Home Tags Poesia

Tag: poesia

Frasi Celebri che Fanno bene al cuore: Tiziano Terzani

0

Ormai mi incuriosisce di più morire. Mi dispiace solo che non potrò scriverne
(Anam il senzanome. L’ultima intervista a Tiziano Terzani)

Tiziano Terzani nacque nel 1938 a Monticelli, Firenze, fu un giornalista, viaggiatore ma prima di tutti un uomo con principi e radici solide.

Si laureò con lode in Giurisprudenza nel 1962 presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, viaggiò molto in Giappone e in America dove riuscì a conseguire un Master in Affari Internazionali alla Columbia University di New York.

Visse in Asia nei primi anni ’70 e sentì profondamente la guerra del Vietnam, tanto che nel ’75 fu uno dei pochissimi giornalisti a restare a Saigon e ad assistere alla presa di potere da parte dei comunisti.

Frasi Celebri che Fanno bene al cuore: Paulo Coelho

0
Paulo Coelho

Paulo Coelho è un poeta, nasce il 24 agosto nel 1947 a Rio De Janeiro, e già da piccolo mostra il suo rifiuto per le regole imposte, probabilmente per questo suo atteggiamento ribelle la madre lo fa ricoverare in un ospedale psichiatrico dove subirà anche l’elettroshock per aver professato la sua intenzione di avvicinarsi all’arte teatrale, allora considerata immorale e perversa dalla borghesia brasiliana.

Paulo Coelho

Coelho studia economia ma non lo soddisfa, cerca altro nella sua vita, per questo motivo parte alla scoperta del mondo, fugge da quello che poteva probabilmente portarlo ad essere nuovamente internato.

Pronto Soccorso Poetico: Come ti Curo con una Poesia

1
La tenda d'aspetto

Pronto soccorso poetico

E’ una scrittrice, una poetessa e un po’ dottoressa e con la sua ambulanza degli anni ’70 percorre da nord a sud le strade della Gran Bretagna prescrivendo ai suoi pazienti delle poesie contro il male di vivere.

Deborah Alma, ascolta i suoi pazienti, che sono circa duemila ogni anno, e prescrive loro medicine per l’anima attraverso le sue poesie; il suo Pronto soccorso poetico aiuta più di molti farmaci, e quando parcheggia la sua ambulanza c’è la fila nella “tenda d’aspetto” per alcuni dei suoi versi. I bambini possono scrivere sulle lavagne e se non si ha il tempo per un consulto un'”infermiera” può dare loro del “poemcetamols” una sorta di paracetamolo poetico, che cura un po’ tutti i mali, si tratta di pillole di poesia, da prendersi con calma, durante un momento di relax e pace.

Immagini d’autunno: colori caldi e dolci poesie

0
immagini d'autunno

Stiamo per entrare nella stagione dei colori caldi e delle temperature fredde, e alcuni luoghi sembrano prendere vita, animarsi di spiriti magici. Sono le immagini d’autunno che cambiano le prospettive, la natura vista come una tela e un pittore un po’ folle che ad ogni stagione cambia la sua tavolozza e regala ogni volta quadri diversi dello stesso soggetto, nuove emozioni e nuove sensazioni.

Nella pianura gli alberi brillano
con un ultimo sfarzo:
scintillano d’oro e di rame,
splendore di bronzo e di legno.
I piedi dei buoi sprofondano
nell’umida terra,

le grigie montagne spariscono
nel fumo.

Nazim Hikmet 

Pablo Neruda: un Grande e Passionale Poeta

0
Pablo Neruda Poesia

Pablo Neruda

Pablo Neruda, al secolo Ricardo Eliezer Neftalí Reyes Basoalto fu un grande poeta, forse il più grande del XX secolo, oltre che ad un diplomatico e politico cileno. Neruda nacque a Parral, in Cile, il 12 luglio del 1904, e fu considerato uno degli scrittori più rappresentativi della letteratura occidentale, tanto da essere insignito del Premio Nobel per la letteratura ne 1971.

Al’età di 23 anni la sua povertà lo portò ad accettare il lavoro di console onorario in Birmania, oltre al quale seguirono diversi incarichi diplomatici come a Buenos Aires e Spagna dove ricoprì la carica di console a Madrid. Durante questi lunghi viaggi e spostamenti Neruda non perse occasione per scrivere poesie, anche influenzate dalle varie culture e correnti artistiche come il surrealismo, tipico dei suoi primi anni.

5 poesie d’amore: le più belle di tutti i tempi

0

Le poesie d’amore, quelle talmente profonde che riescono a toccarci l’anima, sono state scritte da illustri poeti, da meravigliosi pensatori, da persone in grado di dar vita scalpitante alle parole.

Ed in quelle poesie il lettore si perde, è obbligato a rileggerle più volte perchè proprio a lui è rivolto quel messaggio d’amore.

Sono state scritte migliaia di poesie d’amore ma abbiamo voluto scegliere le migliori secondo noi, le più profonde e significative, quelle che entrano in noi e non ci lasciano più ma rimangono nella nostra vita come una dolce e potente guida, come un’importante compagnia.

Lentamente muore: la potente poesia di Martha Medeiros

8
libro aperto
Credit foto ©Pexels

Dicono sia meglio un giorno da leoni che cento da pecora, ma chi dice questo? E perché? Chi crede in questo proverbio crede in una vita vissuta al massimo, crede in una vita piena di “vita“, di felicità, di emozioni, di empatia, di sensazioni, di amicizia, di amori, di incontri, di scoperte… Chi non vive, lentamente muore. E a rendere chiaro il concetto è Martha Medeiros una scrittrice giornalista brasiliana nata a Porto Alegre, 20 agosto 1961. Autrice di molte opere ma di una su tutte, una poesia che è un’ode alla vita, che racconta nel dettaglio come una vita non vissuta non fa altro che avvicinare l’uomo alla sua sconfitta, alla morte.

John Lennon: Ci hanno fatto credere…

0
John Lennon - Acrilico su tela di Mike OBrien

Mi è capitata tra le mani una poesia attribuita a John Lennon, mi ha fatto riflettere su quanto il mondo odierno ci faccia credere a molte cose, ma non ci dice mai come stanno realmente. Siamo noi come essere individuali che dobbiamo cercare la verità, che dobbiamo capirlo a nostre spese, sulla nostra pelle perché nessuno ce lo dice, nessuno ci avvisa. Le porte chiuse in faccia, le delusioni, gli amori perduti e gli amori lasciati… tutte realtà che dobbiamo viverle per capire. Queste cose non ce le dicono ma ce ne dicono altre che ci condizionano la vita, ci fanno il lavaggio del cervello su quello che è giusto e su quello che è sbagliato: viviamo di stereotipi, luoghi comuni, idee di massa senza sapere bene cosa pensiamo noi di una determinata cosa, cosa vogliamo e come la vogliamo.

Frida Kahlo: vita di una donna tra arte e sofferenza

0

Frida Kahlo

Frida Kahlo, all’anagrafe Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón, è nata a Coyoacán, Città del Messico, il 6 luglio del 1907. Frida è una ragazzina sfortunata già a 6 anni, quando le viene diagnosticata la poliomielite, alcuni dicono fosse affetta da spina bifida, e che la rende zoppa:

«A sei anni ebbi la poliomielite. A partire da allora ricordo tutto molto chiaramente. Passai nove mesi a letto. Tutto cominciò con un dolore terribile alla gamba destra, dalla coscia in giù. Mi lavavano la gambina in una bacinella con acqua di noce e panni caldi. La gambina rimase molto magra. A sette anni portavo degli stivaletti. All’inizio pensai che le burle non mi avrebbero toccata, ma poi mi fecero male, e sempre più intensamente».

Eugenio Montale e la poesia per il suo amore perduto

0
scala a spirale

Eugenio Montale scrisse una poesia toccante intitolata “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale”. E’ la n°5 di Xenia, dedicata alla moglie Drusilla Tanzi, composta nel 1967.

Ma questa è molto più di una poesia dedicata all’amata. E’ un percorso di vita fatto insieme, il discorso di un uomo che ha vissuto con sua moglie, che ha affrontato le difficoltà insieme a lei e che ora si sente solo.

Un vuoto che pesa ad ogni gradino sempre di più.