Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Uccisione

Tag: uccisione

Autorizzazione a sparare al lupo: Una nuova ordinanza del Comune

0
lupo e cuccioli

Lupo

Nel comune di Velo a Verona si è tenuta una riunione del Consiglio comunale per parlare dell’«Introduzione del lupo, problemi creati e determinazioni in merito». Dopo la vicenda di Daniza si sperava che non si sentisse più parlare di vicende simili, ma a quanto pare la storia dell’orsa morta perché ha cercato di difendere i suoi cuccioli non è servita da lezione, anzi ha prodotto una reazione a catena con la quale ora si può pensare a sparare a tutti gli animali che sono un “presunto” rischio per l’incolumità dell’uomo.

Infatti durante la riunione, il sindaco di Verona Flavio Tosi ha pensato bene di affermare:

La razza ferita da un bagnante dà alla luce i suoi piccoli

0

E’ il sito RomagnaNoi a dare la notizia di questo nuovo atto indegno.

Una razza era arrivata a riva nei pressi di Punta Marina, in Romagna, per partorire i suoi piccoli, quando un uomo senza scrupoli ha pensato bene di infiocinarla davanti agli occhi attoniti dei presenti.

La razza è una animale spettacolare, con la coda raggiunge il metro di lunghezza. Questa madre coraggiosa ha partorito i suoi 7 piccoli mentre agonizzava ferita.

I bagnini hanno messo i piccoli in una vasca per poi riportarli al largo, vicino agli scogli, mentre la madre è stata portata a riva per rimuovere il dardo, poi è stata nuovamente liberata. Purtroppo non si sa se sia sopravvissuta.

Il ragazzo ucciso perchè salvava le tartarughe

1

In CostaRica nidifica un raro esemplare di tartaruga gigante chiamato baulas, arrivano fino a 300 chili e arrivano a terra, di notte per deporre le uova, e li avevano un difensore Jairo Mora Sandoval, di 26 anni che amava quelle bestie più di della sua vita. E purtroppo ha pagato questo amore proprio con la sua vita.

Aveva ricevuto molte minacce da coloro che seguono le tartarughe per rubare le uova e rivenderle al mercato nero per un dollaro l’una, un dollaro per un animale in via di estinzione, e poi l’uso che se ne fa di queste uova è assurdo, strani afrodisiaci o pozioni magiche per ogni sorta di rituale.

L’orrore della produzione di uova – Video –

9

Vi mostriamo un video che sembra tristemente irreale ma che invece rispecchia purtroppo la quotidianità lavorativa nel mondo per quanto riguarda la produzione di uova di galline.

Le immagini che vedrete sono state girate di nascosto da un’associazione animalista nello stabilimento di incubazione Hy-Line nello Stato dell’Iowa.

Nel filmato i pulcini sono appena usciti dall’uovo. Gli operai dividono i maschi dalle femmine: queste ultime saranno destinate alla produzione di uova per circa due anni e poi vengono macellate. I maschi, invece, non producendo uova e non essendo della razza giusta per diventare polli da carne devono essere eliminati perchè inutili. Vengono gettati vivi nei tritacarne. A volte si opta per il soffocamento in sacchetti.

Pietro Maso: domani sarà libero. Giustizia è fatta?

0

Pietro Maso è un uomo di 41 anni. Non ancora ventenne ha ucciso, con l’aiuto di amici, i genitori Rosa e Antonio nella loro villetta di Montecchia di Crosara, in provincia di Verona. Un delitto che tutti ricordano. I ragazzi, dopo aver commesso gli omicidi, sono andati in discoteca.

Domani Pietro sarà libero. Fu condannato a 30 anni di reclusione, per via dell’indulto ne ha scontati 22.

Shock a Roma: 4 cuccioli di pastore maremmano sono stati avvelenati e poi gettati nell’immondizia

2

Non si conoscono i motivi di un tale ignobile gesto, si sa solo che l’egiziano di 52 anni era già noto alle forze dell’ordine per atti di maltrattamento. I 4 cuccioli candidi di pastore maremmano sono stati prima avvelenati e poi buttati via insieme alla spazzatura. Le segnalazioni dell’atto barbarico sono subito arrivate alla LAV che ha sporto denuncia presso carabinieri della stazione di Torrita Tibertina.

Animalisti della Peta uccidono gli animali: il mondo protesta!

0

I riflettori sono  tutti puntati verso la Peta (People for the Ethical Treatment of Animals), un’organizzazione no-profit a sostegno degli animali nota in tutto il mondo.

L’associazione animalista, nel rifugio di Norfolk in Virginia, avrebbe ordinato ed eseguito l’eutanasia di ben 1.647 animali domestici solo nel 2012. Ma sembra che il ricorso all’eutanasia sia una pratica effettuata da molti anni da parte della Peta. Rivelazioni scioccanti che scatenano proteste in tutto il mondo, soprattutto da parte di chi lotta per i diritti animali.

Orso ucciso in Svizzera da un cacciatore per “atteggiamenti confidenti”

1

L’orso viveva in un cantone svizzero ed è stato ucciso da un cacciatore.

Le uniche sue colpe sono state quelle di aver avuto “atteggiamenti confidenti” e di aver causato danni ai contadini e agli allevatori. La legge della Svizzera prevede l’abbattimento di un orso se il suo comportamento è problematico per l’uomo.

Uccisa a fucilate la cerbiatta Belinda

1

Ok… vediamo se riesco a riportarvi questa notizia senza lasciarmi prendere dal nervoso dalla rabbia e dallo sconforto.

Tutto comincia quando la bella Belinda, una cerbiatta di pochi mesi, viene ritrovata accucciata e infreddolita in una stalla a Biserno, nell’Appennino Forlivese.

Firenze, un sessantenne uccide cani e gatti con lamette

1

Nascondeva piccole lamette da taglierino in polpette di carne posizionate appositamente in zone frequentate dagli animali del suo quartiere, perchè sembra che fosse infastidito dalla presenza di queste bestiole sia randage che di proprietà di altri inquilini della zona.

In quel di Firenze quest’uomo di sessant’anni uccideva così gli animali che si trovavano ad ingoiare allegramente polpettine di carne che trovavano sul loro cammino, una morte terribile provocata da lamette piccole che venivano ingerite e provocavano tagli alle fauci e agli organi interni degli animali.