Il Tango Argentino è stato definito dall’UNESCO “Un Bene Culturale Immateriale”. Ora questo ballo così ricco di valore diventa anche una vera e propria cura per la mente e per il corpo.

Sono stati, infatti, condotti diversi studi riguardo alle proprietà terapeutiche del tango argentino ed è dimostrato che questo ballo migliora la salute psicofisica di chi lo pratica.

E proprio per questo motivo il Reparto di Riabilitazione Specialistica dell’Ospedale San Giuseppe di Milano ha deciso di introdurre la “tangoterapia” nella riabilitazione di alcune malattie come la Malattia di Parkinson, la sclerosi multipla, le fatiche scaturite da un ictus, i disturbi dell’equilibrio neurogeni e anche le patologie croniche respiratorie. In questo reparto a far ballare i pazienti vi è Marilena Patuzzo, Coordinatrice Infermieristica della Riabilitazione Specialistica Neurologica e della Neurologia e anche  Maestra di ballo professionista.

Il Tango è adatto per ogni persona e per ogni tipo di patologia: fa stare bene fisicamente, allena la consapevolezza della propria corporeità, migliora l’equilibrio ed aggiusta il movimento. In più dal punto di vista psicorelazionale rende più libera l’espressione di sè stessi e facilita l’apertura vero gli altri.

Complimenti a questo reparto ospedaliero: praticare una disciplina artistica è di certo più piacevole e talvolta più efficace di molte medicine!

 

Fonte: http://www.lastampa.it