Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Cina

Tag: cina

Stop al bracconaggio: la Cina distrugge 6 tonnellate di avorio d’elefante

0

Qualche giorno fa lo stato della Cina, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica contro il bracconaggio degli elefanti, ha distrutto oltre 6,15 tonnellate d’avorio provenienti dal commercio illegale di zanne d’elefante.

Si è trattato di un’azione simbolica che la Cina, tra il più grande consumatore mondiale di avorio, ha voluto fare per sostenere la campagna internazionale lanciata dal WWF a sfavore del bracconaggio degli elefanti e del mercato illegale delle zanne dei pachidermi.

Cina: donna obbligata con la forza ad abortire al nono mese

0

Probabilmente avrete già letto questa notizia che arriva dalla stampa internazionale asiatica, una donna appartenente alla comunità mussulmana cinese è stata costretta ad abortire in un ospedale della provincia di Xinjiang quando era ormai entrata nel nono mese di gravidanza. La comunità cinese mussulmana degli uighuri non è vincolata al limite del figlio unico, il governo cinese gli ha concesso di poter avere fino a tre figli, se vivono nelle campagne (situazione verosimile per la maggior parte dei membri della comunità che di rado si spostano nelle città) ed un massimo di due figli se vivono in città.

Secondo Lonley Planet sono 15 i luoghi più belli del mondo, scopriamo dove

2

Lonely Planet ha proposto uno straordinario libro fotografico, dove sono stati scelti i 15 luoghi più belli del Mondo, attraverso delle immagini rappresentative. Il volume è intitolato: “Lonely Planet’s Beautiful World”.

Le foto che a breve mi mostreremo, sono un’anteprima delle oltre 200 immagini che sono state raccolte all’interno del libro. Alcuni fantastici luoghi sono delle meraviglie che molto probabilmente non riusciremo mai a visitare o addirittura a viverci.

A seguire, come promesso, vi offriamo le 15 immagini che ritraggono lo spettacolo naturale di bellissimi luoghi del nostro Pianeta. Siete pronti a fare un breve giro del mondo? Bene partiamo…

Cina: Delfino muore, gli fanno le foto anzichè soccorrerlo

0

Nuova storia di maltrattamenti degli animali in Cina: un delfino è morto su una spiaggia di Hainam, nel sud, dopo che alcuni passanti lo avevano visto ferito e sanguinante e lo avevano tirato fuori dall’acqua per farsi fotografare insieme.  

 Era ferito e sanguinava, era a riva ed è morto dopo mezz’ora dagli scatti fotografici dei bagnanti, che invece di soccorrerlo lo hanno lasciato morire dissanguato.

Sembra che il delfino si fosse ferito avvicinandosi troppo ad una barca, o forse ne era stato investito, fatto sta che i bagnanti lo hanno trascinato sulla sabbia per fargli le foto da postare in rete.

Cina: muore per troppo lavoro a 24 anni. Ogni anno le vittime sono 6000!

0

Li Yuan era un giovane ragazzo di 24 anni. Era dipendente di un’agenzia pubblicitaria da circa un mese.

Il troppo lavoro l’ha ucciso: lavorava 13 ore al giorno tutti i giorni della settimana senza alcun riposo settimanale.

L’azienda che lo aveva assunto smentisce questi orari massacranti ma in Cina le statistiche parlano di 6000 vittime all’anno causate dall’eccessivo lavoro.

I colleghi di lavoro di Li Yuan hanno raccontato che il ragazzo per circa un mese ha lavorato dalle 11 di mattina fino a mezzanotte. Ma improvvisamente il suo corpo e la sua mente sono crollati: un arresto cardiaco lo ha fatto morire.

Scandalo: il pesce arriva dalla Cina ed è contraffatto

0

Prima era la carne di cavallo spacciata per quella di manzo, ora è il pangasio spacciato per merluzzo.

Non possiamo mai stare tranquilli, questa volta ad essere preso di mira è il famoso fish and chips inglese, il tipico piatto di merluzzo impanato con contorno di patatine fritte. La frode avviene quando al posto del pregiato merluzzo viene usato del pangasio proveniente dal Vietnam. Che se fosse fresco non sarebbe poi tanto grave, in fondo il pangasio è più magro, ricco di omega 3, pochissime spine… il problema è proprio questo, essendo un pesce magro e con le carni che si sfaldano più facilmente, si usa aggiungere alla carne di questo pesce degli additivi per renderlo più “sodo”.

Cina: obbligata ad abortire al 7° mese. Il papà pubblica sul web la foto del bimbo morto per protesta

6

Una giovane coppia cinese era in attesa del secondo figlio. La gravidanza è arrivata inaspettatamente ma accolta con amore da mamma e papà. Purtroppo però in Cina non è possibile avere più di un figlio: una legge del 1980 obbliga tutti i cinesi ad avere un unico figlio per risolvere l’eccessiva crescita demografica.

La coppia ha cercato di nascondere la gravidanza sperando che nessuno se ne accorgesse. Purtroppo, però, un vicino ha denunciato la cosa: egli è stato ricompensato dallo Stato e gli ufficiali della pianificazione familiare sono intervenuti.

Cina: video shock per diffondere la cultura della sicurezza stradale

0

In Cina il codice della strada non viene molto rispettato e di conseguenza gli incidenti stradali sono numerosi ed in costante aumento.

Per cercare di sensibilizzare i cittadini su questo problema, il governo cinese ha deciso alcuni anni fa di trasmettere una sequenza lunghissima e impressionante di incidenti stradali purtroppo realmente avvenuti.

Il video fa davvero impressione ma fa comprendere che nella maggior parte dei casi l’incidente si poteva evitare prestando attenzione al codice della strada.

Quando basta così poco per salvare la vita è da incoscienti non farlo!

Eccovi il video! ATTENZIONE: IMMAGINI FORTI!

Miele contraffatto, arriva dalla Cina

2

Ecco ci risiamo con le contraffazioni del cibo, prima era la carne di cavallo nei sughi o nei ravioli dove doveva esserci solo manzo… oggi è il miele, che di miele ha poco o niente.

Gli esperti anti-contraffazione hanno scoperto che negli USA il miele in realtà non è miele prodotto delle api, ma un intruglio di sciroppo di mais o riso, dolcificanti a base di malto e zucchero grezzo di scarsa qualità, ma il pericolo non viene da questo intruglio di zuccheri.

Stop alla sperimentazione animale da oggi: la Lav festeggia!

0

La data tanto attesa è arrivata. Da oggi 11 marzo 2013 finalmente rossetti, creme e cosmetici in generale ricavati ustionando, avvelenando ed uccidendo conigli, topi e tanti altri animali sono fuori legge in tutta l’Unione Europea.

Eticamente ha scritto un articolo a riguardo mesi fa: Cosmetici: finalmente lo stop ai test sugli animali!

Sono serviti 20 anni di battaglie e di denunce per giungere ad oggi: l’11 marzo 2013 sarà ricordata come una data storica per tutti gli animalisti!

Una tra le più grandi associazioni animaliste, la Lav, festeggerà questo importante traguardo nel pomeriggio al Pantheon.