Alimentazione
Alimentazione
Angolo delle Idee
Rassegna Etica
Ricette

39 Fiori Commestibili che Non Conoscevate

Di Valeria Bonora - 27 Marzo 2017

E’ arrivata la primavera e con lei iniziano a riempirsi i prati e i balconi di fiori, di sicuro avete mangiato i fiori delle zucchine, impanati, in pastella, ripieni e chissà con quante altre ricette, ma esistono tanti altri Fiori commestibili… andiamo a scoprirli e ad imparare a cucinarli!
Allium – Tutti fiori della famiglia dell’allium (porri, erba cipollina, aglio…) sono commestibili e ottimi da usare in cucina per insaporire pietanze o per abbellirle.
aglio
Aneto – I suoi fiorellini gialli si possono utilizzare come la pianta per preparare sottaceti agrodolci, insaporire salmone, uova, molluschi, patate e zuppe, accompagnare i formaggi e i legumi; inoltre ha un’azione carminativa e antispasmodica, utilizzata anche come rimedio naturale contro l’alitosi, l’insonnia e la cellulite.
Angelica – I suoi fiori vanno dal lavanda/blu al rosa acceso e il suo sapore ricorda la liquirizia è ottima come antispasmi, calmante e antinfiammatorio, aiuta anche nella digestione.
Basilico – I suoi fiori sono utilizzabili come le foglie, ed hanno un sapore più delicato.
Begonia – Dal sapore di limone è ottima per tè, dolci e gelati, provate a farne un sorbetto 😉 .

Belle di giorno – Perfette in insalata per il loro sapore dolce.

Borragine – Sa di cetriolo ed è usatissimo per ripieni di ravioli o per frittelle… perfetto anche nelle zuppe.
Calendula – Ha un sapore piccante, sapido e pepato, può essere usata in zuppe, minestre, pasta, frittate, e frittelle.
Camomilla – Dolcssima e adatta sia per preparare degli ottimi infusi sia per dare quel tocco in più ai dolci, soprattutto la si trova nelle ricette della nonna.
Camomilla
Caprifoglio – Il loro nettare è così dolce da essere impiegato nella preparazione di dolci o per dolcificare le bevande.
Cerfoglio – I fiori sanno di anice ed ha proprietà diuretiche, depurative e lassative ma attenzione a non confonderlo con alcune Ombrellifere molto tossiche (Annthriscus sylvestris o Aethusa cynapium).
Cicoria – Dal gusto amaro, i suoi boccioli in salamoia sono assolutamente da assaggiare!
Citrus (arancio, limone, lime, pompelmo…) – I fiori comunemente detti “d’arancio” sono dolci e molto profumati, vanno utilizzati in piccole quantità per non coprire gli altri sapori.
Coriandolo – Il sapore è come quello delle foglie, vanno usati freschi o perdono il sapore.
Crisantemo – Dal sapore amarognolo, leggermente piccante è un ottimo antivirale e antibatterico, utile contro raffreddore, influenza, infezioni delle vie respiratorie e del tratto urinario.
Crisantemo
Dente di leone – Come i boccioli di cicoria, messi sott’aceto o in salamoia sono ottimi, è anche possibile ricavarne una salsa per la pasta…
Finocchio – Sanno di liquirizia.
Fiordaliso – Mangiatene i petali ma evitate il gambo che è molto amaro.
Garofano – Il suo sapore si sposa bene per dolci e zuppe, è molto profumato; usato nella preparazione di liquori, diventa anche un condimento per ottimi risotti e per guarnire biscotti e pasticcini.
Gelsomino – Provate ad usarli per i vostri dolci, sono profumatissimi e dal gusto inebriante, ottimi per il tè!
Geranio – Si usano solo i petali per preparare frittate, semifreddi, sorbetti, vini, liquori, e possono essere l’ideale per accompagnare formaggi freschi.
Girasole – Mangiatene i petali in zuppe e minestre o anche in insalata e i germogli potete cuocerli come i carciofi.
Gladiolo – Farciti hanno un sapore molto delicato, ma sono perfetti per un’insalata colorata.
Ibisco – Usato per insaporire le crostate di frutta darà un sapore davvero originale ma molto buono, usatene poco è molto saporito.

Lavanda – Ottima per insalate, zuppe, minestre, ma anche per insaporire i piatti arrosto o alla griglia, ha un sapore dolce, speziato e profumato.
Lavanda

Lillà – Dall’aroma agrumato e dal profumo pungente sono ottimi per gelati e yogurt.
Malvarosa e Margherita– Sanno di poco ma sono utili per dare ai piatti quel tocco di bellezza in più.
Menta – Anche i fiori sono utilizzabili come le foglie… e sono anche più belli!
Monarda – Dai fiori rossi si sprigiona un sorprendente sapore di menta.
Nasturzio – Piccantino adatto per le insalate.
Ravanello – Sanno di pepe e sono perfetti per le insalate e le zuppe!
rosa
Rosa – Con questi fiori si può fare di tutto dalle bevande ai dolci ma anche marmellate, sciroppi e risotti, sceglieteli di un bel colore scuro e il sapore sarà più audace.
Rosmarino – Vanno bene per guarnire e per chi non ama i sapori molto accesi.
Rucola – Se non amate il sapore forte di questa pianta lasciate stare i suoi fiori, il loro sapore è molto più forte che la pianta.
Salvia – I fiori sanno di… salvia, ma molto più delicati.
Trifoglio – I suoi fori hanno un leggero sentore di liquirizia, sono molto usati nelle insalate e nei budini.
Verbena odorosa – Sanno di limone, vanno bene nei dolci e nel tè.
Viola – Chi non ha mai mangiato una viola caramellata? Spargete di chiara di uovo sbattuto, e pucciate nello zucchero a velo o semolato, lasciate riposare in frigo e stupite gli ospiti! Perfette anche in insalata, nei dolci, nelle zuppe… ovunque si voglia un sapore di viola!
viola

Quando scegliete dei Fiori commestibili da cucinare prediligete quelli bio, e se decidete di andare a raccoglierli nei prati prestate molta attenzione alla loro forma specie e colore, in modo da non confonderli con altri magari non commestibili o con effetti collaterali, cercate di raccoglierli lontano dalle strade trafficate e lontano da aree in cui vengono usati concimi chimici o peggio pesticidi.
Nei negozi si trovano spesso dei fiori ora sapete che potete insaporire i vostri piatti con colori e sapori nuovi!
Voi ne conoscete altri?
Articolo scritto da Valeria Bonoravaleria2174.wix.com
Image from pixabay.com




Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)