Notizie
Primo piano

Rinuncia al trapianto e muore

Di Valeria Bonora - 23 Gennaio 2013

Questa è una di quelle storie di coraggio e altruismo che ormai non si sentono più. ‎Walter Bevilacqua aveva 68 anni quando disse al parroco del suo paese: “Io sono solo, è giusto così“.

Già Walter era solo, non aveva famiglia e quando, durante una seduta di dialisi all’ospedale San Biagio di Domodossola, il suo cuore ha deciso di fermarsi lui ha deciso così: “Sono solo, non ho famiglia. Lascio il mio posto a chi ha più bisogno di me. A chi ha figli e ha più diritto di vivere“. Walter lo aveva confessato al parroco poco tempo prima.
La bara dell’uomo è stata portata a spalle al cimitero dalle penne nere di Varzo, gli alpini che lo avevano accompagnato nella vita. Insieme a loro c’erano le sorelle Mirta e Iside che hanno detto: “Era proprio come lo descrivono: altruista, semplice. Un gran lavoratore. Sapeva che un trapianto lo avrebbe aiutato a tirare avanti, ma si sentiva in un’età nella quale poteva farne a meno. E pensava che quel rene frutto di una donazione servisse più ad altri“.
Aveva detto no al trapianto di rene, aveva vissuto una vita di sacrifici e questo è stato l’ultimo: “Sono in molti che aspettano quest’occasione. Persone che famiglia e più diritto a vivere di me. E’ giusto così”.
La sua storia è venuta alla luce quando il parroco del paese, don Fausto Frigerio, l’ha raccontata in chiesa durante la messa, un esempio da raccontare e seguire.
E racconta così di quando Walter gli parlò: “Me l’aveva detto durante una chiacchierata. So che l’aveva confidato anche a un conoscente con cui si trovava in ospedale per le terapie”.
L’altruismo di Walter ha fatto in un attimo il giro delle montagne dell’Ossola, la valle che corre verso la Svizzera.
Walter è stato cresciuto dal nonno Camillo in quelle montagne della valle Divedro, lavorando la terra e accudendo gli animali, senza lamentarsi, senza prendersi un giorno di ferie, in quelle montagne che poco più in alto si trasformano nello spettacolo nella conca dell’alpe Veglia.
[Fonte: LaStampa.it]
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser
Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)