Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Pianeta

Tag: pianeta

Giornata Mondiale dell’Acqua: Cos’è e Quali Sono gli Eventi Previsti in Italia

0
Giornata mondiale dell'acqua

La Giornata mondiale dell’acqua,World Water Day, nasce nel 1992 in seguito alla conferenza di Rio, durante la quale le Nazioni Unite decidono di dedicare il 22 marzo a questa risorsa preziosa. In questa data i diversi paesi del mondo sono chiamati a promuovere eventi a tema, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, approfondendo di anno in anno alcune tematiche.

L’acqua potabile, pur essendo un bene primario per la sopravvivenza, tutt’oggi non è accessibile a tutti: basti pensare che quasi un miliardo di persone nel mondo non ne ha accesso diretto in casa ed è costretto a percorrere lunghi tratti di strada o ad attendere molte ore in coda per poterne beneficiare. L’alternativa? Bere acqua contaminata con tutte le conseguenze che ciò comporta.

Marcia Globale per il Clima: petizione mondiale storica

0

marcia-globale-per-il-clima

Il più grande evento mondiale per difendere il clima del nostro pianeta

Il 21 Settembre sarà una data da non dimenticare: una giornata dedicata ad uno dei problemi più grandi e sottovalutati nel nostro pianeta, il riscaldamento globale.

I leader e rappresentanti nazionali, locali e internazionali credono che il cambiamento climatico non interessi a nessuno o quasi, e per tal ragione si sono presi la “libertà” di non attuare delle strategie volte a salvaguardare il nostro pianeta.

Il 21 Settembre, invece, sarà un grande giorno, uno dei più importanti probabilmente, una giornata in cui gridare al mondo quanto si sbaglino attraverso la più grande mobilitazione per il clima di sempre.

Scoperto Kepler-186f, un pianeta simile alla Terra

1

La notizia che vi stiamo per raccontare ha dell’incredibile: è stato scoperto il cugino della Terra. Si tratta del primo pianeta roccioso sul quale è stata trovata acqua liquida in superficie e forme di vita.

L’ufficialità dell’incredibile scoperta giunge dalla Nasa. Il nuovo corpo celeste si chiama Kepler-186f, dista 500 anni luce dalla nostra Terra ed ha molti caratteri simili al nostro Pianeta. Thomas Barclay, del Bay Area Environmental Research Institute al centro ‘Ames’ della Nasa in California, ha rivelato:

“abbiamo scoperto il cugino della Terra”.

Il Video che Cambierà la Vostra Visione della Vita

0

Questo video di 4 minuti montato e raccontato da Carlo Shavira è stato tradotto in decine di lingue ed è una ferma presa di posizione che vuole far capire al mondo intero quanto è importante che l’uomo prenda coscienza che la terra è sua e per questo deve lottare per salvaguardarla, lottare per salvarne le specie che la popolano, lottare per un futuro.

“Siamo in grado di conquistare i paesi, la Luna e persino i pianeti… Tuttavia… Non siamo in grado di conquistare i nostri cuori”

Mi sembra una delle frasi più eloquenti di tutto il discorso.

10 Piccole Cose per Salvare il Pianeta

0

Sembra impossibile migliorare la situazione dei rifiuti… eppure se seguiamo questi 10 piccoli consigli possiamo fare anche noi, nel nostro piccolo, la differenza.
Vediamoli insieme:

Lo spazzolino da Denti.

I dentisti suggeriscono di sostituire lo spazzolino ogni 3 mesi o anche più spesso… immaginate quanti spazzolini vengono gettati ogni anno… 4 da ogni persona sembrano pochi ma in realtà sono circa 320 spazzolini a persona nel corso di una vita di una persona di 80 anni e dove pensate che finiscano? Lo sapete che molti dei vostri spazzolini sono stati trovati nello stomaco di parecchi uccelli marini? Impressionante vero? Che fare? Potremmo pensare di utilizzare degli spazzolini non di plastica ma di legno riciclabile, ce ne sono diversi tipi e diverse marche.

TRASHED: Film Documentario per la Sopravvivenza del Pianeta [Video]

0

Jeremy Irons è in piedi su una spiaggia, accanto all’antica città libanese di Sidone. Sopra di lui troneggia una montagna di spazzatura, un pugno nell’occhio di rifiuti medici, rifiuti domestici. I liquidi tossici e gli animali morti sono il risultato di 30 anni di consumo di una piccola città.

Appena nuove camionate di spazzatura della giornata vengono versate sulla parte superiore, i detriti ricadono dall’altra parte nel blu del Mediterraneo. 

Circondato da una distesa di bottiglie di plastica, un Jeremy Irons sconsolata guarda l’orizzonte e mormora… “Spaventose”.

Così comincia il film documentario TRASHED, una produzione Blenheim Films, prodotto e diretto dalla regista britannica Candida Brady.

Il pianeta può essere salvato: abbiamo però solo dieci anni di tempo! L’allarme dell’Onu

2

Il quinto rapporto dell’ IPCC  (Intergovernamental Panel on Climate Change), il gruppo scientifico dell’Onu, lancia un allarme a livello mondiale.

Abbiamo dieci anni di tempo per poter salvare il pianeta dalla catastrofe climatica. Una dichiarazione basata non su supposizioni o pareri personali bensì originata da ben 6 anni di studio: il rapporto è composto da 2.200 pagine scritto da circa 1500 esperti.

Gli scenari previsti dal rapporto sono quattro. Nel peggiore dei casi  i mari saliranno di 62 centimetri e le temperature aumenteranno di 3,7 gradi rispetto al periodo di tempo tra il 1986 ed il  2005. Nella situazione più ottimistica, invece,  i mari cresceranno di 24 centimetri e le temperature aumenteranno di un grado, sempre rispetto al periodo 1986 – 2005.

La terra è in rosso

0
Secondo i calcoli del Global Footprint Network, ieri, 22 agosto, è stato il giorno in cui l’umanità ha consumato tutte le risorse che il Pianeta è in grado di rigenerare in un anno. 

Mancano ancora 4 mesi alla fine dell’anno eppure siamo rimasti senza risorse. Praticamente, in soli 234 giorni, anziché 365 abbiamo sperperato tutto quello che la Terra ha da offrire all’umanità. Siamo quindi giunti in larghissimo anticipo al «Global Overshoot Day», concetto ideato dalla New Economics Foundation di Londra, che calcola il rapporto tra la biocapacità globale (l’ammontare di risorse naturali che la Terra genera ogni anno) e l’impronta ecologica (la quantità di risorse e di servizi che richiede l’umanità), moltiplicato per tutti i giorni dell’anno.

Il ciclo di produzione della carne causa dei cambiamenti climatici

1

E’ uscito oggi sul sito della LAV un articolo dove per la prima volta vengono spiegati i costi del ciclo della carne anche in riferimento a costi di vita, costi ambientali ed etici. Secondo il resoconto pubblicato dalla Lega antivivisezione, questo processo di produzione porterà a sostanziali cambiamenti climatici che secondo quanto riportato causa il maggiore inquinamento da CO2. Nel resoconto si propongono 10 punti per la nuova politica alimentare alla quale l’industria zootecnica dovrebbe attenersi per diventare aziende “sostenibili”, e nella conferenza ONU Rio+20, dove si parlerà di cambiamenti climatici, la LAV cerca un accordo imperniato su misure efficaci per una svolta sul futuro del nostro unico Pianeta.

“Ai giovani figli del pianeta”: un libro che consigliamo di leggere e regalare

0

Ancora una volta il Centro Nuovo Modello di Sviluppo è riuscito a pubblicare un libro denso di significato etico ed adatto ad ogni tipo di lettore, vista la facilità di lettura e l’attualità delle tematiche trattate.

Stiamo parlando del libro “Ai giovani figli del pianeta”, edizioni EMI. La prima pubblicazione risale al 1998, la seconda è più recente ed aggiornata ed è del 2005.

Il volume è stato scritto appositamente per i più giovani, con un linguaggio più che comprensibile ma completo. Il lettore può però anche essere un adulto poichè le tematiche trattate sono attuali, complesse e affrontate in modo esaustivo ed originale.