Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Tradizione

Tag: tradizione

I Meravigliosi Significati Nascosti Delle Danze Popolari

0

Le danze popolari sono da sempre legate alla tradizione; nascono in un contesto rurale, e se ora rappresentano per lo più un frammento di identità comunitaria, in origine potevano svolgere funzioni ben diverse da quella del mero divertimento.

I risvolti socio-culturali di queste danze rivestivano un’importanza tale al livello antropologico che alcuni ricercatori ne fecero una disciplina che includeva nozioni di etnomusicologia, etnografia, antropologia e musicologia: così nacque l’etnocoreologia.

La Cerimonia del Tè per Creare Pace, Armonia e Serenità

0

La Cerimonia del Tè giapponese, chiamata Cha no yu (茶の湯, “acqua calda per il tè”) è un’attività meditativa che si basa sulla realizzazione e la presentazione del tè ma porta con se anche connotazioni spirituali e sociali; i giapponesi sono molto rigidi nel seguire le varie fasi del rituale, compresi anche la scelta dei vestiti e della stanza, oltre alle porcellane da utilizzare.

Si racconta che questa cerimonia debba le sue origini  in Giappone al monaco tendai Eisai, vissuto tra il 1141 e il 1215, che per primo lo portò dalla Cina, ma fu solo molti anni dopo quando il monaco Murata Jukō, vissuto tra il 1423 e il 1502, fondò il culto vero e proprio della cerimonia e dell’origine dello stile wabi-cha, che trasformò il rito cinese della preparazione del tè in una cerimonia giapponese autonoma.

La Tradizione del Giorno della Marmotta per Predire la Fine dell’Inverno

0
Giorno della Marmotta

Il 2 febbraio è noto in tutto il mondo per svariate credenze popolari, giorno simbolico, in quanto si trova a metà strada tra il solstizio d’inverno e l’equinozio di primavera, da noi si usa celebrare la Candelora mentre in America e Canada si festeggia il Giorno della Marmotta.

Non pensate però che sia una festa americana, perché le sue origini sono germaniche; i primi popoli immigrati dell’inizio ottocento mantennero molte delle loro tradizioni legate alla meteorognostica, cioè un sistema per la previsione non scientifica del tempo basata sui segni e gli eventi naturali; essi portarono in Pennsylvania anche questa usanza di predire l’andamento del tempo per l’anno che sta arrivando, che venne però riadattata con un animale presente nel territorio, e visto che in Europa si usavano ricci, orsi e tassi in America venne usata una marmotta.

Il Tango e la Sua Storia

0
tango

Tutto ciò che riguarda il tango (etimologia, musica, danza) è avvolto dal mistero e dalla nebbia, come i luoghi da dove presumibilmente è uscito…

Tutti conoscono il tango argentino e tutti immaginano subito i due ballerini che volteggiano sulla pista da ballo e si muovono tra le note con evoluzioni e passi complessi, ma soprattutto quando si sente la parola tango si pensa subito ad un ballo sensuale e coinvolgente.

Momijigari: l’Autunno Magico Giapponese

0
momijigari

Si sa, l’autunno è un po’ magico ovunque, ma in Giappone acquista connotati davvero meravigliosi, i colori si accendono come in nessun altro posto al mondo tanto da sembrare infuocati.

momiji

La parola momijigari (紅葉狩), è formata da momiji (紅葉), “foglie rosse” o “albero di acero” e da kari (狩り) che significa “caccia”, ed è la tradizione secolare giapponese proprio della “caccia alle foglie rosse”, a Hokkaidō si chiama kanpūkai (観楓会) che letteralmente può essere tradotto con “andare insieme a vedere le foglie”.

I luoghi più frequentati sono a  Nikkō e Kyoto, che diventano quasi luoghi di pellegrinaggio per famiglie, giovani, coppie di innamorati e gruppi di anziani, e tutto per vedere la natura che cambia colore passando dal verde al rosso fino al giallo intenso, regalando tripudi di colore e paesaggi magici.

Ferragosto tra storia e merende nei prati

0
Ferragosto al mare

Ferragosto al mare

La festa di Ferragosto è una di quelle feste di conclusione, di chiusura perché simboleggia il termine dell’estate, l’ultima festa prima dell’autunno.

Nei tempi antichi questa festa veniva celebrata a Settembre, quando i cicli dell’agricoltura iniziavano a concludersi con il raccolto dei cereali, e si apprestano a vendemmiare e a raccogliere le olive.

La festa era ricca di riti propiziatori e banchetti, un momento per riposarsi prima di affrontare il freddo e lungo inverno. Poi però nel 18 a.C., il primo imperatore di Roma, Augusto, decise di spostare la festa assieme alle feste di  Vinalia rustica e i Consualia, che si celebravano nel mese che porta il suo nome, da qui il nome di feriae Augusti, ovvero giorni di festa di Augusto.

Un caffè Sospeso: Una Tradizione che parte da Napoli

0

E’ una vecchia tradizione napoletana che si sta espandendo a macchia d’olio in tutto il mondo. E’ partita dal Vesuvio, è arrivata in Belgio e poi via fino a Buenos aires.

Ma cos’è un caffè sospeso, o Cafè pendiente?

E’ un gesto di solidarietà, un piccolo gesto di comunione. Praticamente quando viene ordinato un caffè sospeso il barista porterà un caffè a chi l’ha ordinato e uno lo segnerà a parte per chi ne ha più bisogno. Il cliente paga due caffè e ne riceve uno, e quando un senza tetto, o chiunque non può permetterselo, entra al bar può chiedere se c’è qualche caffè sospeso e può usufruirne. Si stava perdendo questa usanza ma a quanto pare sta tornando alla ribalta, e non solo a Napoli, ma in tutta Italia. (qui per vedere i locali che aderiscono)

La Befana e la Sua Storia

0

La befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte…
Vien dal cielo con la scopa
e sui tetti pian si posa,
e poi scende lesta lesta
dai camini con la cesta.

La befana é una vecchietta
un po’ brutta poveretta,
ma ai bambini poco importa
se la cesta é colma colma
tutta piena di regali, dolci, treni,
bamboline per riempire le calzine.

La befana con la cesta
cerca, cerca la calzetta
e soltanto ai bimbi buoni
lei ci mette tanti doni
ma a chi é stato un po’ birbone,
lei la colma con carbone.

La Vera Storia Di Santa Lucia, La Santa Della Luce

0

13 Dicembre, Santa Lucia, la santa della luce.

Lucia, originaria di Siracusa, fu accecata perchè essendosi convertita dal paganesimo al cristianesimo, non volle sposare l’uomo che i suoi genitori le volevano imporre.

Lei visse tra il 283 e il 304 dopo Cristo, decise di dedicare la sua vita al Signore e per questo fu perseguitata, mutilata e uccisa.

Da allora divenne la Santa protettrice degli occhi e della vista e si dice che l’inizio del suo martirio fu proprio il 13 dicembre, la leggenda la vuole sopra un asinello a distribuire i doni ai bambini.