Notizie
Primo piano

Il gesto sportivo di Iván Fernández Anaya commuove il web

Di Elena Bernabè - 28 Gennaio 2013

Un gesto sportivo che ha fatto il giro del mondo e che brinda al valore più sano e autentico dello sport.
Il 2 dicembre 2012, il corridore basco Iván Fernández Anaya stava gareggiando in una corsa campestre a Burlada, Navarra, e si trovava in seconda posizione. Stava per vincere il leader della corsa Abel Mutai, già medaglia di bronzo nella 3000 metri siepi a Londra 2012.
Ad un certo punto una svista da parte di Mutai: il keniano si ferma 10 metri prima del traguardo perchè convinto di aver già attraversato la linea di fine corsa e quindi di essere arrivato per primo.
Fernández Anaya allora, invece di sfruttare l’errore di Mutai e di “rubargli” il primo posto, si avvicina all’avversario e gli indica che mancano ancora pochi metri alla fine della corsa. Il keiniano così riesce a vincere.
Questa la dichiarazione del corridore basco: “Anche se mi avessero detto che la vittoria mi avrebbe garantito un posto nella squadra spagnola per i campionati europei, non l’avrei fatto. Perché oggi, con il modo in cui vanno le cose in tutti gli ambienti: nel calcio, nella società, nella politica, in cui sembra che tutto sia permesso, un gesto di onestà è anche più importante “.
Una vera lezione di onestà!
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente
Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUI e poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser
Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)