Home Tags Miti

Tag: miti

Il mito di Narciso e il suo significato psicologico

0
uomo che si specchia
Credit foto ©Pixabay

Il mito di Narciso ha un valore profondo e importante. Tutti i miti sono stati creati per parlare al nostro inconscio, per aiutarci a capire cosa veramente vogliamo e cosa temiamo, cosa non riusciamo ad affrontare e perché.

La leggenda di Narciso ed Eco racconta la storia di due opposti, Narciso incapace di guardare al di là di sé stesso ed Eco incapace di aver cura di sé stessa. Il comportamento di Narciso non è meno dannoso di quello di Eco: l’autoreferenza di Eco, incapace  di concentrarsi su se stessa e l’autoreferenzialismo di Narciso sono due facce della stessa medaglia.

La delicata missione della Bilancia: la guardiana dell’armonia

0
zodiaco-segno-della-bilancia-libra
Credit foto ©Pixabay

L’entrata del sole nella costellazione della Bilancia il giorno dell’equinozio d’autunno dà il colpo d’inizio alla nuova stagione. In questo periodo, la terra è  generosa e offre frutta e verdura in abbondanza alla gente che si riunisce e condivide i suoi doni. La luce è calda e dal tocco gentile, e tinge le foglie degli alberi di tonalità preziose: oro, bronzo e rame. Giorno e notte si equivalgono. Tutto sembra trovare un equilibrio mutevole, dinamico, tra luce e oscurità, tra caldo e freddo.

L’importante missione della Vergine: la guardiana dell’ordine

0
segno-zodiaco-vergine
Credit foto ©Pixabay

Il Sole varca la soglia della costellazione del Vergine e ci dirigiamo verso la fine dell’estate. Le giornate si accorciano lentamente e il Sole molla la sua morsa per lasciare spazio a temperature più miti e gradevoli. In natura, gli animali cominciano a preparare le scorte per la brutta stagione; per chi ha un orto arriva il momento di mettere a frutto le conoscenze ereditate dalle nonne con la saggia arte delle conserve. Le vacanze ormai sono finite ed è tempo di tornare alla propria routine, ad occuparsi degli affari di lavoro o di scuola.

La meravigliosa missione dei nati sotto il segno dei gemelli

0
monetina che raffigura il segno zodiacale dei gemelli
Credit foto © Pexels

L’entrata del Sole nel segno dei Gemelli indica un momento di passaggio tra la primavera e l’estate. La parola d’ordine di questo periodo è “movimento”. Dopo un mese di consolidazione nel segno del Toro, i Gemelli portano letteralmente una boccata d’aria fresca: si esce, si viaggia, si allargano i propri orizzonti. La natura fa lo stesso in questo periodo: i pollini trasportano lontano ciò che permetterà alla grande famiglia dei vegetali di crescere sul territorio. Le cime degli alberi conquistano velocemente il cielo. Il vento soffia, cambia direzione, le correnti guidano gli uccelli migratori che vengono da lontano.

Il vaso di Pandora: aprirlo per poter rinascere!

0
pandora che tiene in mano il suo vaso aperto
Credit foto © Pexels

Conoscere i miti antichi e leggerli dal punto di vista simbolico ci permette di conoscere la nostra interiorità e di apprendere grandi lezioni di vita.

Un mito è la metafora di un mistero che va oltre la comprensione umana. Si tratta di una storia che ci aiuta a capire, per analogia, alcuni aspetti misteriosi di noi stessi. Secondo questa concezione, un mito non è una falsità, ma un modo di raggiungere una profonda verità.
(Christopher Vogler)

Leggi anche —> Il mito di Amore e Psiche insegna ad amare con l’anima

Il Gelso E La Sua Toccante Leggenda D’Amore

0

In questo periodo di calda primavera, i gelsi sono coperti di profumate more che non mancano di allietare le passeggiate dei più golosi e di trasformare le uscite in natura in vere e proprie cacce al tesoro. E se il bottino potrà misteriosamente scomparire durante il ritorno a casa, ciò che ne rimarrà potrà trasformarsi in deliziose confetture, gelatine o sciroppi.

Il gelso di more è un albero prezioso, non soltanto per i suoi frutti golosi, o per le sue foglie che permettono la produzione della seta naturale, ma anche per le sue proprietà erboristiche conosciute anche nella medicina popolare.

Le leggende più belle degli Aborigeni e i loro insegnamenti

0
aborigeni-australiani

Con l’espressione aborigeni ci si riferisce alle popolazioni autoctone dell’Australia, non a caso la parola aborigeno deriva dal latino ab e origine, a significare “fin dall’origine”. Queste popolazioni entrarono in contatto per la prima volta con i colonizzatori europei nel tardo XVIII secolo, quando si dedicavano ancora alla caccia e alla raccolta.

Non si sa molto sulle loro origini, alcuni ricercatori ritengono siano arrivati in Australia 50.000 anni fa dall’Indocina, secondo altri 60.000 anni fa. A quanto pare la nudità presso gli aborigeni non era affatto considerata sconveniente: gli uomini di età compresa fra i 30 e i 50 anni mostravano gli organi digitali, dimostrando così la loro maturità, ma coprivano le natiche. Le donne si vestivano solitamente con tuniche. I giovani con età tra i 18 e i 29 anni rimanevano completamente nudi, scoprendo anche le natiche, mentre i giovanissimi erano soliti coprire solo i genitali.

La Simbologia della Tartaruga: Una Connessione tra Cielo e Terra

0
Simbologia della Tartaruga

Il più antico fossile di tartaruga rinvenuto risale a 215milioni di anni fa, questo fa pensare che questo animale possa aver attraversato intere ere senza subire l’estinzione che ha invece portato alla fine dei dinosauri; ed è proprio per questa sua peculiarità che la tartaruga è da sempre considerata un animale speciale, un simbolo di connessione tra la terra e il cielo, saggezza e immortalità: infatti il suo carapace tondeggiante rappresenta la cupola celeste, il Cielo, mentre la parte inferiore, piatta, rappresenta la Terra; la sua capacità di adeguarsi, e sopravvivere per milioni di anni la rende saggia e praticamente immortale.

Il Mito di Atlantide di Platone: Realtà o Leggenda?

0

Al di là di quello stretto di mare chiamato Le Colonne d’Ercole, si trovava allora un’isola più grande della Libia e dell’Asia messe insieme, e da essa si poteva passare ad altre isole, e da queste isole alla terraferma di fronte. In quell’isola chiamata Atlantide v’ era un regno che dominava non solo tutta l’isola, ma anche molte altre isole nonché alcune regioni del continente al di là: il suo potere si spingeva, inoltre, al di qua delle Colonne d’Ercole; includendo la Libia, l’Egitto e altre regioni dell’Europa fino alla Tirrenia.” Crizia, Platone

Fata Morgana: La Leggenda Del Miraggio In Mare

0
Fata morgana

Quando si varca l’arco di ingresso al tempio dei sogni, lì, proprio lì, c’è il mare…
(Luis Sepulveda)

Il mare ha sempre affascinato i viaggiatori di ogni epoca, la sua vastità, i suoi colori, i suoi profumi e soprattutto quell’aura di mistero che lo circonda che fa un po’ tremar le gambe al pensiero di avventurarsi nelle sue acque a volte chiare e limpide, a volte scure e tenebrose, a volte gelide altre calde, a volte tranquille e a volte burrascose.

Fata morgana