Milano, Scuola Dadà: il primo asilo nido aperto 24 ore su 24!

Si chiama Dadà e si trova a Milano, a due passi dalle Colonne di San Lorenzo: il primo asilo nido in Italia aperto 24 ore su 24 per accogliere bambini dai 9 mesi ai 6 anni.

Nata da un’idea della pedagogista Anna Podestà, la scuola Dadà offre un servizio h24, con cena, colazione e pannolini compresi.

I posti disponibili al momento sono otto, ma presto aumenteranno perchè le richieste, come spiega la fondatrice, sono in costante aumento.

La pedagogista, infatti, spiega che oggi i genitori si trovano sempre più costretti o hanno la possibilità di avere lavori che non sono più tradizionali e che quindi necessitano di una flessibilità di orari tali per cui il bambino ha la necessità di rimanere in uno spazio strutturato non solo nelle ore diurne, ma anche in quelle notturne.

Basti pensare a quei genitori che lavorano di notte, come infermieri, custodi, badanti che lavorano presso altre famiglie, così come quei genitori che si trovano in Italia per motivi lavorativi, oppure quei genitori (e questo generalmente accade con i bambini un po’ più piccolini) che stanchi delle nottate in bianco causate dai molteplici risvegli del piccolo in tenera età necessitano semplicemente di una notte di riposo.

La pedagogista spiega che per accedere al servizio basta una telefonata o una mail il giorno prima o anche qualche ora prima della necessità effettiva, l’importante che il bambino possa andare a visitare gli spazi antecedentemente al servizio, così che si possa dare la possibilità di spiegare e presentare al genitore come funziona la struttura.

La scuola Dadà, infatti, non nasce come baby parking, poichè c’è un’intenzionalità educativa che muove tutte le azioni dei professionisti che lavorano all’interno della struttura.

Il bambino arriva mediamente alle 17.30/18.00, sta con il genitore o con la persona di riferimento adulta un’ora o un’ora e mezza, a seconda della necessità. Si ferma poi per giocare o per fare qualche attività, poi c’è il momento del commiato, quindi il genitore saluta il bambino e va a lavorare. Il bambino resta con i professionisti per affrontare quella che è una serata a tutti gli effetti e il più possibile simile a quella di casa.

La psicologa Sara Bruzzone, a tal riguardo, spiega:

“Il bambino non è influenzato negativamente da questo tipo di esperienza, ma anzi, sopratutto per quelli più grandi, rappresenta un’avventura, un’esperienza giocosa e divertente, perchè non è da tutti i giorni poter andare a fare la nanna con altri bimbi in una struttura dedicata ai bambini. Rappresenta anche un momento di crescita fondamentale per il bambino, ma anche per la mamma e per il papà, perchè noi lo sappiamo bene che anche i genitori crescono nel momento in cui crescono i loro figli…”

La scuola Dadà, nelle ore diurne così come in quelle notturne, offre tutto il necessario a garantire la permanenza del bambino. Il costo si aggira sui 90 euro al giorno, anche se la pedagogista spiega che la tariffa resta comunque molto proporzionata in base alle esigenze effettive del bambino.

Il personale è composto da pedagogiste o psicologhe, e sono sempre due le persone che assistono il bambino, anche se nella struttura è presente un solo bambino.

Per tutte le informazioni utili potete contattare la struttura al numero di telefono 346-6012758 oppure mandare una email a nido.dada@libero.it

[Fonte: www.repubblica.it]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

Daniela Bella

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Daniela Bella il 01/04/2014
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655