Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Bambini

Tag: bambini

Bambine, trucco e dermatiti

0

Crescono decisamente troppo in fretta le bambine e a 7-8 anni si sentono già delle piccole donne, così la prima cosa che fanno è imitare i loro modelli, madri, veline, modelle, cantanti… e così nell’età in cui dovrebbero pensare ai giochi pensano invece a trucchi e profumi.

Un fenomeno che però è dannoso anche per la salute delle bambine, l’uso del trucco ha portato a un’impennata delle dermatiti da contatto o allergiche, facendo registrare un +16,7% di tali patologie nella fascia di età 8-12 anni.

Il cane migliore per i bambini

0

Tutti i cani sono i migliori, ma bisogna pur ammettere che le varie razze di cane hanno vari caratteri, quindi quando si sceglie un cane, proprio perchè non è un giocattolo che si può poi gettare, bisogna prestare attenzione e avere qualche accorgimento. Se per esempio si hanno gatti, meglio evitare di prendere un cane da caccia, che ha l’istinto di predatore maggiore di altri. E se si hanno dei bambini? Bhè un cane paziente è l’ideale, ma vediamo quali razze, secondo la rivista PetMD, sono quelle più indicate per un rapporto con i cuccioli di uomo.

Scuola: Ancora niente istruzione a favore degli animali

0

Sono passati 8 anni da quando è stata approvata la Legge 189 (“Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate“), e in questi giorni di irpresa della scuola non c’è traccia di formazione per il rispetto degli animali, Stato e le Regioni avrebbero dovuto provvedere all’applicazione dell’articolo 5 della norma che prevede “l’integrazione dei programmi didattici ai fini di una effettiva educazione degli alunni in materia di etologia comportamentale degli animali e del loro rispetto”.

Gatti adottano un bambino abbandonato

0

Succede in Argentina che un bambino di un anno è stato ritrovato dalla polizia mentre una colonia di 8 gatti si occupava di lui. I gatti lo hanno tenuto in vita, sarebbe di sicuro morto da solo per le strade di Misiones.

Vi ricordate il romanzo “il libro della giungla” di Kipling? Ecco questo bimbo potrebbe proprio essere come il piccolo protagonista Mowgli, i gatti gli portavano gli avanzi che raccoglievano in giro per lui, e come spiega il medico che lo ha visitato dopo il ritrovamento, i gatti tenevano probabilmente il piccolo al caldo di notte, rannicchiandosi su di lui.

Pidocchi: ecco come combatterli

0

Comincia la scuola e cominciano i problemi con questi parassiti fastidiosi che a differenza di quello che la filosofia popolare acclama, non sono dovuti a sporcizia o ad una scarsa igiene personale, anzi spesso e volentieri è proprio il contrario: i capelli più colpiti sono quelli lavati di frequente.  Senza contare poi che i pidocchi non “saltano” di testa in testa come popolarmente creduto ma il contagio avviene direttamente o tramite oggetti infestati.

Talidomide: Le scuse non sono sufficienti

0

Il Talidomide fu sviluppato negli anni ’50 dalla Grünenthal, un’azienda farmaceutica fondata (nel 1946) e controllata dalla famiglia tedesca Wirtz. Si trattava del principio attivo contenuto nella pillola Contergan, commercializzata a partire dal 1957 come un farmaco dalle grandi potenzialità. Secondo l’azienda, il Contergan poteva curare mal di testa, insonnia, nausea e fare da anestetico. In particolare, era raccomandato per combattere la nausea mattutina e per questo motivo fu acquistato da moltissime donne incinte. La pillola Contergan e il suo principio attivo Talidomide ebbero un notevole successo, tanto che negli Stati Uniti, dove la sua vendita non fu mai concessa, diverse persone ne entrarono in possesso comprandolo all’estero. Gli effetti del farmaco furono chiari dopo pochi anni. I figli di madri che avevano assunto Contergan avevano un’alta probabilità di contrarre la focomelia, una malattia che causa gravi deformazioni agli arti, agli occhi, alle orecchie, al naso e al volto. Le deformazioni erano così gravi da causare nella metà dei casi il decesso del neonato. Si calcola che tra i 10 e i 20 mila neonati abbiano subito malformazioni permanenti a causa del Talidomide. Circa 3 mila sono sopravvissuti fino ad oggi.

Bolle di sapone pericolose: meglio autoprodurle

0

E’ successo lo scorso luglio: due bambini hanno utilizzato la ormai famosa pistola sparabolle di produzione cinese e sono stati ricoverati in ospedale per una febbre molto alta. Fatti gli esami all’acqua contenuta nella pistola è risultato una quantità eccessiva di agenti patogeni (leggi la notizia).

La pistola sotto accusa toglie, a mio avviso, gran parte del divertimento ai bambini: soffiare le bolle per renderle più o meno grandi e provare la soddisfazione di riuscire a farne tante è un gioco che non può essere sostituito da un oggetto che fa tutto al tuo posto.

Scuole ed asili chiusi: cosa far fare ai bambini in estate?

0

L’estate è proprio un momento particolare dell’anno. Bambini e ragazzi si ritrovano a casa senza l’impegno scolastico. Cosa far fare loro durante questi mesi caldi e lunghi?

Per i bambini dell’asilo e della scuola materna vi è l’opportunità di recarsi nei parchi pubblici, di giocare con altri bimbi e di trascorrere del tempo all’aria aperta. Certo questo può avvenire nelle ore meno calde della giornata (preferibilmente la mattina presto) e possibilmente in un parco grande ed ombreggiato (cosa non così comune soprattutto nelle grandi città).

Concorso di NaturalMamma sulla filosofia del portare i bambini

0

Portare i bambini con una fascia è una pratica antica, comoda e ad alto contatto diffusa in tutto il mondo. Anche in Occidente sta prendendo pian piano piede.

Per strada, infatti, si iniziano a vedere mamme e papà che lasciano a casa ingombranti passeggini o carrozzine e che sfilano con orgoglio con i propri bambini addosso.

Portare i bambini è un modo di trasportare i piccoli ecologico, semplice e molto significativo. Risponde in modo naturale ai bisogni dei neonati e dei bimbi più grandicelli.

Save the Children lancia la campagna Ricordiamoci dell’infanzia

0
Save the Children

Save the ChildrenChi non conosce o ha mai sentito parlare di Save the Children? E’ la più grande organizzazione mondiale indipendente che lavora per migliorare le condizioni di vita di tutti i bambini del mondo.

Per approfondire le notizie riguardo questa importante associazione vi consigliamo di visionare il suo sito ufficiale all’indirizzo http://www.savethechildren.it/IT/HomePage

In questo momento è in corso una campagna di sensibilizzazione promossa da Save the Children denominata “Ricordiamoci dell’infanzia”.

Save the ChildrenE’ iniziata il 15 maggio ed è rivolta alle istituzioni italiane ma anche ai singoli cittadini al fine di far riflettere tutti sul rischio di povertà infantile in Italia.