Home Tags Solstizio d’Inverno

Tag: Solstizio d’Inverno

La Befana Ha Le Scarpe Rotte Perché Ha Camminato Secoli Per Giungere Fino A Te

0
la Befana ha le scarpe rotte

L’Epifania tutte le feste porta via” è un vecchio detto popolare che nasconde un significato profondo. Questa festa, che rappresenta nella tradizione cristiana la presentazione di Gesù ai re Magi, era un giorno celebrato anche nelle culture precristiane e di cui ci è rimasto un’importante testimonianza nella vecchietta che tutti i bambini aspettano con gioia: la Befana.

Le antiche origini della Befana

Le origini della Befana
Credit Foto
©Pixabay

Se “la Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte” significa che viene da molto lontano, dall’antichità per essere più precisi. Molte figure di antiche tradizioni europee sono confluite nella gentile distributrice di doni che tutti conosciamo e come allora, possiamo affermare che la Befana conserva ancora oggi una certa ambiguità.

Le 12 Notti Sante Rappresentano Il Cammino Del Sé Verso La Luce

0

Tra Natale e l’Epifania intercorre un tempo magico, sospeso, quasi mistico, che secondo alcune tradizioni sarebbe in grado di aiutarci a vivere meglio l’anno nuovo, sia ricordandosi dei doni del passato che sviluppando alcune virtù presenti allo stato dormiente dentro di noi: sono le 12 notti sante, chiamate anche “i 12 giorni di Natale”.

Origini e simbologia delle 12 notti sante

Adorazione dei pastori, 1622. Wallraf-Richartz Museum.

Le 12 notti sante sono state istituite nel 567 d. c dal Concilio di Tours e rappresentano il periodo che unisce il Natale, la nascita di Gesù, all’Epifania, la sua presentazione, o meglio, manifestazione al mondo. Le 12 notti sante avrebbero secondo gli studiosi del folklore europeo un’antica origine pagana.

La Vera Storia Di Santa Lucia, La Santa Della Luce

0

Intorno alla festa di Santa Lucia aleggia un’aria di magia che non manca d’incantare grandi e piccini che aspettano che la Santa passi di casa in casa nella notte dal 12 al 13 dicembre, accompagnata dal suo fedele asinello, per donare loro doni e dolciumi.

Se molti conoscono la storia della Santa nata nel 283 d. c , pochi sanno che questo giorno di festa ha origini ancora più remote che vedono coinvolte diverse figure precristiane che hanno portato lentamente la santa martirizzata a trasformarsi nella dispensatrice di doni che conosciamo ancora oggi.

L’8 Dicembre Si Festeggia L’Albero Della Vita: Il Significato Di Questo Giorno Speciale

0

L’8 dicembre è alle porte e ci apprestiamo a trasformare le nostre case riempiendole di luci colorate, ghirlande e decorazioni che di sicuro ci tireranno su di morale in questi giorni particolarmente bui. L’albero è forse il simbolo del Natale che più di tutti è in grado di riportarci ai tempi dell’infanzia, che riesce ad unire grandi e piccini, credenti o meno; perché l’albero è un simbolo forte, potente, universale.

L’Immacolata Concezione e il legame con l’albero della vita

Cosa Insegna La Luna Della Quercia In Questo Momento

0

L’ora più buia è quella che precede l’alba e questa affermazione vale anche per il nostro viaggio interiore nella ruota del Tempo, rappresentata dallo zodiaco. Dopo il tempo dello Scorpione che ci ha invitati a tuffarci con coraggio nella nostra oscurità più profonda, stiamo volgendo lo sguardo lentamente verso il solstizio d’inverno e il momento della rinascita, il tempo in cui risorgerà il Sole, il tempo in cui riemergerà la coscienza dal suo viaggio interiore.

12-13 Dicembre: Il Dono Di Santa Lucia Nella Notte Del Plenilunio

0

La Luna del solstizio d’inverno è spesso chiamata Luna della Quercia, Luna amara, Luna delle ceneri; rappresenta la luce che brilla nelle notti più buie e fredde dell’anno, e questo mese avverrà in concomitanza con la notte di Santa Lucia, una ricorrenza molto sentita in Italia, ma anche nel Nord Europa, dove la Santa si fa portatrice di Luce nei paesi dove l’inverno è rigido e le notti, molto lunghe.

“ La notte di Santa Lucia è la più lunga che ci sia.”
(Detto popolare)

La Luna della Quercia

Dicembre Ci Accompagna In Un Magico Viaggio Verso La Luce

0

Dicembre è un mese magico per molti motivi: è il mese delle feste, dei regali, delle vacanze in famiglia, dei pranzi gargantueschi con i piatti delle tradizione, delle calze appese al cammino, dei mercatini di Natale, dei giochi, degli addobbi,… Ma forse ciò che ognuno di noi nota con piacere sono le luci colorate che ornano le strade e le case. Dopo un mese di novembre sotto il segno del buio, del silenzio e dell’oscurità, percepiamo quella luce come una boccata d’aria fresca: torna l’allegria e la voglia di leggerezza. La protagonista di questo magico dicembre è proprio questa luce che risorge e allontana le ombre del passato per dare il benvenuto ad un nuovo giro di ruota.

Il Ramo dei Desideri per Celebrare il Solstizio d’Inverno

0

Il 21 dicembre cade il solstizio d’invernoYule per le tradizioni germanica e celtica precristiana, la notte più lunga dell’anno, e per assurdo è una festa di luce ed allegria che promette la nuova venuta del Sole, la promessa del ritorno delle energie in primavera, la notte in cui il vecchio Dio Sole si sacrificherà per dare i natali al  Sole Bambino (vedi anche l’antica festività Romana del Sol Invictus) che nascerà dal ventre della dea dell’oscurità; quindi la luce che nasce dall’ombra e per affrontare questa nascita bisogna essere molto consapevoli di se stessi, onesti e bisogna arricchirsi con una crescita da coltivare.

Solstizio d’inverno: i rituali per festeggiarlo

0
rituale-fuoco

Il solstizio d’inverno che corrisponde alla festa celtica di Yule è il giorno più corto dell’anno, le ore di buio toccano infatti l’apice per lasciare il posto, nei giorni successivi, alla luce. Il Solstizio Invernale cade solitamente il 21 dicembre, alcuni anni il 22, e segna l’inizio della stagione invernale. E’ un momento di passaggio importante, sospeso, perché il buio incontra la luce cedendole il posto. E’ una Morte/Rinascita della natura tant’è vero che nei giorni a seguire, a livello religioso, si celebra la nascita di Gesù, che è una rinascita del Sole. E’ anche un momento drammatico perché fino alla fine si rimane con il fiato sospeso, nella speranza che la luce arrivi davvero e che il Vecchio Sole si spenga per lasciare spazio al nuovo Sole Bambino. Trattandosi di un giorno così importante, è ovviamente ricco di simbologie e fin dalla notte dei tempi viene celebrato con rituali e festeggiamenti vari. Alcune comunità erano solite celebrare, per esempio, la nascita del Dio del Grano.

Il significato spirituale del Natale: i rituali per festeggiarlo

0

Cos’è il Natale? La sua origine si perde nella notte dei tempi in quanto festa pagana antecedente il Cristianesimo. In ambito religioso la ricorrenza cade il 25 dicembre, data in cui si è soliti collocare la nascita di Gesù sebbene nei vangeli non sia citata. Nella “Nuova enciclopedia cattolica dell’Ordine Francescano (1941)” si legge infatti: “fu assegnata la data del solstizio d’inverno perché in quel giorno in cui il sole comincia il suo ritorno nei cieli boreali, i pagani che adoravano Mitra celebravano il Dies Natalis Solis Invicti (giorno della nascita del sole invincibile).”