Home Tags Natale

Tag: Natale

Le 12 Notti Sante Rappresentano Il Cammino Del Sé Verso La Luce

0

Tra Natale e l’Epifania intercorre un tempo magico, sospeso, quasi mistico, che secondo alcune tradizioni sarebbe in grado di aiutarci a vivere meglio l’anno nuovo, sia ricordandosi dei doni del passato che sviluppando alcune virtù presenti allo stato dormiente dentro di noi: sono le 12 notti sante, chiamate anche “i 12 giorni di Natale”.

Origini e simbologia delle 12 notti sante

Adorazione dei pastori, 1622. Wallraf-Richartz Museum.

Le 12 notti sante sono state istituite nel 567 d. c dal Concilio di Tours e rappresentano il periodo che unisce il Natale, la nascita di Gesù, all’Epifania, la sua presentazione, o meglio, manifestazione al mondo. Le 12 notti sante avrebbero secondo gli studiosi del folklore europeo un’antica origine pagana.

La Vera Storia Di Santa Lucia, La Santa Della Luce

0

Intorno alla festa di Santa Lucia aleggia un’aria di magia che non manca d’incantare grandi e piccini che aspettano che la Santa passi di casa in casa nella notte dal 12 al 13 dicembre, accompagnata dal suo fedele asinello, per donare loro doni e dolciumi.

Se molti conoscono la storia della Santa nata nel 283 d. c , pochi sanno che questo giorno di festa ha origini ancora più remote che vedono coinvolte diverse figure precristiane che hanno portato lentamente la santa martirizzata a trasformarsi nella dispensatrice di doni che conosciamo ancora oggi.

L’8 Dicembre Si Festeggia L’Albero Della Vita: Il Significato Di Questo Giorno Speciale

0

L’8 dicembre è alle porte e ci apprestiamo a trasformare le nostre case riempiendole di luci colorate, ghirlande e decorazioni che di sicuro ci tireranno su di morale in questi giorni particolarmente bui. L’albero è forse il simbolo del Natale che più di tutti è in grado di riportarci ai tempi dell’infanzia, che riesce ad unire grandi e piccini, credenti o meno; perché l’albero è un simbolo forte, potente, universale.

L’Immacolata Concezione e il legame con l’albero della vita

Le Sedie Vuote Del Natale Ci Costringono A Ricucire Gli Strappi Familiari

0

Ogni famiglia è contraddistinta da strappi. Veri e propri voragini di assenze. Che nel periodo di Natale emergono prepotentemente come semi dal terreno.

I nostri cari che ci hanno lasciato non sono più seduti attorno alla tavola di Natale, non formano più il cerchio intorno al quale ci accomodiamo in questi giorni di festa, hanno lasciato il loro posto vuoto. La loro assenza cattura la nostra attenzione. In questo periodo più che mai. Anche se non vogliamo ammetterlo nemmeno a noi stessi.

Dicembre Ci Accompagna In Un Magico Viaggio Verso La Luce

0

Dicembre è un mese magico per molti motivi: è il mese delle feste, dei regali, delle vacanze in famiglia, dei pranzi gargantueschi con i piatti delle tradizione, delle calze appese al cammino, dei mercatini di Natale, dei giochi, degli addobbi,… Ma forse ciò che ognuno di noi nota con piacere sono le luci colorate che ornano le strade e le case. Dopo un mese di novembre sotto il segno del buio, del silenzio e dell’oscurità, percepiamo quella luce come una boccata d’aria fresca: torna l’allegria e la voglia di leggerezza. La protagonista di questo magico dicembre è proprio questa luce che risorge e allontana le ombre del passato per dare il benvenuto ad un nuovo giro di ruota.

5 Rituali Per Lasciar Andare l’Anno Vecchio e Propiziare Quello Nuovo

0

Capodanno, è una festività celebrata ovunque nel mondo con dei rituali  purificatori e propiziatori per l’anno che verrà. Ciò che accomuna tutte le civiltà che festeggiano il capodanno è difatti la volontà di marcare un punto nel tempo che separi l’anno vecchio dall’anno nuovo per chiudere col passato e aprirsi al futuro.

Il nostro modo di festeggiare è anch’esso ritualizzato: si porta qualcosa di rosso (usanza che deriva dalla Cina dove il colore rosso è di buon auspicio), si aspettano i 12 rintocchi dell’orologio per farsi gli auguri (mai prima, che porta sfortuna), si fa rumore per scacciare gli spiriti maligni, si mangiano lenticchie, ecc…

Il Natale e le sue assenze: le sedie vuote che ci parlano di chi non c’è più

0

Il Natale e le sue mille magie… luci accese in ogni casa e in ogni balcone, palline colorate, decorazioni classiche e originali, comprate o artigianali, musiche delicate ricche di parole importanti; regali, riti, tradizioni, pranzo, sorrisi, gentilezze… eh già, perché si sa, a Natale si é tutti un po’ più buoni. Si dà per scontato però che si sia anche più felici. Non è sempre così…

Il Vero Regalo di Natale

0

Ricordo ancora che, quando ero piccolo, il Natale era per me un evento sensazionale. Ma non dipendeva solo dal fatto che era l’occasione per avere il regalo più bello dell’anno. Quello che più mi piaceva era l’atmosfera che si respirava dall’inizio di dicembre. I negozi di tutta la città cominciavano a vestirsi a festa, agghindandosi di luci e drappi rossi, con piccoli abeti sintetici adagiati in un angolo, su una distesa di batuffoli di cotone idrofilo. E le strade, che te le godevi dal tardo pomeriggio quando faceva buio, da parte a parte tempestate di tanti puntini gialli luminosi, come se il cielo per l’occasione fosse sceso per donarci un abbraccio. Si respirava un’aria di festa.

Il significato spirituale del Natale: i rituali per festeggiarlo

0

Cos’è il Natale? La sua origine si perde nella notte dei tempi in quanto festa pagana antecedente il Cristianesimo. In ambito religioso la ricorrenza cade il 25 dicembre, data in cui si è soliti collocare la nascita di Gesù sebbene nei vangeli non sia citata. Nella “Nuova enciclopedia cattolica dell’Ordine Francescano (1941)” si legge infatti: “fu assegnata la data del solstizio d’inverno perché in quel giorno in cui il sole comincia il suo ritorno nei cieli boreali, i pagani che adoravano Mitra celebravano il Dies Natalis Solis Invicti (giorno della nascita del sole invincibile).”

La capacità di saper vivere l’attesa

0

“Il lago: la sua capacità di aspettare supera il desiderio di arrivare fino al mare”
Fabrizio Caramagna

Attendere è sempre un qualcosa che viene collegato al negativo, al faticoso, all’inutile. Si attende in fila alla posta, si aspetta il giorno dell’esame… non si vede l’ora che quell’avvenimento accada e che l’attesa finalmente termini di esistere. Ma vivendo così quanta vita viene persa e sprecata!

Il momento dell’attesa è un momento magico che può condurci a rivelarci incredibili scoperte e bellezze mai pensate. Basta mettersi in un atteggiamento di ascolto e di accoglienza abbracciando tutto ciò che accade. L’ansia, l’agitazione, la tendenza alla fretta sono tutti moti dell’anima che ci distraggono dalla capacità di sapere aspettare e non ci permettono di coglierne le mille virtù.