Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Guerra

Tag: guerra

EcoWarriors: Quando le Donne Fanno la Differenza

0

«When it comes to the sustenance of the economy, women act as experts and providers. Even though women’s work in providing sustenance is the most vital activity, a patriarchal economy treats it as non-work.»

«Quando si tratta del sostentamento dell’economia, le donne agiscono come esperti. Anche se il lavoro delle donne nel fornire il sostentamento è l’attività più vitale, dall’economia patriarcale non è considerato come un lavoro.»

Queste sono le parole di Vandana Shiva che ha dato il nome ad un movimento di donne che da anni si battono in difesa del pianeta, delle popolazioni e delle foreste, dalla mano delle multinazionali, dai pesticidi e dagli Ogm.

Intervista a Gino Strada: “I politici? Non sanno neppure dove sia l’Afghanistan!”

0

Radio Capital ha intervistato Gino Strada fondatore di Emergency che racconta la verità sull’Afghanistan, sulla guerra, su Kabul, sugli attentati, sul bimbo di 7 mesi colpito da un proiettile mentre era in braccio alla madre….

Gino Strada parla del Nobel per la Pace e afferma che potrebbe essere tranquillamente rinominato Nobel per la Guerra

Gino Strada parla della sua idea sulla Sanità, quella che la Sanità dovrebbe essere assolutamente no profit, non come è in Italia dove ci sono più di 10 milioni di persone che non riescono più a curarsi….

Tim Hetheringotn: nelle sale il film documentario del reporter ucciso in guerra

0

Tim Hetherington era un fotografo di guerra e regista britannico scomparso a Misurata a soli 40 anni mentre stava documentando la guerra civile in Libia.

Il suo amico giornalista e co-regista, Sebastian Junger gli ha reso omaggio in un doc-biopic intitolato: “Tim Hetherington: dalla linea del fronte” che, dopo aver debuttato al ‘Sundance’ nel 2013 (candidato all’Oscar con il suo documentario ‘Restrepo – Inferno in Afghanistan‘), è giunto nelle sale cinematografiche italiane il 3 aprile 2014, distribuito da ‘I Wonder Pictures’ e possibile vederlo in tv il 16 aprile alle ore 22.25 sul canale Laeffe e in dvd con Feltrinelli Real Cinema.

Passaggio in Siria: il viaggio dell’Unicef tra gli sguardi dei bambini profughi

0

 

In occasione dei tre anni dall’inizio della guerra in Siria, l’Unicef Italia ha organizzato una mostra degli scatti fotografici di ‘Neige De Benedetti’, cui titolo è “Da Amman ad Erbil. Viaggio tra i bambini profughi siriani”. La mostra verrà inaugurata il 25 marzo alle ore 19 a Milano presso la Galleria Antonio Battaglia.

I bellissimi e suggestivi scatti di Neige sono stati realizzati nel corso di una missione umanitaria che la fotografa ha preso parte a novembre del 2013 con il portavoce di Unicef Italia, Andrea Iacomini, insieme al giornalista e scrittore Adriano Sofri. I 16 scatti sono concentrati sui volti, occhi e in particolar modo sugli sguardi dei piccoli costretti a vivere lontano dalle loro abitazioni a causa del conflitto in Siria che va avanti ormai da 3 anni.

Siria l’allarme di Save the children: bambini uccisi dalla mancanza di strutture sanitarie

0

Siria, questa è la denuncia di Save the Children: “Due ospedali su 3 sono distrutti, crollano le vaccinazioni, 80.000 bambini affetti da polio e leishmaniosi da 3.000 a 100.000 casi, solo 1 parto su 4 assistito: questi alcuni dati del rapporto internazionale inedito dell’Organizzazione”.

La guerra, quella in Siria come le altre, fa pagare il prezzo più alto ai più deboli (guarda anche questo video), per quanto sia una considerazione banale è tanto scontata quanto cruenta, la guerra distrugge le strutture sanitarie, distrugge tutto quello che c’è di buono nella società e porta avanti solo il lato nero del mercato e del business che c’è dietro al mercato delle armi.

Come Vedono la Guerra i Bambini? Un Video da oltre 12milioni di Visualizzazioni

0

Questo video ha otteuto in due giorni quasi 12 milioni e 500 mila visualizzazioni e probabilmente mentre state leggendo il dato sarà ancora salito. Ed è proprio questo l’obiettivo  di Save the Children, che il video venga visto e condiviso da più persone possibile.

Volete sapere di cosa parla? E’ la storia di una ragazzina normale come tante che trascorre un anno della sua vita, dal giorno del  suo compleanno fino al compleanno successivo. Ma in questo anno le cose cambiano, scoppia la guerra, la vita della bambina cambia prima quasi impercettibilmente, dopo violentemente.

Ahmad: la leggenda del Pianista di Damasco

0

Sembra una favola, una leggenda, d’altri tempi, sotto le bombe di Damasco, un ragazzo, pianista e costruttore di pianoforti, decide di mettersi a suonare fra le vie del più rande campo profughi palestinese ( Camp Yarmouk), tra le macerie architettoniche ed umane della guerra in Siria.

Un principe, perché questo è chi è nobile d’animo, che arma il suo strumento di pace contro la guerra, per far arrivare un messaggio che possa attraversare le barriere costruite dal conflitto, suona pezzi della resistenza palestinese e chi passa si ferma e canta e lui riesce a far arrivare un messaggio e a far parlare ancora di questa situazione assurda, di guerra senza fine.

La guerra sul volto dei bambini

0

Muhammed Muheisen è stato eletto dal Time miglior fotografo di notizie del 2013.

Oggi vogliamo mostrarvi alcune immagini scattate da questo profondissimo fotografo che ritraggono i visi di tanti bambini afghani rifugiati in Pakistan per sfuggire alla guerra.

Volti stanchi, occhi cupi, pelle sporca, capelli arruffati… visi che nonostante la povertà e la sofferenza tentano ugualmente di sorridere, di vivere, di giocare. Le fotografie sono davvero stupende: riescono a catapultare lo spettatore nel mondo ingiusto e doloroso della guerra.

Guerra e bambini…  due nomi che non dovrebbero mai essere collegati ed invece in queste immagini lo sono. Fatevi trasportare dagli occhi di questi cuccioli d’uomo!

Emergency: Nate 5 Gemelline a Panshir

0

Alcune settimane fa, eseguendo un’ecografia a una delle donne che si rivolgono al Centro di #maternità in #Panshir, #Afghanistan, la nostra ginecologa è rimasta senza parole: la mamma era incinta di 5 bambine.
Abbiamo ricoverato la mamma per monitorare la gravidanza e, soprattutto, tenerla a riposo il più a lungo possibile, anche per dare tempo alle bambine di crescere.
L’11 gennaio, con un cesareo programmato, sono nate 5 bambine molto piccole, ma in buona salute.
Ora sono in ospedale, le terremo in osservazione per qualche tempo prima di farle tornare a casa con la madre.

30 Vignette di Pawel Kuczynski: Satira Pungente ma Reale

2
La scuola

Oggi vi voglio proporre 30 delle vignette più sagaci che io abbia mai visto, sono disegnate da un artista polacco di 38 anni, Pawel Kuczynski, che sembra abbia compreso in pieno il senso della vita che ci circonda, e con quel pizzico di ironia, mischiata ad un po’ di cattiveria, mostra sulle sue tavole la cruda realtà dei nostri giorni.

Anche grazie all’uso di colori tetri, tristi, lugubri riesce a rappresentare la satira sociale criticando il sistema, criticando la politica e il potere, soprattutto quello economico.