Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Randagi

Tag: randagi

“Mio figlio mi ha insegnato a cambiare la prospettiva”

0

Si chiama i_believe_in_pizza l’utente di Reddit che su imgur ha postato queste foto commoventi che a loro volta che raccontano una storia straordianria.

Nel postare le foto commenta l’album così: “Mio figlio tutti i giorni da da mangiare ad una famiglia di cani randagi

La storia è  alquanto strana, quest’uomo vedeva suo figlio riempirsi lo zaino con qualcosa ma che non sapeva bene cosa fosse, e poi un giorno decise di seguirlo… e quello che scoprì lo reso un uomo fiero ed orgoglioso di suo figlio.

Ecco la fotostoria raccontata da i_believe_in_pizza.

Carovigno, I Giardini di Pluto: sfratto forzato per canile sovraffollato, ma l’ordinanza è “illegittima”

0
Immagine da: www.repubblica.it

Il sindaco di Carovigno, Cosimo Mele, ha rilasciato un’ordinanza che prevede  il trasferimento forzato di 151 cani del canile I Giardini di Pluto, una struttura a conduzione familiare sotto sequestro dall’Aprile del 2013 per essere, come la maggior parte dei canili pugliesi, sovraffollato: 730 cani contro i 200 previsti dal limite fissato dalla legge regionale del 2006.

Una decisione che è stata subito contestata, dato che i cani verranno trasferiti in un luogo non autorizzato ad accogliere randagi, poichè nato dopo l’entrata in vigore della lr 4/2010, in base a cui solo comuni e associazioni protezionistiche possono realizzare nuovi canili.

Gatti che Giocano nella Neve [Video]

0

I gatti amano il caldo e lo sappiamo tutti, ma lo sapevate che amano anche la neve?

Questi due gattoni ne sono la dimostrazione, guardate come giocano nella soffice neve!! Quando tornano in casa saranno da asciugare ma se hanno la cuccia vicino ad una fonte di calore ci si addormenteranno davanti dopo un’accurata pulizia fai-da-te!

La Storia di Beau e Theo e dei Loro Pisolini

0

Sono Beau e Theo i due protagonisti di questa storia a colpi di foto su Instagram. Uno è un bambino, Beau, e l’altro un cagnolino trovatello, Theo.

La mamma di Beau ha scoperto che i due erano decisamente affiatati e ha cominciato a postare su twitter le foto dei loro sonnellini. In pochissimo hanno fatto il giro del web e conquistato i cuori di tutti.

Jessica Shyba, la mamma ha un blog e promuove le adozioni di cani grazie proprio alla popolarità suscitata dai due “cuccioli“.

Sul suo Blog, Jessica racconta la storia…

Non siamo la Romania, Noi Non Ammazziamo i Cani

1

E’ anticostituzionale, è così che il Pae (Partito Animalista Europeo) definisce in una nota, la proposta di legge che verrà messa alle firme il 12 Novembre prossimo in Abruzzo.

“Il 12 novembre il Consiglio regionale dell’Abruzzo dovrà esprimersi in merito alla proposta di legge n. 424/2012 “Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali d’affezione”, meglio conosciuta come legge “ammazza-cani”, già approvata ad unanimità in quinta Commissione, firmata, quindi e con grande sorpresa, anche dal consigliere Walter Caporale presidente degli Animalisti Italiani onlus.

Ciccio il cane che attende in chiesa il ritorno della padrona

0

Tommy  il pastore tesco di 7 anni conosciuto da tutto il paese come Ciccio, passa le sue giornate sul sagrato della chiesa di San Maria Assunta a San Donaci, dove due mesi fa hanno celebrato il funerale della sua padrona e con la quale era solito andare a messa tutti i giorni.

Maria Margherita Lochi, 57 anni, aveva sempre passato la sua vita a prendersi cura dei randagi del paese.

L’uccisione dei cani in Ucraina continua

0

Tante le proteste in tutto il mondo per lo sterminio dei cani avvenuto in Ucraina prima degli europei di calcio di quest’anno. Purtroppo nulla è servito a fermare la serie innumerevoli di morti di cani randagi.

Potete leggere qui l’articolo scritto mesi fa da Eticamente. Vi consigliamo anche la lettura del pensiero di Annamaria Manzoni sulla questione.

Da quando gli europei sono terminati i riflettori su questa drammatica vicenda sono calati. Ma i cani continuano ad essere uccisi. A testimoniarlo è Andrea Cisternino, ex delegato Oipa in Ucraina, fotografo di professione e animalista convinto. Potete leggere l‘intervista che ha rilasciato al Corriere della sera.

Divieto di usare randagi per la vivisezione

0

Una notizia direttamente dal sito della LAV:

La direttiva europea 2010/63 sulla vivisezione che entrerà in vigore dal 1° gennaio prossimo prevede ancora, come la precedente n.609 del 1986, la possibilità di utilizzare – in deroga a un flebile divieto generale – cani e gatti randagi per la sperimentazione.

Prima con la Legge 281 del 1991 per la tutela degli animali d’affezione e la prevenzione del randagismo e poi, un anno dopo, con il Decreto Legislativo 116 del 1992 sulla vivisezione, l’Italia aveva introdotto e confermato il divieto di utilizzazione almeno di queste due categorie di animali.

Firenze, un sessantenne uccide cani e gatti con lamette

1

Nascondeva piccole lamette da taglierino in polpette di carne posizionate appositamente in zone frequentate dagli animali del suo quartiere, perchè sembra che fosse infastidito dalla presenza di queste bestiole sia randage che di proprietà di altri inquilini della zona.

In quel di Firenze quest’uomo di sessant’anni uccideva così gli animali che si trovavano ad ingoiare allegramente polpettine di carne che trovavano sul loro cammino, una morte terribile provocata da lamette piccole che venivano ingerite e provocavano tagli alle fauci e agli organi interni degli animali.

Randagi in metropolitana

0

E’ da qualche giorno che vedo girare su internet quest’immagine di un cane che dorme sul sedile di un treno, e onestamente mi chiedevo perchè la gente intorno gli stesse lontano e lo guardasse sorridendo ora lo so… Si tratta di uno dei  molti cani randagi che girano per il centro della città di Mosca.

Il livello di randagismo è piuttosto elevato e le loro condizioni si conoscono abbastanza bene anche grazie alle campagne che giravano nella rete durante gli europei di calcio.