Animalismo
Primo piano
Video

Rocky, il cane che fece 600 Km per tornare a casa, sta morendo, l'appello del padrone

Di Valeria Bonora - 23 Aprile 2013


Rocky non è un cane di quelli fortunati, la sua storia aveva fatto il giro del web due anni fa quando aveva percorso più di 600 chilometri per tornare dal suo padrone Ibrahim Fwal.
Questa fu la storia:

«Ibrahim Fwal, un siriano che vive da tempo a Carrara, e Rocky, un bel pastore, erano inseparabili e durante l’estate il padrone portava il suo cane pastore in spiaggia, in motorino e con il casco per i bambini agganciato sotto il muso. Proprio durante una di quelle gite, 3 anni fa, mentre Ibrahim faceva il bagno, un gruppo di zingari lo portò via. Ibrahim disperato non ha mai smesso di cercarlo mettendo annunci su giornali, stampando volantini e perlustrando la zona giorno e notte in motorino. Ma di Rocky nessuna traccia. Il cane, forse abbandonato dai nomadi, era stato adottato da una famiglia di Salerno. La nuova famiglia adottiva, spaventata dal fatto che potesse scappare, gli aveva appeso una targhetta al collare con il loro nome e numero di telefono. Rocky, però, voleva tornare dal suo vero padrone e si è fatto circa 600 km da Salerno fino a Pisa per cercare di ritornare a casa sua, da Ibrahim. E’ stato ritrovato a Pisa da alcuni volontari che han chiamato il numero impresso sulla targhetta appurando che il cane era scappato circa due mesi prima da Salerno. I volontari si sono però accorti di un tatuaggio fattogli dal suo vero padrone e hanno così potuto rintracciarlo risparmiando alla povera bestia gli ultimi 100 km di strada. Rocky, tutto arruffato, stanco e con i polpastrelli laceri e sanguinanti ha potuto così ritornare tra le braccia del suo amato padrone Ibrahim

Purtroppo però le disgrazie per Rocky sembrano non avere fine. il cangolone si trova in coma, subito si è pensato ad un avvelenamento ma i primi esami l’hanno escluso ipotizzando invece un tumore.

Ibrahim l’aveva trovato a terra privo di sensi al ritorno dalla spesa: ”Non avevo i soldi per chiamare l’ambulanza veterinaria e così gli ho messo addosso una coperta e l’ho portato dal veterinario Marco Ricci – ha scritto Ibrahim su Facebook – E oggi devo portarlo a fare altre analisi, forse ha un tumore alla prostata”.
Intanto, amministrazione comunale di Carrara, associazioni e singoli cittadini stanno già scendendo in campo per Rocky, il cui padrone, in difficoltà economiche, ha ieri lanciato un appello perché lo aiutino a curarlo.
Il sindaco di Carrara Angelo Zubbani ha già assicurato l’assistenza del Comune.
E Stefano Lazzeri, dell’associazione “Amici del cane e del gatto di Firenze” dice: Siamo disposti a offrire le cure dei nostri veterinari”.
Rocky è sempre stato un famoso protagonista delle strade Toscane, nell’estate scorsa era stato protagonista di un episodio singolare a Forte dei Marmi: era in sella ad uno scooter con il casco e gli occhiali da sole assieme al suo padrone e una pattuglia della polizia fece al siriano una multa che poi fu pagata da un gruppo di cittadini di Carrara che si erano impietositi.
Lo scorso Natale era stato la gioia dei piccini in centro dove era vestito da Babbo Natale.

Facciamo tanti auguri a Rocky sperando che torni presto in sella col suo padrone…

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)