scelta-partner

La scelta del partner è casuale o dettata da altro? La risposta è stata già data in un nostro articolo precedente. Oggi vogliamo aggiungere qualche altra riflessione.

Tutti noi tendiamo a scegliere e a prediligere ciò che conosciamo, e quindi anche se questo è negativo e porta sofferenza comunque la cosa importante è che sia conosciuto, familiare al nostro sistema.

cervelloTi starai chiedendo, ma se sono attratto da una persona che non conosco bene, come è possibile che io la scelga sulla base del mio modello interno? Come posso sapere se questa vi corrisponde o meno?

Devi sapere che questo meccanismo si innesca a livello inconscio

Quando incontro una persona anche se non so molto di lei, il mio inconscio a prima vista riconosce se essa corrisponde o meno ai miei canoni interni, e mi porta a sentirmi attratto o meno. Se questa persona corrisponde al mio modello interno, probabilmente ne sarò attratto altrimenti risulterà ai miei occhi poco interessante.

Devi sapere quindi che anche se pensi la tua scelta amorosa sia casuale e dettata solo dal sentimento, in realtà le cose sembrano non essere proprio così. Tutti noi nella scelta del partner siamo profondamente condizionati dalle nostre pregresse esperienze, con le nostre principali figure di riferimento.

Scelta del partner: la coppia

Ma non solo, considera che la coppia è composta da due persone, e che entrambe i partner portano con sé le conseguenze di questi condizionamenti.  E l’idea di come gestire e vivere un rapporto di coppia, sulla base di come hanno visto comportarsi i propri genitori. Da ciò ne potrebbe scaturire una difficile gestione del rapporto.

I nostri genitori se rifletti un attimo, sono stati anche il nostro primo modello di cosa è una relazione, di come essa vada gestita e di cosa ci si può aspettare dall’altro.

Tutto ciò rimane “memorizzato” nel nostro inconscio. Si viene a formare quello che volendo utilizzare un termine tecnico, si chiama un “modello operativo interno”. Che altro non è che una mappa di riferimento sul comportamento e sulle aspettative proprie ed altrui.

Secondo questa teoria una volta “installato” un certo modello operativo interno, ogni individuo avrà un’idea ben precisa di:

Check2orangeCome comportarsi

Check2orangeCome si comporteranno gli altri

Check2orangeCosa aspettarsi

Check2orangeCosa gli altri si aspetteranno

Tutto ciò avrà un importante influsso sulle scelte e sul comportamento, anche se quando ciò accade non ce ne rendiamo conto.

Scelta partner: riflessioni

scelta-partnerAd ogni modo teorie a parte, probabilmente se rifletti un attimo sulle tue storie passate, potresti notare delle somiglianze nelle persone che come abbiamo visto, non così casualmente hanno conquistato la tua attenzione e con le quali hai iniziato e condiviso un rapporto più o meno duraturo.

Probabilmente potresti notare che queste persone (siano uomini o donne) si somigliano per qualche caratteristica del carattere, qualche aspetto nel modo di comportarsi, nel modo di essere, nel modo di trattarti, nel modo di porsi nei confronti del rapporto, ecc.

Riflettendoci un pò sono certa ti verranno in mente altri aspetti!

A volte c’è un vero e proprio copione che tende a ripetersi, e soprattutto se questo non è positivo e ci porta puntualmente ad avere, relazioni burrascose, deludenti, svilenti, maltrattanti, ecc. occorre fermarsi e capire cosa sta succedendo.

Potrebbe essere che inconsapevolmente stiamo continuando a ripetere un modello non funzionale.

Ad esempio incontrare puntualmente:

Check2greenPersone inaffidabili

Check2greenPersone che vogliono prevalere

Check2greenPersone che dimostrano di non poterti dare ciò che vorresti ricevere dal rapporto

Check2greenPersone troppo “incasinate”

Check2greenPersone che hanno bisogno di essere aiutate o “salvate” (detta anche sindrome della crocerossina)

Check2greenPersone che hanno un carattere molto più forte/debole del tuo

E l’elenco potrebbe continuare…

In tutti questi casi soprattutto se reiterati nel tempo, occorre fermarsi e darsi onestamente delle risposte!

Anche se ci portiamo dietro dei modelli disfunzionali che stanno condizionando la nostra vita amorosa, questi possono essere modificati.

Il primo passo è la comprensione di cosa sta accadendo, e di quali dinamiche continuano puntualmente a ripetersi. Dopodichè sarà possibile andare ad agire, in modo da favorire lo sviluppo di un modello più funzionale, che possa dare maggiori possibilità di successo e benessere alla coppia.

Tutto ciò è importante, in quanto in ballo ci sono la tua felicità e soddisfazione nei confronti del rapporto!

Dr.ssa Monia Ferretti Psicologa – Psicoterapeuta
Seguimi su Facebook https://www.facebook.com/psicologapsicoterapeutaferrettimoniapadova
www.lopsicologoonline.it

Ti potrebbe interessare anche:

Rapporto di coppia in crisi? 10 consigli utili per migliorarlo

Il tradimento, perché si tradisce la persona amata?