Franco Battiato ha oltrepassato la soglia oggi. Ma è solo il suo corpo a non esserci più, le sue parole rimarranno in eterno come testimonianza di bellezza, come un’eredità meravigliosa del suo grande cuore.

E’ impossibile definirlo poiché lui stesso fuggiva da ogni tipo di definizione. Poeta, maestro, cantate, ribelle, uditore profondo del cuore e della gente, musicista, scrittore. E’ stato tutto questo e ancora di più. Un saggio d’altri tempi che riusciva anche solo con lo sguardo a toccare le anime delle persone e con la sua musica anche ad accarezzare i cuori, a destare gli animi, a insegnare la vita.

Sono per natura un contemplativo. I profumi, l’aria, sono per me come il telecomando che spegne il mondo.

Franco Battiato

Per rendergli omaggio abbiamo deciso di raccogliere le frasi più belle delle sue canzoni, quelle in grado di emozionare, di far riflettere, di far stare bene. Grazie alla sua arte siamo certi che Franco abiterà sempre nei cuori delle persone che è riuscito ad emozionare.

Le frasi più belle nelle canzoni di Franco Battiato

Franco Battiato che cante
©Gian Mattia D’Alberto/Lapresse 02-03-2007 Sanremo-IM

Le sue canzoni sono vere e proprie poesie, importanti viaggi interiori, fiori delicati e nello stesso tempo maestri spietati e saggi. Lasciamo spazio allora alle parole di questo grande cantautore, è l’unico modo per portarlo nei nostri cuori e per ringraziarlo di tutto il tesoro che ci ha donato.

——————————

E ti vengo a cercare
Anche solo per vederti o parlare
Perché ho bisogno della tua presenza
Per capire meglio la mia essenza.
(E ti vengo a cercare, 1988)

——————————

L’inconscio ci comunica coi sogni frammenti di verità sepolte.
(Caffè de la Paix, 1993)

——————————

Era magnifico quel tempo com’era bello
quando eravamo collegati perfettamente
al luogo e alle persone che avevamo scelto
prima di nascere
(Un irresistibile richiamo, 2012)

——————————

Le nuvole non possono annientare il sole.

(Lode all’Inviolato, 2003)

——————————

Ed è in certi sguardi che s’intravede l’infinito.

(Tutto l’universo obbedisce all’amore, 2008)

——————————

Siamo esseri immortali caduti nelle tenebre, destinati a errare, nei secoli dei secoli, fino a completa guarigione

(Le sacre sinfonie del tempo, 1991)

——————————

La Cura

Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie

Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via

Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo

Dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai

Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore

Dalle ossessioni delle tue manie

Supererò le correnti gravitazionali

Lo spazio e la luce Per non farti invecchiare

E guarirai da tutte le malattie

Perché sei un essere speciale

Ed io, avrò cura di te

Vagavo per i campi del Tennessee (come vi ero arrivato, chissà)

Non hai fiori bianchi per me?

Più veloci di aquile i miei sogni

Attraversano il mare

Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza

Percorreremo assieme le vie che portano all’essenza

I profumi d’amore inebrieranno i nostri corpi

La bonaccia d’agosto non calmerà i nostri sensi

Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto

Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono

Supererò le correnti gravitazionali

Lo spazio e la luce per non farti invecchiare

TI salverò da ogni malinconia

Perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te

Io sì, che avrò cura di te

Buon viaggio Maestro!