Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Tempo

Tag: tempo

Ho Finalmente Il Tempo Di Fermarmi E Di Osservare La Mia Vita

0

Ho il tempo di fermarmi e di scrutare a fondo la mia vita.  Di percepirla, di sentirla, di osservarla con occhi diversi. Gli occhi della lentezza, del riposo, della presenza.

Ho il tempo di ascoltare il mio corpo, i suoi malanni e i suoi fastidi e di sentire sussurrare i suoi saggi consigli tramite i miei sintomi. Di parlarci, di affidarmi ai suoi consigli, di rispettarlo ed onorarlo.

Ho il tempo di pormi delle domande nuove, non le solite, quelle che conosco già da tempo e che fino ad ora non mi hanno mai portato alcuna ricchezza. Ora è il momento delle domande coraggiose, importanti, vere.

La Benefica Luna Del Seme Ci Insegna A Proteggerci E ad Avere Cura Di Noi

0

Questo 9 marzo alle ore 18:48 segna il plenilunio della Superluna di marzo: la Luna si troverà infatti molto vicino alla Terra, esattamente a 357.404 km da noi, per poi giungere al suo perigeo (il punto più vicino in assoluto) alle ore 7:34 del 10 marzo. Questa Luna chiamata Luna del seme, Luna della semina è anche la Luna del Rinnovamento ed ha molto da insegnarci.

Dopo l’annuncio della fase di rinascita della Luna precedente, i germogli e i fiori fanno timidamente capolino in numero sempre più crescente. La natura si risveglia con calma, senza fretta,;le giornate, seppure ancora fresche, ci portano già i primi timidi baci del sole e ci preparano al prossimo plenilunio in Bilancia, che segnerà l’esplosione della primavera.

L’Immenso Potere Della Pazienza

0

“La pazienza è la virtù dei forti” mi diceva spesso mia nonna e devo ammettere che da piccola non riuscivo a comprendere come il non-fare potesse essere l’espressione della forza, del potere di una persona, quando la società ci mostrava ogni giorno che le persone potenti erano quelle che si piegavano ad un ritmo di vita frenetico, indaffarato, come gli uomini d’affari delle serie americane che si vedevano all’epoca alla televisione.

Tra Tormenti Passati E Ansie Per Il Futuro, Esiste Un Oasi Di Pace: Il Presente

0

“Per essere felici bisogna eliminare due cose: il timore di un male futuro e il ricordo di un male passato;
questo non ci riguarda più, quello non ci riguarda ancora.”
(Seneca)

La mente è uno strumento bizzarro capace di farci vivere in una dimensione intermedia fatta di rimpianti per il passato e ansie per il futuro, costringendoci a dimenticare ciò che abbiamo tra le mani, come se fossimo ipnotizzati da proiezioni che scambiamo per reali. In questo limbo mentale, le ombre sembrano talmente reali che le sentiamo presenti, ma basterebbe aprire gli occhi per renderci conto che tutto questo è soltanto un’illusione.

Come Riconnettere la Nostra Vita alla Nostra Anima

0
anima

Quante volte capita di andare così in fretta da perdersi pezzi di vita, capita di correre al lavoro, di correre a fare la spesa, di correre sempre travolti dalle mille cose che dobbiamo fare, e poi ad un certo punto ci si guarda indietro e ci si accorge di aver perso tante piccole cose che purtroppo non torneranno più.

Un racconto africano spiega in maniera davvero efficace il concetto che cerco di spiegare:

Si narra di un uomo che decise di avventurarsi negli inospitali territori dell’Africa, accompagnato soltanto dai suoi portatori. Ciascuno di loro impugnava un machete con cui si aprivano strada tra la folta vegetazione. Il loro obiettivo era avanzare a tutti i costi.

Basta Dire “Sbrigati!”: Come Ricominciare a Vivere Veramente

0
Sbrigati

Sono solo 24 le ore in un giorno, sembrano sempre troppo poche, le cose da fare in questo tempo sono tante… troppe; spesso non riusciamo a fermarci ed assaporare il momento, passiamo da un impegno ad un altro senza respirare, senza vivere veramente.

Sbrigati

Quante volte usciamo di casa di corsa, dopo aver fatto due pulizie e rassettato le camere, quante volte corriamo dietro all’autobus o al taxi, quante volte guidiamo troppo velocemente per guadagnare un minuto che andrà poi speso in un’altra attività frenetica; una vita senza soste senza dedicarci veramente a noi stesso piena di appuntamenti, riunioni, corse, impegni e tutta questa vita senza viverla davvero.

Rivalutare il concetto di tempo e dovere per riappropriarsi delle proprie scelte

0

Viviamo in un tempo così stretto che ogni azione viene compressa e descritta in lassi di ore o spesso minuti. Viviamo giornate talmente programmate che sembrano piani di difesa studiati dai migliori generali per limitare, evitare o raggirare l’ipotesi di un imprevisto che possa fare breccia nel muro autoimposto dei nostri doveri. C’è un legame biunivoco e distruttivo fra il concetto di tempo e quello di dovere. Abbiamo tutti una tabella di marcia per una quotidianità che non lascia mai (o lascia poco) spazio alla scelta e all’immaginazione.

Imparare la Matematica nell’Orto della Scuola

1

La scuola si trasferisce nell’orto, ma non solo per imparare a coltivare, per stare a contatto con la natura o per vivere all’aria aperta, ma per imparare la matematica.

Avevamo già parlato di un orto a scuola, una realtà che sta prendendo piedi in Italia  con diversi progetti che aiutino i ragazzi a comprendere e ad avvicinarsi con facilità ad uno stile di vita più sano e ad una alimentazione più ricca di verdure, ma quello che fanno gli insegnanti della scuola elementare Los Cerritos di Long Beach, in California, è qualcosa di ancora più profondo, loro utilizzano un orto di 4.500 metri quadri come scuola per insegnare matematica, scienze, storia e arte.

Al bar AntiCafè si paga il tempo, è lui quello prezioso

0
anticafè

Un caffè veloce al bar, neanche il tempo di vedere in faccia chi mi ha servito, lo ingurgito scottandomi la lingua, butto un euro sul bancone, aspetto lo scontrino ed esco di corsa nel traffico caotico della città.

Il tempo scorre veloce

Un taxi sfreccia veloce, un bus solleva una nuvoletta di smog e mi fa tossire. Sento ancora il caldo del caffè tra le labbra e la gola eppure l’ho bevuto rapidamente, penso che sarebbe bello poter finire il mio articolo seduta al bar sorseggiando quel caffè invece di tirarlo giù tutto di un fiato. Ma non è possibile, la gente entra di corsa al bar si siede, ordina, consuma e se ne va.

No all’anticipo scolastico: Ecco perchè

9

L’anticipo scolastico è stato introdotto con la legge 53/2003, che ha ridisegnato il sistema dell’istruzione, dalla scuola dell’infanzia fino alle scuole superiori. La possibilità di iscrivere alla prima classe della scuola primaria i bambini che compiono i 6 anni entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento, è stata poi formalizzata con il Decreto legislativo n. 59/2004.

I bambini devono vivere la propria infanzia fino in fondo e per il maggior tempo possibile. Per questo non va bene anticipare la scuola ai cinque anni. I bambini devono avere il tempo per giocare, non possiamo rubarglielo imponendogli prima del tempo le regole della campanella, dello stare fermi e seduti.