gallette di mais biologicheTre lotti di gallette di mais biologiche sono state ritirate da due punti vendita della Valle d’Aosta per la presenza di deossinivalenolo (o DON o vomitossina), una micotossina appartenente al gruppo dei tricoteceni prodotta da alcune specie di Fusarium (F. graminearum, F. culmorum, ecc..), un fungo che attacca i cereali come il grano e il mais.

Un’allerta che ha pubblicato anche Il fatto alimentare.

I principali effetti tossici del deossinivalenolo sull’uomo e sugli altri mammiferi sono:

• inibizione della sintesi proteica e degli acidi nucleici, alterazione della struttura di membrana e della funzionalità dei mitocondri, apoptosi e attivazione delle citochine;
• vomito, diarrea, malfunzionamento del sistema ematopoietico (anemia e leucopenia);
• abbassamento delle difese immunitarie.

I tre lotti di gallette di mais biologiche che sono stati ritirati dai punti vendita Biocanavese a Quart e alla Cooperativa Lo Pan Ner di Aosta e si tratta di gallette biologiche “Soffiette di Mais Bio” della marca La finestra sul cielo di Torino e prodotte dall’azienda belga Granco.

Come al solito il Ministero della salute non avvisa i consumatori, ma il ritiro sembrerebbe stato fatto anche in altre regioni.

Di seguito i lotti incriminati.

gallette-mais-biologicche

Il sistema di allerta della Valle d’Aosta ha pubblicato sul suo sito un comunicato relativo al ritiro delle gallette di mais biologiche destinato ai consumatori.

Invitiamo quindi tutte le persone che hanno in casa il prodotto a non consumarlo ma a riportarlo al punto vendita dove lo hanno acquistato.

Cerchiamo di diffondere il più possibile questa notizia affinchè arrivi a tutte le persone interessate al comunicato!