Spesso nella vita di tutti i giorni abbiamo dei comportamenti che influiscono sulla qualità della nostra giornata, a volte non ce ne rendiamo neppure conto ma perdiamo davvero molto tempo a fare cose inutili che non arricchiscono ma che al contrario penalizzano la nostra energia vitale.

Il problema sostanziale di questo spreco di tempo è che inseguiamo obbiettivi sbagliati e non lasciamo spazio a quelle cose che invece potrebbero renderci persone migliori ma soprattutto potrebbero rendere migliore la nostra vita.

Per riuscire ad avere finalmente delle giornate piene e ricche e soprattutto degne di essere vissute dobbiamo smettere di fare determinate cose. Non è così semplice come può sembrare ma è necessario se vogliamo tornare ad essere felici. Questi consigli sono utili ma spesso vengono persi di vista quindi diventa utile scriverli su dei post-it colorati (meglio se rossi o arancioni, due colori che attirano lo sguardo) ed appiccicarli per casa, in posti frequentati spesso, per esempio sul frigo, accanto alla tv, davanti allo specchio, sul comodino o vicino alla porta d’uscita…


Smettere di Fare

Ecco le cose che bisogna smettere di fare:

1. Smettere di sottovalutarsi
2. Smettere di dover essere sempre al top
3. Smettere di trascurarsi
4. Smettere di frequentare compagnie negative
5. Smettere di pianificare
6. Smettere di piangersi addosso
7. Smettere di lamentarsi
8. Smettere di paragonare
9. Smettere di pretendere
10. Smettere di provare rancore

Sono 10 cose da imparare, non tutte semplici, vediamo qualche consiglio per come fare.

Smettere di sottovalutarsi

Bisogna imparare a credere in se stessi, a non pensare al passato e agli errori commessi ma cercare di guardare al futuro pensando a tutte le cose che abbiamo superato e che ci hanno portato al momento presente. Siamo stati in grado di fare grandi cose, basta ricordarcene più spesso e capire quanto siamo stati forti e bravi.

Smettere di dover essere sempre al top

Non possiamo essere sempre perfetti, concediamoci il lusso di mollare la presa, indossiamo la tuta e togliamo i tacchi, impariamo ad adattarci anche alle situazioni che capitano tra capo e collo, e cerchiamo di capire che nessuno pretende da noi più di quello che noi pretendiamo da noi stessi, e cerchiamo di pretendere un po’ meno…

Smettere di Fare

Smettere di trascurarsi

Cerchiamo di curarci di più di noi, del nostro corpo, della nostra salute, iniziamo a mangiare sano, andiamo in palestra, trucchiamoci, vestiamoci bene, amiamoci!

Smettere di frequentare compagnie negative

Le persone negative ci logorano, assorbono la nostra energia e la risucchiano come idrovore, lasciamole andare, cerchiamo di circondarci di persone positive che danno valore alla nostra vita.

Smettere di pianificare

Spesso le cose non vanno come vorremmo, e spesso i programmi vengono smontati da eventi fuori dalla nostra portata. Se si smette di pianificare sempre tutto si smette anche di rimanere delusi, frustrati e nella perenne ansia che non vada come ci si aspetta. Vivere il momento è più importante e l’improvvisazione è l’arte di chi riesce a superare qualsiasi imprevisto.

Smettere di piangersi addosso

Non è vero che capitano sempre tutte a noi, Tutti vivono situazioni come le nostre e a volte anche peggiori, smettere di lamentarsi e di piangersi addosso è un passo importante per iniziare ad aprire gli occhi sul mondo, e dopo questo è possibile imparare a dire grazie per quello che si ha. Essere grati è uno stile di vita positivo che aiuta a superare i traumi del passato e a rafforzare i rapporti con gli altri.

Smettere di lamentarsi

Basta lamentarsi bisogna cominciare a ridere anche delle cose negative che ci capitano, prendere la vita con filosofia, come si suol dire, è la cosa migliore da fare, non lamentarsi e rimboccarsi le maniche è fondamentale per una vita sana, felice e ricca. E smettere anche di lamentarsi per quello che non si ha ed iniziare ad apprezzare quello che invece si ha, e soprattutto capire che il possedere non equivale a felicità, anzi semplificando i bisogni quotidiani la vita in se sarà più semplice.

Smettere di paragonare

Paragonarsi agli altri equivale ad abbattere la propria autostima, ognuno ha il suo vissuto, la sua storia e la propria valigia piena di errori, non è tutto oro quel che luccica e i paragoni non aiutano e non sono produttivi, anzi il più delle volte sono deleteri. Bisogna imparare ad accettarsi e a capire che ognuno è diverso dagli altri.

Smettere di Fare

Smettere di pretendere

Si deve imparare ad essere altruisti e non sempre a pretendere sia da se stessi che dagli altri, non è detto che ci meritiamo sempre tutto quello che crediamo, a volte queste aspettative creano solo frustrazioni.

Smettere di provare rancore

Imparare a perdonare fa bene all’anima, è difficile a volte ma aiuta a liberarsi dallo stress. Perdonare significa decidere che il male fatto non continuerà a farcene, non continuerà a rovinare la nostra felicità.

Se si riesce a “Smettere di Fare…” si riuscirà a vivere meglio con noi stessi e con gli altri, pian pianino si prenderà più consapevolezza di sé e ci ameremo di più. Provateci e fatelo da subito, solo così inizierete a vivere meglio!

Articolo scritto da Valeria Bonora – valeria2174.wix.com