Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Enpa

Tag: enpa

Mattanza dei delfini in Giappone: quando i delfini non sono applauditi!

0

delfino

Ogni anno nella baia di Taiji, per circa sei mesi consecutivi, avviene il massacro; migliaia di delfini muoiono sotto i colpi violenti dei pescatori. Nel mondo questo avvenimento è conosciuto come la mattanza dei delfini in Giappone!

I delfini vengono attirati con l’inganno, inseguiti in mare aperto, mentre nuotano in branco, cercano rifugio nella baia ma è proprio lì che i pescatori aspettano il loro arrivo.

Sono confusi e senza via d’uscita, non capiscono immediatamente cosa sta succedendo e iniziano a disperdersi, ma lo spazio è troppo piccolo, impedisce grandi movimenti e nuotate veloci, è certo che nessuno riuscirà a scappare perché quegli uomini devono assolutamente portare a termine il loro lavoro.

Rimini, l’ex delfinario non riaprirà: mobilitazioni, petizioni e il Ministero dell’Ambiente nega la licenza

0

Proprio così.  A meno di un anno dalla chiusura, il delfinario di Rimini rischiava di riaprire e senza autorizzazione. Non solo, la riapertura avrebbe potuto prevedere l’utilizzo di animali come leoni marini, foche e otarie, probabilmente perchè si tratta di animali sottoposti a regole meno restrittive rispetto ai delfini.

Ricordiamo, infatti, che il delfinario fu chiuso dopo che il servizio Cites del Corpo forestale dello Stato aveva disposto il sequestro per presunto maltrattamento ed evidenti violazioni del decreto, che stabilisce le modalità di detenzione e gestione dei tursiopi in cattività (n. 469/2001) e l’assenza di autorizzazione e il riconoscimento della struttura quale zoo-delfinario (ai sensi della legge 73/05).

Lily ed Alice cercano una famiglia: aiutiamole!

0

Abbiamo deciso di diffondere le richieste di adozione delle associazioni animaliste che cercano di aiutare gli animali a trovare una famiglia.

Oggi vogliamo presentarvi due sorelline splendide che non devono essere divise perchè condividono una storia triste e proprio per questo difficile passato il loro legame è davvero forte. Cercano una famiglia che le sappia amare in tutta Italia.

Si chiamano Lily ed Alice e questa è la loro storia raccontata dall’Enpa (Ente Nazionale protezione Animali):

Mangimi per cani e gatti tossici Made in China. Una riflessione

0

La Food and Drug Administration (FDA) Usa ha lanciato in questi giorni un allarme: i mangimi destinati ai nostri amici a quattro zampe potrebbero contenere delle sostanze tossiche. Il cibo essicato per gli animali è in gran parte Made in China.

Dal 2007 tante le segnalazioni arrivate alla FDA in seguito a malori causate dal cibo e quasi 600 cani sono deceduti in seguito a questi malori. Le indagini ancora in corso si sono focalizzate sui mangimi provenienti dalla Cina e commercializzati con marchi diversi che non vengono resi noti fino alla conclusione delle adeguate verifiche.

Granchi cucinati vivi a Masterchef: per l’Enpa terribile forma di violenza

0

In una puntata di Masterchef Usa trasmessa in Italia dal canale televisivo Cielo alcuni granchi venivano bolliti vivi per la preparazione di ricette.

L‘Enpa (Ente nazionale protezione animali) ha protestato chiedendo al canale televisivo di rettificare quanto mandato in onda: la televisione è infatti un mezzo di comunicazione subdolo e potente e la puntata di Masterchef Usa potrebbe indurre i telespettatori cha hanno assistito alla puntata a considerare tale prassi corretta.

Corrida patrimonio nazionale? Per l’Enpa è uno schiaffo ai diritti degli animali. Firmate la petizione

1

La Spagna ha iniziato proprio in questi giorni il percorso burocratico per poter dichiarare la corrida patrimonio nazionale.

Questa la dichiarazione dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) a riguardo: “Il voto con cui la Spagna ha iniziato l’iter per dichiarare la corrida patrimonio nazionale è uno schiaffo alle centinaia di migliaia di persone che nello stesso Paese iberico vogliono voltare pagina rispetto a una presunta forma di spettacolo, ormai desueta e insensata, che attira sempre meno spettatori“. E l’ente aggiunge: “Ma è soprattutto uno schiaffo a quelle comunità autonome spagnole, che, come la Catalogna, avevano fatto una scelta coraggiosa e di grandissima civiltà, mettendo finalmente al bando la tauromachia. Siamo convinti che la decisione di cercare di rilanciare la corrida ricorrendo a tale espediente non piacerà neanche ai tantissimi italiani che seguono con grande attenzione le vicende legate ai maltrattamenti di animali. E molti di loro, indignati da questo voto, potrebbero decidere di cambiare la meta delle proprie vacanze”.

Gardaland: stop agli spettacoli con i delfini. La denuncia dell’Enpa

0

Gardaland dice basta ai delfini negli spettacoli acquatici. Ma si tratta davvero di una svolta animalista come parlano tutti i giornali?

Secondo l’Enpa no. Il direttore scientifico dell’Ente, Ilaria Ferri, ricorda che “proprio Gardaland, tra il 2000 e il 2001, era finita sotto accusa per la morte di quattro delfini. In quella circostanza i quattro indagati, tra cui figuravano l’allora presidente del parco e uno dei più famosi veterinari di cetacei in cattività d’Europa, preferirono ricorrere al patteggiamento attraverso l’oblazione piuttosto che affrontare il dibattimento”.

I delfini del famoso parco di divertimenti saranno trasferiti nell’acquario di Genova: ma perchè questa decisione?

Strage di elefanti in un parco nazionale in Kenya

0

Il massacro più grave degli ultimi trent’anni avvenuto in Kenya: 11 elefanti sono stati uccisi nel parco nazionale di Tsavo East, a sud del Kenya. Sono stati ritrovati senza zanne: il mercato nero dell’avorio colpisce ancora!

La macabra scoperta è stata fatta dai rangers del Kenya Wildlife Service.

I bracconieri si stanno diffondendo sempre più e le loro uccisioni non conoscono confini. Era dal 1980 che non avveniva in una riserva protetta il massacro di così tanti elefanti in un’unica battuta di caccia.

“Buon Natale ai 4 zampe”: come rispettare gli animali durante le festività

0

L’Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa) suggerisce alcuni consigli affinché anche i nostri amici animali possano vivere un Natale sereno e rispettoso.

La prima indicazione è quella di NON regalare animali per Natale se l’intento non è stato ben pesato: non sono oggetti da trasportare da un luogo ad un altro ma vite che meritano rispetto ed affetto. Se invece la decisione è giunta in modo responsabile allora il consiglio è quello di non acquistarli nei negozi (NON sono merci o prodotti!!) ma di recarsi nei canili.

Enpa: campagna per dire no al foie gras

0

La campagna dell’Enpa per opporsi al foie gras ( o fegato grasso) si intitola “Abbi fegato! Schierati contro il commercio di foie gras”.

Queste le motivazioni dell’Enpa per opporsi al foie gras: “Ogni anno, spiega oltre 30 milioni di animali, tra anatre e oche, vengono barbaramente ingozzati con un tubo metallico, lungo 20-30 cm, infilato in gola e spinto fino allo stomaco. Nel giro di pochi secondi vengono somministrate agli animali enormi quantità di mais per aumentare le dimensioni del fegato – alla fine del trattamento arrivano ad essere dieci volte superiori a quelle normali – e sviluppare la steatosi epatica. Gli animali che divincolandosi cercano di ribellarsi a questa tortura rischiano di morire per soffocamento; ad alcuni di loro viene addirittura estirpato il becco – senza anestesia – attraverso l’uso di pinze o forbici. A sopravvivere sono soltanto pochi esemplari, ma la loro fortuna è destinata a durare ben poco poiché molti perderanno la vita in seguito al sopraggiungere di dolorosissime infezioni”.