Home Tags Malattie

Tag: malattie

Relazione tra Cellulari e Tumori Confermata da una Nuova Ricerca [Video]

2

«Quando un mio amico, un giorno, mi ha segnalato come sul libretto d’istruzioni del mio cellulare c’era scritto di tenerlo a un centimetro e mezzo dal corpo, non ci volevo credere. Sono andato a controllare ed ho visto che era effettivamente così. Da lì la curiosità ha preso il sopravvento ed ho cominciato a verificare se era una precauzione che riguardava esclusivamente il mio cellulare o se era un problema diffuso. Ho scoperto che, per esempio, modelli di smartphone appetibili e presenti sul mercato, avevano stampato sul libretto di istruzioni di tenerli addirittura a due centimetri e mezzo dal corpo. Per avere un’idea di quanti siano due centimetri e mezzo, vi dico che corrispondono alla costola del mio libro che è di 350 pagine. Chiaramente nessuno sano di mente terrebbe il proprio cellulare a questa distanza e il problema è proprio che nessuno lo fa e che – cosa più importante – nessuno lo sa!».

Rocky, il cane che fece 600 Km per tornare a casa, sta morendo, l’appello del padrone

0

Rocky non è un cane di quelli fortunati, la sua storia aveva fatto il giro del web due anni fa quando aveva percorso più di 600 chilometri per tornare dal suo padrone Ibrahim Fwal.

Questa fu la storia:

Il reggiseno causa il cancro: ecco perchè

9

Il ricercatore Syd Singer, insieme alla moglie, svolge dal 1991 una ricerca sui problemi di cancro al seno, la sua ricerca lo ha portato ad affermare senza ombra di dubbio che Il reggiseno causa il cancro al seno. È lampante“.

Questa dichiarazione potrebbe cambiare le abitudini almeno di quelle donne che portatno reggiseni imbottiti o a balconcino per tutto il giorno, ma vediamo il perchè.

Vivisezione: test sui topi inattendibili e fuorvianti

1

Era ora che qualcuno si degnasse di ufficializzare quello che gli animalisti sostengono da sempre, e non solo per un amore per gli animali ma anche proprio per l’inattendibilità dei risultati dei test sui topi e sulle cavie.

I ricercatori americani hanno dimostrato e pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” uno studio che afferma che i risultati della sperimentazione sui topi non possono essere trasferiti sul modello umano per almeno tre diversi tipi di patologie (sepsi, traumi e ustioni), e  si spingono oltre mettendo in dubbio anche l’attendibilità dei test condotti sul cancro e sulle patologie cardiache.

Viviamo di più ma siamo anche più malati

0

Sulla rivista medica britannica Lancet è stato pubblicato uno studio sulla salute del mondo: i dati raccolti provengono da ben 187 paesi. I risultati?

Rispetto al 1970 viviamo in media 10 anni di più ma siamo meno sani: trascorriamo molto più tempo a combattere malattie come il cancro, malattie cardiovascolari e il diabete.

L’aspettativa di vita è quindi aumentata ma la qualità in termini di salute è invece peggiorata.

Lo studio rivela inoltre un forte aumento delle malattie croniche, come per esempio i problemi mentali o le malattie muscolo-scheletriche. E invece una diminuzione dei decessi causati dalla malnutrizione e dalle problematiche legate al parto.

Cancro al seno: ecco cinque alimenti per contrastarlo

0

Ne parlano su vari siti di questo studio fatto da alcuni ricercatori del City of Hope Cancer Center, vicino a Los Angeles, in California, che hanno dimostrato che cinque alimenti, di uso comune nelle nostre case, portano dei benefici all’organismo nella lotta contro il cancro al seno.

Purtroppo il cancro al seno è una realtà sempre più concreta sopratutto nel mondo di oggi dove l’inquinamento e l’industrializzazione fanno da padroni. Nel giro di pochi anni c’è stato un pesante aumento di questa malattia. Nonostante si siano anche fati passi da gigante nella cura, possiamo sempre provare a prevenirlo, che si dice sia meglio che curarlo!
Ecco allora i cinque alimenti che possono aiutare a rinforzare le difese del nostro corpo.

Gli obesi italiani diventeranno uno su tre

0

L’allarme è stato lanciato dall’ Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (ADI) durante la campagna “Obesity day 2012” svoltasi nella giornata di ieri: nel 2025 un italiano su tre sarà obeso.

Un dato davvero preoccupante.

Le persone con problemi di peso, infatti, sono purtroppo in costante aumento e tra queste parecchie diventano obese: conservando questo ritmo si arriverà nel 2025 a 20 milioni di obesi, circa un terzo della popolazione italiana.

Ciò che preoccupa maggiormente i medici è l‘età precoce in cui si manifestano i problemi di peso: spesso riguardano bambini molto piccoli ed il ritorno ad un peso corretto è un cammino molto difficile ed impegnativo.