa Sarebbe la Vita Senza Amore?

0
vita senza amore

Amore significa “Dedizione appassionata ed esclusiva, istintiva ed intuitiva fra persone, volta ad assicurare reciproca felicità, o la soddisfazione sul piano sessuale“, bene è tutto qui? Non credo proprio, ci sono milioni di sfumature, centinaia di tipi di affezione, nel corso della vita l’amore entra spesso nel nostro cuore può essere passionale, platonico, può essere un’affinità, una relazione, può essere leggero come una piuma o pesante come un mattone, può partire piano piano per poi travolgerci o partire in quarta per poi spegnersi; ma ogni volta che incontriamo l’amore sul nostro cammino è sicuro che lascia una traccia nella vita psicologica di ognuno.

Metto Me al Primo Posto e NON Sono Egoista

0
Metto Me al Primo Posto

Scegliersi, scegliere di mettersi al primo posto non è un atto di egoismo, chiariamolo da subito, questa scelta deve essere fatta ogni giorno da ognuno di noi per riuscire a ritagliare del tempo per la propria vita, per dedicarsi alle cose che piacciono, per la propria cura e per imparare il rispetto e l’amore per se stessi. Si vive seguendo dei copioni scritti da altri e cercando di compiacere il prossimo, ma questo non è sintomo di felicità.

Lentamente muore: poesia di Martha Medeiros

8
Lentamente muore

Dicono sia meglio un giorno da leoni che cento da pecora, ma chi dice questo? E perché? Chi crede in questo proverbio crede in una vita vissuta al massimo, crede in una vita piena di “vita“, di felicità, di emozioni, di empatia, di sensazioni, di amicizia, di amori, di incontri, di scoperte… Chi non vive, lentamente muore. E a rendere chiaro il concetto è Martha Medeiros una scrittrice giornalista brasiliana nata a Porto Alegre, 20 agosto 1961. Autrice di molte opere ma di una su tutte, una poesia che è un’ode alla vita, che racconta nel dettaglio come una vita non vissuta non fa altro che avvicinare l’uomo alla sua sconfitta, alla morte.

Gli Animali da Allevamento ci Amano Come Quelli da Compagnia

0

 

Molti di noi considerano gli animali come merce di un bancone in una macelleria, fatti apposta per essere una portata del nostro pranzo.

Avete mai pensato che quel vitello o quel maiale può provare dolore o simpatia verso un suo simile o verso l’animale uomo?  Secondo molte persone questi sono sentimenti che può provare solo l’essere pensante e sono una concausa del raziocinio. Solo gli animali da compagnia, che sono abituati al contatto con l’uomo possono interagire con empatia con noi, ricambiandoci l’affetto che gli diamo perchè appunto, sono “abituati” a farlo? No, non è così.

Le Buone Azioni in Giro per il Mondo [Fotogallery]

0

Voglio farvi vedere una carrellata di immagini che vi scalderanno il cuore, sono tutte foto di buone azioni raccolte in giro per il mondo. Piccoli gesti che fanno ben sperare in un futuro dove la gente smetterà di scannarsi fra di loro e dove le buone azioni non saranno più mosche bianche da mostrare come simbolo ma saranno la normalità.

In Canada se l’obliteratrice è rotta i pendolari lasciano i soldi del biglietto vicino al tornello.

A Helsinki, all’interno di un edificio, chi trova 20 euro per le scale li restituisce scrivendo un messaggio affisso sulla bacheca condominiale.

I 5 Rimpianti più Comuni: Sono Anche i Vostri?

1
Photo by vnyberg at morgueFile.com

Il rimpianto… il dizionario recita: Ricordo nostalgico e doloroso di qualcosa o di qualcuno… Troppo spesso ci troviamo ad affrontarlo quando ormai è troppo tardi per fare realmente qualcosa… Un detto dice che sia meglio vivere di rimorsi che di rimpianti. Non saprei, quando arrivi alla fine di un ciclo e ti guardi indietro non puoi evitare di avere rimpianti ma credo che si possa veramente fare qualcosa per arrivare al punto che guardandosi alle spalle si possa dire di aver vissuto appieno la vita senza rimpianti.

El Empleo: il video argentino più premiato!

15


Questo video ha vinto centinaia di premi, compreso anche il Premio del Pubblico al Festival di Berlino nell’anno 2011, ed è diventato in questo modo la storia breve argentina più premiata.

Il titolo “El Empleo“, cioè “l’impiego” è significativo di quello che il video rappresenta.  E’, in forma di cartone animato, la “piramidalità” se così si può definire della società moderna, dove ogni uomo è al servizio di quello che gli sta subito sopra. Dove il lavoro diventa tutto e niente, dove non c’è soddisfazione personale ma solo “fare”.

Empatia: Cosa Ci Differenzia Dagli Animali?

0

L’empatia…  parola che deriva dal greco en (dentro) pathos (sentire)  quel sentimento che ci fa comprendere appieno lo stato d’animo di un altro individuo, sia gioia o dolore, e di “farci entrare nei panni dell’altro”.

L’empatia costituisce un modo di comunicare nel quale il ricevente mette in secondo piano il suo modo di percepire la realtà per cercare di far risaltare in sé stesso le esperienze e le percezioni dell’interlocutore. È una forma molto profonda di comprensione dell’altro perché si tratta d’immedesimazione negli altrui sentimenti. Ci si sposta da un atteggiamento di mera osservazione esterna al modo in cui ci si sente realmente, cercando di guardare tali esperienze con gli occhi dell’altro.