Hermann Hesse ha lasciato un segno indelebile e profondo con la sua scrittura. I suoi romanzi e i suoi insegnamenti riescono ancora oggi a toccare i cuori di tantissime persone.

Leggi —> Siddharta di Hermann Hesse: 12 insegnamenti preziosi del libro

Il suo modo di scrivere così particolare ed entusiasmante conduce il lettore a guardarsi dentro, ad aprire porte interiori mai aperte prima, a risvegliare intuizioni, a porsi domande sempre nuove.

Proprio per questa sua caratteristica affascinante abbiamo deciso di raccogliere le sue 10 frasi più profonde e toccanti.

Le 10 frasi più profonde di Hermann Hesse

libro aperto tra le mani
Credit foto
© Pexels

1- L’amore non deve implorare e nemmeno pretendere, l’amore deve avere la forza di diventare certezza dentro di sé. Allora non è più trascinato, ma trascina.

(Hermann Hesse, Demian)

Quando l’amore deve essere implorato, chiesto, preteso non è più amore. Esso deve fluire naturalmente come il torrente di un fiume, solo così può sfociare nel mare e portare tutta la sua energia e ricchezza.

2- Solo chi ha necessità di un tocco delicato, sa toccare con delicatezza.

(Hermann hesse, Notti insonni)

Un vero e proprio inno alla sensibilità, alla fragilità, alla delicatezza. Chi fa di tutto per sembrare forte ed imperturbabile perde la grande occasione di vivere le proprie debolezze che si rivelano essenziali per poter far nascere la gentilezza, l’empatia, il rispetto.

3- Se tracci col gesso una riga sul pavimento, è altrettanto difficile camminarci sopra che avanzare sulla più sottile delle funi. Eppure chiunque ci riesce tranquillamente perché non è pericoloso. Se fai finta che la fune non è altro che un disegno fatto col gesso e l’aria intorno è il pavimento, riesci a procedere sicuro su tutte le funi. Ciò che conta è tutto dentro di noi; fuori nessuno può aiutarci. Non essere in guerra con te stesso: così… tutto diventa
possibile, non solo camminare su una fune, ma anche volare.

(Hermann Hesse)

Tutto, assolutamente tutto, nasce da dentro di noi. E’ la nostra mente a creare la nostra realtà, è il nostro modo di pensare a modellare la nostra vita: mutando il pensiero muta tutto.

4- Hai paura solo se non sei in armonia con te stesso. Le persone hanno paura perchè non si sono mai impadronite di se stesse. Un’intera società è composta di uomini che hanno paura dello sconosciuto che c’è in loro.

(Hermann Hesse)

La paura è la disarmonia che regna in noi: abbiamo delle parti interiori mai esplorate, mai avvicinate, sempre rifiutate e questa nostra lontananza dal nostro io più autentico crea dei fantasmi che ci intimoriscono. Ma questi fantasmi così pericolosi non sono altro che dentro di noi.

5- I dolori, le delusioni e la malinconia non sono fatti per renderci scontenti e toglierci valore e dignità, ma per maturarci.

(Hermann Hesse, Peter Camenzind)

Tutto avviene per noi, non contro di noi. Ogni accadimento è un maestro spietato che viene a darci una lezione. Sta a noi afferrare il messaggio o perderlo tra lamenti, disperazioni e malumori.

Leggi anche —> “Felice è chi sa amare”: la splendida riflessione di Hermann Hesse sull’amore

6- Sono stato un cercatore e ancora lo sono, ma non cerco più nelle stelle e nei libri: incomincio a udire gli insegnamenti che il mio sangue mormora in me.
La mia storia non è piacevole, non è dolce e armoniosa come le storie inventate; sa di stoltezza e confusione, sa di follia e sogno, come la vita di tutti coloro che non vogliono più mentire a se stessi.

(hermann hesse, Demian)

Quando l’attenzione è rivolta all’interno di noi stessi si vede la verità e non si ha più bisogno di libri, di maestri, di guide esterne: tutto si apprende partendo da dentro.

7- Se per la tua gioia hai bisogno del permesso di altri, sei proprio un povero sciocco.

(Hermann hesse, Il Lupo della steppa)

Essere felici e gioiosi vuol dire aver trovato cosa ci fa stare bene e ricercarlo ogni giorno, anche se ciò vuol dire deludere gli altri.

8- Si chiama amore ogni superiorità, ogni capacità di comprensione, ogni capacità di sorridere nel dolore. Amore per noi stessi e per il nostro destino, affettuosa adesione a ciò che l’Imperscrutabile vuole fare di noi anche quando non siamo ancora in grado di vederlo e di comprenderlo – questo è ciò a cui tendiamo.

(Hermann Hesse)

La fiducia nella vita e in ciò che ci accade vuol dire credere in un disegno divino, in una mano potente che vuol far sperimentarci prove, ostacoli e difficoltà per nutrire la nostra anima. Anche se spesso non riusciamo a vederlo questo disegno nella sua interezza ci fidiamo che è stato fatto per amore verso di noi.

9- L’eccessivo valore che diamo ai minuti, la fretta, che sta alla base del nostro vivere, è senza dubbio il peggior nemico del piacere.

(Hermann Hesse)

La fretta disorienta, consuma, distrae e fa ammalare. Ecco perché ritornare ad una vita più lenta è il primo passo da compiere per essere più sereni.

Leggi anche —> Narciso e Boccadoro: 8 preziose lezioni di vita

10- Bisogna trovare il proprio sogno perché la strada diventi facile.
Ma non esiste un sogno perfetto.
Ogni sogno cede il posto a un sogno nuovo, e non bisogna volerne trattenere alcuno.

(Hermann Hesse)

Cambiare idea è fondamentale se sentiamo di voler cambiare rotta. Rimanere immobili in una situazione che ci fa stare male solo perché si è scelta in passato vuol dire rifiutare la serenità, resistere ai richiami della vita, non essere sinceri con se stessi.

Elena Bernabè