Fornire elettricità giocando a pallone…. Si può fare!!! Con Soccket è possibile avere sempre una batteria a portata di mano, basta palleggiare un po’ e il gioco è fatto, la palla accumula l’energia cinetica e la trasforma in energia elettrica.

Il pallone è un normalissimo pallone di dimensioni regolamentari, ricoperto con una schiuma impermeabile morbida al tatto e molto resistente, non si fora e non si sgonfia e pesa solo qualche grammo in più di un normale pallone.

 

Soccket è stato creato e testato a New York ed ora è utilizzato in Nord America, Sud America e Africa, con piani di espansione importanti.

La tecnologia che permette di ricaricare lo smartphone attraverso un pallone, è in attesa di brevetto ed è stata creata da un team di otto persone del gruppo Uncharted.

Praticamente, un sistema simile ad un pendolo inserito all’interno del pallone, cattura l’energia cinetica che viene generata dal rotolamento del pallone stesso e la conserva in esso.

Per alimentare una lampada a led per 3 ore sono sufficienti 30 minuti di gioco, una gran cosa se si pensa all’uso che ne potrebbero fare quei paesi poveri che vivono ancora senza luce.

Soccket produce 6 watt, pesa meno di 500 grammi, non si sgonfia, non si buca e resiste all’acqua… cosa vogliamo di più? I bambini ci possono giocare durante il giorno e possono sfruttare l’energia di sera per illuminare le loro case.

Un enorme passo avanti, produrre energia elettrica senza utilizzare fonti fossili, eticamente corretto direi! 🙂

Eccovi il video per vedere come funziona:

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!