Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Fantasia

Tag: fantasia

Mary Poppins: Più Che Aiutare I Figli A Crescere Aiuta I Genitori A Cambiare

0
Mary Poppins

Alzi la mano chi almeno una volta non si sia trovato a nominare Mary Poppins, vuoi per la sua borsa magica che tanto assomiglia alla borsa di migliaia di donne, vuoi per la maestria con la quale ha saputo portare la gioia in una famiglia diventando la tata di due pestiferi fratelli che ne combinavano di ogni tipo.

Alzi la mano chi non ha canticchiato almeno una volta “Basta un poco di zucchero e la pillola va giù, tutto brillerà di più“… oppure “Supercalifragilistichespiralidoso“…

I Bambini Hanno Diritto Alla Noia Estiva: 10 Consigli Pratici

0

Estate, il tempo del raccolto. È finita la semina, la cura, la dedizione al lavoro. Ora si raccoglie. E-state. Fermi. Ad osservare il mondo, il battito di ciglia di un bambino, i temporali che arrivano improvvisi, l’erba che cresce, i frutti rossi e arancioni. Il tempo che scorre lentamente, che si dilata, il sole fino a sera inoltrata. È il tempo del riposo. La scuola finisce, le attività extra scolastiche anche.

Schede da compilare e scuola dell’infanzia: lasciamo al bambino gli anni della fantasia

0

E’ sempre più frequente ormai che già alla scuola dell’infanzia (e giuro, ho sentito anche in alcuni asili nido) i bambini vengano istruiti alla compilazione di schede e materiale didattico e privati di esperienze vive. Milioni di domande si aprono già a questo punto, perchè ci si domanda che bisogno c’è di pre-scolarizzare ulteriormente i bambini, di “insegnare” chissà quale cosa straordinaria che non possano imparare in altro modo. Non si discute il fatto che siano i bambini stessi a voler imparare, ma c’è modo e modo per acquisire varie competenze e non solamente le famose “schede”, che tra l’altro, se utilizzate con cognizione di causa sono anche utili, ma prima c’è tutto un mondo da esplorare.

Cos’è il Daimon: Un Essere Reale che ci Guida o è Frutto della Fantasia?

0
lyra-bussola-d'oro

Ricordate il daimon di Lyra de “La Bussola D’oro”? Si chiamava Pantalaimon e rappresentava la manifestazione fisica dell’anima della bambina sotto forma animale, un compagno inseparabile destinato a scomparire solo alla morte della persona. Nel romanzo di Philip Pullman il Magisterium rapiva i bambini per privarli prematuramente del rispettivo daimon, provocandone la morte o una menomazione psichica. Difatti il daimon rappresentava un canale di collegamento con la Polvere, sostanza cosmica che favoriva l’indipendenza e la libertà della persona, caratteristiche scomode al Magisterium.

Ma il daimon è frutto della fantasia o qualcosa di più?

Il daimon nel mondo antico

lyra-bussola-d'oro

L’immaginazione è uno strumento di guarigione: ecco come allenarla

0
immaginazione creativa

Immaginazione e fantasia sono la stessa cosa? Anche se li utilizziamo frequentemente come sinonimi, i due termini indicano concetti diversi. Se alla fantasia si riconosce una natura più passiva, l’immaginazione è invece di tipo attivo. Sebbene in entrambi i casi si possa visualizzare un desiderio, si ritiene che nella fantasia rimaniamo in balia di ciò che abbiamo visualizzato, provando un misto di nostalgia e malinconia per la fantasia stessa, come se fosse qualcosa di irraggiungibile. Diverso è il caso dell’immaginazione che invece ci proietta nel desiderio come se fosse già esaudito e quindi ci permette di formulare anche eventuali ipotesi di azione per farlo andare in un certo modo, ovvero ci vede protagonisti attivi. Ecco perché fantasticare è piuttosto semplice, immaginare richiede uno sforzo maggiore.

9 attività per bambini che stimolano fantasia ed empatia

0
Immagine by Manuela Griso

“Lo sviluppo del gioco simbolico avviene secondo cinque stadi di livello:

  • Gioco di passaggio: ossia un’approssimazione di simbolizzazione, come portare il telefono all’orecchio senza parlare;
  • Gioco simbolico diretto a sè: come fingere di dormire
  • Gioco simbolico diretto ad altri: come abbracciare la bambola
  • Sequenza di giochi simbolici: come fare il numero e telefonare
  • Simbolizzazione sostitutiva: quando vengono coinvolti uno o più oggetti sostitutivi, ad esempio usare il cubetto come cornetta e parlare al telefono.”

Jean Piaget

Colori a dita fai da te: 3 ricette semplici e veloci

0
Colori per le dita fai-da-te

“La creatività è in ciascuno di noi. Per meglio dire era in ciascuno di noi, quando eravamo piccoli. Nei bambini la creatività è un elemento universale. Fra gli adulti è pressoché inesistente. Il grande problema è di riuscire a sapere che cos’è accaduto di quest’immensa, universale risorsa umana, un problema attuale, che costituisce l’oggetto della nostra ricerca.”
~ Harold Anderson ~

I bambini hanno bisogno di esprimere la loro arte, il modo migliore di farlo per loro è il colore, tutti i bambini sono attratti dai colori, a loro piacciono i colori primari, forti e decisi, blu, rosso e giallo sono sufficienti per creare tutti i colori del mondo (ricordo che il bianco non è un colore ma è assenza di colore).

Cosa Facevano i Bambini Quando Non Avevano la Playstation?

0

Cosa vi ricordate di quando eravate piccoli? Di quando la Playstation o la Wii non c’erano e si andava in piazza a giocare tutti insieme?  Erano altri tempi è vero, bisogna ammettere che oggigiorno scendere in piazza a giocare è diventata quasi una roulette russa, tra il traffico sempre congestionato, tra i delinquenti (ci sono inutile nasconderlo) e tra gli spazi che sono sempre più ridotti, i bambini di oggi non hanno molte scelte per andare a giocare, almeno in città. Ci sono i parchi ma è diverso, una volta non c’erano preoccupazioni, è questo che sostanzialmente è cambiato.

Ricreare Set Cinematografici con gli Oggetti di Casa

0

 

Lilly, Leon e il piccolo Orson non sono propriamente una famiglia “normale“, loro sono una famiglia speciale!!! Hanno trovato un modo alternativo per divertirsi, ricreando i set cinematografici di film famosi con oggetti di casa che per lo più sono spazzatura domestica. 

Lilly e Leon hanno avuto questa idea geniale per divertirsi, quando dopo il trasloco dalla Nuova Zelanda all’Australia, si sono ritrovati con un sacco di cartoni da imballo e non sapevano che farsene. Inoltre dopo la nascita di Orson le scatole sono ancora aumentate e con lui anche il divertimento durante i fine settimana.

Cosa sognano i bimbi? Immaginatelo! [Video]

0

Sicuramente avete visto in rete, o in libreria, le fotografie dell’incredibile artista  Adele Enersen. Questa mamma copywriter e concept designer in pubblicità, è ora una casalinga in congedo di maternità, il suo hobby è stato creare un blog nato per caso mentre guardava il suo bambino fare un pisolino. Lei ha creato immagini bellissime creando i “sogni” della sua bambina intorno a lei e scattando rapide foto. 

Spiega nel suo blog che impiega solo pochi minuti per la foto tra la creazione della scena e l’acquisizione dell’immagine passa pochissimo proprio per  non disturbare il sonno della piccola.