Home Tags Lettera

Tag: lettera

Essere genitore: 3 meravigliose lettere di padri dedicate ai figli

0
padre che mostra un biglietto alla figlia
Credit foto © Pexels

Essere padre oggi significa ricoprire un ruolo non scontato, che ogni genitore è chiamato ad improvvisare, personalizzare, reinventare cercando quel mix tra innovazione e tradizione che meglio si adatti alla propria personalità. Sono lontani i tempi del “padre padrone” o del “capo famiglia”, i ruoli di genere sono più sfumati e complessi di quelli del passato. Ai padri oggi è richiesto di partecipare sia materialmente che affettivamente alla vita dei figli, fin dalle fasi più precoci. Può non essere facile, non ci sono modelli precostituiti, i propri padri sembrano appartenere ormai ad un’altra epoca…

La Lettera D’Amore Che Vorrei Ricevere

0
Credit foto © Pixabay

Ricevere una lettera scritta a mano è già di per sé un atto d’affetto immenso. Sapere che una persona ha scelto di dedicarci tempo, cura, pensieri e manualità è un regalo tra i più preziosi. Se poi la lettera è uno scritto di amore puro e incondizionato ha il potere di accarezzare tutta la nostra anima e di avvolgerci in un abbraccio di profonda tenerezza e di collegamento con l’intero universo.

Scrivere una lettera d’amore è prendere una pagina bianca e mettere in fila tutta la luce raccolta in fondo al cuore.
(Fabrizio Caramagna)

Nonna, Raccontami Di Quella Volta Che Sei Dovuta Stare In Casa Tanto Tempo

0

Bambina mia,

in quel periodo il filo della vita si è intrecciato con il filo della morte creando una maglia nuova.

Che da allora ho sempre portato addosso.

Il silenzio, all’improvviso, si è diffuso come per magia nelle strade, nelle piazze e nei vicoli delle città. Gli aerei hanno smesso di volare e le navi erano ferme immobili nei porti.

Sembrava un incantesimo.

Come nella fiaba di Rosaspina, la bella addormentata. Ti ricordi quando ti raccontavo questa fiaba quando eri piccola? Quando la principessa cade in un sonno profondo e tutto il regno si assopisce insieme a lei?

La Lettera Che Avrei Voluto Scriverti Dopo Aver Lasciato Questa Vita

0

Questa è la lettera che avrei voluto scrivere per te. Immagina che da lì dove sono ora sia riuscito a mandarti questo ultimo messaggio. Leggilo col cuore, così potrai sentirmi vicino a te.

“Nessuno di noi vivrà per sempre, lo sappiamo tutti; ma sapere non significa comprendere e stai comprendendo questa lezione ora che non puoi più prendermi la mano, sentire la mia voce. È vero che i miei occhi si sono chiusi per sempre su questo mondo ma si aprono su qualcosa di ancora più vasto. Sono qui anche se tu non puoi vedermi, sono nell’aria, nel profumo dei fiori, nei raggi di sole. Sono intorno a te.

La Meravigliosa Lettera Di Carl G. Jung Sul Significato Della Vita

0

Spesso sono gli eventi tragici a ricordarci del significato della vita e forse è proprio la morte ad adempiere al meglio a questo compito ingrato. Ma qual è il senso della vita se ogni esistenza è chiamata a finire? Come comprendere e affrontare il lutto e la morte, sapendo che presto o tardi ognuno di noi verrà travolto dalla Grande Falciatrice?

→ Leggi anche : Il lutto è un rito di passaggio.

“Mamma, Lasciami Crescere” una Lettera Diventata Virale

0

Noi mamme si sa a volte siamo iperprotettive verso i nostri pargoletti, eppure dovremmo imparare a dare molto meno peso ai piccoli incidenti che accadono durante il percorso della loro vita. Siamo sempre a preoccuparci se avrà caldo, avrà freddo, avrà sete avrà fame, si farà male, si prenderà il raffreddore… ma dovremmo veramente imparare ad aspettare che se la cavi da solo in modo da imparare per poter poi affrontarle nuovamente con la saggezza che deriva proprio dall’esperienza.

lettera

Se stai passando un momento difficile, questa lettera è per te…

0
lettera

Forse stai passando un brutto momento: uno di quelli dove hai il buio dentro e senti il bisogno di qualcuno al tuo fianco, qualcuno che ti capisce, che sa cosa stai passando…

Ci sono dei momenti nella vita in cui vorresti piangere ma il fiume di lacrime rimane bloccato come un groppo in gola, ci sono dei momenti in cui hai talmente male dentro che vorresti urlare ma sembra che non ci sia nessuno ad ascoltare, ci sono dei momenti in cui avresti solo bisogno di un abbraccio, di una mano tra i capelli a sostenere i tuoi pensieri, di un “andrà tutto bene” sussurrato all’orecchio ma non c’è nessuno, nessuno a parte te, nessuno a parte me che sto scrivendo ora questa lettera per te.

Lettera della Mamma di una Bambina Autistica allo Sconosciuto del 16C

0
bambina autistica

Cosa succede quando una mamma si trova a gestire un figlio autistico su un volo al ritorno da Disneyland? A volte i bambini autistici sono irrequieti, non puoi semplicemente farli stare seduti al loro posto e una mamma queste cose le sa, e le sa anche una mamma di un bimbo “normale”… i bambini sono così, tutti. Sono curiosi, non stanno mai fermi, chiacchierano, disturbano con i loro giochi e il loro vociare magari a toni più alti. Spesso le mamme si ritrovano a doversi scusare con i passeggeri dei bus, dei treni o degli aerei per delle marachelle dei figli o per dei danni che involontariamente possono provocare.

La presunta lettera di Albert Einstein a sua figlia

2
lettera di Albert Einstein
Albert_Einstein_portrait
❝Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso.❞
(da una lettera a Carl Seelig, 11 marzo 1952)

Albert Einstein è stato un fisico e un  filosofo, padre della teoria della relatività e della nota formula E=mc2; ma forse in pochi conoscono la sua vita privata, sanno della sua primogenita illegittima, morta a poco più di un anno per scarlattina.

Einstein conobbe la sua prima moglie nel 1898Mileva Marić, una brillante studentessa serba, unica donna ammessa a frequentare il Politecnico Federale svizzero; fu con lei che ebbe Lieserl, nel gennaio 1902, ed è a lei che pare scrisse e dedicò una lettera.

“Ci sono tanti modi di essere intelligenti”. La lettera di un preside

0

intelligenti

Essere intelligenti è una qualità che appartiene a tutti. Basta coltivarla, educarla e comprenderne la via di realizzazione.

C’è infatti chi è bravo nel disegno ma che proprio non ama la geografia, chi invece è un genio della matematica ma non sa scrivere una lettera d’amore e ci sono poi quelli che vincono sempre a scacchi ma non amano leggere i libri.

Ognuno ha un talento che dovrebbe trovare la propria via di realizzazione e magari pian piano ciascuno di noi dovrebbe riuscire anche ad annaffiare talenti meno amati o più nascosti che invece potrebbero portare a spalancare porte mai considerate.